Auguri Italia

Per salutare i tuoi amici o semplicemente cazzeggiare anche su argomenti non strettamente legati al mondo della pesca.

Moderatori: Staff Seaspin, Staff Moderatori

Avatar utente
LurKer
Senior Member
Messaggi: 3235
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:51 pm
Località: Roma

Re: Auguri Italia

Messaggio da LurKer » lun apr 18, 2011 10:46 am

BallaCoiPersici ha scritto:Sulla ventilata inefficacia del federalismo basti vedere il "caso Belgio" che da quasi un anno (forse piú, di preciso non ricordo :smt105) senza un governo centrale sta vivendo senza alcun problema grazie ad assetti locali del tutto in grado di gestire l'ordinaria amministrazione :wink: !

Sulla grande efficacia del centralismo basti invece vedere l'Italia :smt005 !
Bo', vabbe', io la finisco qui. Veramente non c'e' dialogo: io ne faccio una discussione sulla visione ideologica della forma di Stato e tu, come fai spesso quando si tocca la sostanza di fondo delle tue idee, la butti in caciara, andando a cercare i soliti esempi del cavolo - scusa il termine, ma trovarne uno che da' ragione a te e altrettanto facile che trovarne un altro che da' ragione a me.
Restiamo ognuno della sua idea, e ciccia.
Pero' ti chiederei un grosso favore: siccome tutte queste discussioni sono sempre partite da tue considerazioni latamente politiche, falla finita anche tu una volta per tutte. Non riaprire piu' discussioni del genere e sul forum parliamo solo di pesca, che e' meglio.
Giorgio Barduani

Avatar utente
BallaCoiPersici
Senior Member
Messaggi: 2628
Iscritto il: lun giu 11, 2007 11:53 am
Località: Laveno Mombello (VARESE)

Re: Auguri Italia

Messaggio da BallaCoiPersici » lun apr 18, 2011 11:37 am

Vabbè ma se ti incazzi ogni volta che tiro fuori un dato oggettivo solo perchè contraddice le tue teorie è chiaro che poi si scazza :smt105 !

Se poi mi si contrappone al dato oggettivo Belgio che regge senza governo centrale la Francia per affermare invece che funziona anche il centralismo (a parte che stanno decentrando già dal '76) nel terzo millennio e nessuno si domanda perchè i francesi, con un'economia più che boccheggiante e uno stato sociale sul baratro costante della rivoluzione (ricordate le rivolte delle banlieu ?), stanno facendo una guerra a tutti i costi per arrivare alle risorse libiche (che grazie ai baciamani tanto criticati erano "nostre" sino a tre mesi fa :smt105 ), allora c'è proprio impossibilità al dialogo in quanto manca la visione d'insieme :smt009 !

Comunque mi defilo davvero ora :smt023 , ne ho fatti incazzare troppi :-D senza volere (fermo che a mio parere basta davvero poco per farvi incazzare, basta contraddirvi :smt105 ) !
Massimo - BallaCoiPersici (aka Ballak)

Che bello che era quando lo spinning non era una moda !

La Gaystapo ha veramente rotto i coglioni !

Avatar utente
ullrich
Senior Member
Messaggi: 4252
Iscritto il: lun giu 06, 2005 9:20 am
Località: Roma

Re: Auguri Italia

Messaggio da ullrich » lun apr 18, 2011 11:41 am

A me hai fatto sorridere :-D :smt023 ... ma non se l'unico :smt005
Se sei un maschio funziona così: ti siedi sulla tazza con il tuo vecchio amico fuori dai pantaloni. Si, insomma, il tuo bell'orsacchiottone paonazzo. Ci lavori un po' e lo fai mettere sull'attenti, dritto come un soldatino, dopodichè aspetti nel tuo stanzino di plastica e incroci le dita. Un po' come quando vai a pescare.
Se sei cattolico, la sensazione è la stessa che provi in un confessionale. L'attesa, lo sfogo , la redenzione.
Un po' come quando vai a pescare ma poi i pesci li ributti dentro. La cosidetta "pesca sportiva".
da "Soffocare" di Chuck Palahniuk

Avatar utente
LurKer
Senior Member
Messaggi: 3235
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:51 pm
Località: Roma

Re: Auguri Italia

Messaggio da LurKer » lun apr 18, 2011 1:13 pm

ma io mica sono incacchiato, quando mai? Ho solo constatato
Dai, basta, famolo ancora di piu', facciamo il bi-federalismo, che' uno non ci basta. Cosi' almeno BCP la smette. Vi prego
:smt005 :smt005 :smt005
Giorgio Barduani

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Re: Auguri Italia

Messaggio da Davide » lun apr 18, 2011 2:32 pm

vorrei 500 gr di bi-gattini
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
maXimo
Senior Member
Messaggi: 1391
Iscritto il: ven gen 08, 2010 12:27 pm
Località: Gargano

Re: Auguri Italia

Messaggio da maXimo » lun apr 18, 2011 8:51 pm

Davide ha scritto:vorrei 500 gr di bi-gattini

:-D :-D :-D
...lui sà che è una sofferenza per il pesce anche se poi ritorna libero...il C&R è basilare per il vero Spinner.
Al mare bisogna avvicinarsi con sacralità e rispetto ed il fatto di avere una canna in mano come se fosse una bacchetta magica non autorizza ad esaudire i desideri di avidità e sfruttamento.
__________________________________________________________________________________________________
Solo sul mare si è davvero liberi. (E.G. O'Neill)

Avatar utente
Tempesta
Senior Member
Messaggi: 6204
Iscritto il: mer ott 12, 2005 7:49 am
Località: Grosseto

Re: Auguri Italia

Messaggio da Tempesta » lun apr 18, 2011 11:45 pm

Anch'io mi arrendo e lascio prima che qualcuno passi alle parole forti :smt005 tanto ognuno ha il suo dato "oggettivo" e l'incontestabile ragione dalla sua parte.
Sarà per la piccola educazione tecnica, ma io ho capito che ogni cosa è relativa secondo il sistema di riferimento con cui si osserva. In fisica, ma ancor più in sociologia. :wink:

Viva la Maremma libera dalle zanzare e dagli ARFISI. :smt005 :smt005
[b]Mai dimenticare chi siamo e da dove veniamo.[/b]

Avatar utente
SIMONE790
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 426
Iscritto il: gio ott 02, 2008 6:09 pm
Località: Grosseto

Re: Auguri Italia

Messaggio da SIMONE790 » lun apr 25, 2011 12:05 am

a parer mio Caparezza qua la dice giusta :grin: :

http://www.youtube.com/watch?v=8lmVZstFqlU
T2 DISTRIBUTION Pro-Staff
http://t2distribution.wordpress.com/

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Re: Auguri Italia

Messaggio da Alefish » lun apr 25, 2011 7:07 pm

Uhmmm, non ho voglia di rileggere tutto quanto è stato scritto in mia assenza.... ma ho visto per dieci giorni i cartelloni "patria o muerte" :-D , come questo:

Immagine

Non ho fondamentalmente ancora capito se là si intenda lottare fino alla "muerte" per la "patria"cosa in cui è rintracciabile sicuramente una certa dose di nobiltà, o se piuttosto si sottointenda che se non si accetta quella "patria" ti tocca la "muerte", che ha ben altro significato.... :smt105
Analogamente non vedo chiarezza qui ( in Italia ) nello sbandierare la parola "patria" in tante situazioni ... nobile ideale ( e va benissimo ) o strumento per zittire le voci e appianare le volontà scomode ( un po' meno bene mi pare ) ?
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » lun apr 25, 2011 8:41 pm

Alefish ha scritto: Non ho fondamentalmente ancora capito se là si intenda lottare fino alla "muerte" per la "patria"cosa in cui è rintracciabile sicuramente una certa dose di nobiltà, o se piuttosto si sottointenda che se non si accetta quella "patria" ti tocca la "muerte", che ha ben altro significato.... :smt105
Analogamente non vedo chiarezza qui ( in Italia ) nello sbandierare la parola "patria" in tante situazioni ... nobile ideale ( e va benissimo ) o strumento per zittire le voci e appianare le volontà scomode ( un po' meno bene mi pare ) ?
Dato che è uno slogan rivoluzionario, sicuramente la prima!

Ma, a pensarci bene, senza entusiasmo e e contraddicendomi pure, queste sovrastrutture imposte (e non è solo la patria...) sono fatte apposta per ingabbiare i popoli.
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

marshal
Senior Member
Messaggi: 943
Iscritto il: lun giu 06, 2005 9:13 am
Località: Roma

Re: Auguri Italia

Messaggio da marshal » mar apr 26, 2011 10:16 am

Ho letto i vari posts che compongono questo 3d e sono sinceramente deluso. Deluso dalla miopia storica di alcune persone (spesso discendenti dei "profughi meridionali") che parlano di assistenzialismo, corruzione, degrado senza sapere che l'origine è da ricercarsi nelle guerre di espansione dei Piemontesi e nel come questi hanno sfruttato e depredato la loro "colonia": il meridione. Se è nata l'industria nel Nord Italia è merito dei bottini di guerra e della manodopera a basso costo ottenuta dal Sud; se il guappo è divenuto camorrista e se il politico è un burocrate corrotto è in gran parte colpa di una gestione "coloniale" che il regno d'italia ha avuto verso il SUD.

Goethe 1787:
Ma avendo io una certa conoscenza del Sud, ho subito sospettato che tale giudizio dipendesse dalla mentalità propria del Nord, dove si considerano oziosi tutti coloro che non s’affannano a lavorare tutto il santo giorno. Perciò ho osservato attentamente questo popolo napoletano, e ho potuto constatare che vi è molta gente mal vestita, ma nemmeno uno che sia disoccupato.

Da wikipedia:
“Napoli, nei circa duecento anni di vicereame, non solo non decadde ma crebbe fino a diventare quella metropoli (300.000 abitanti nel 1550, 500.000-600.000 abitanti nel corso del Seicento) che costituiva la più popolosa e, in rivalità con Venezia, la più ricca città del Mediterraneo

Giuseppe Planelli, giornalista de L’Osservatore Romano scrive:
........ Del più bel regno d'Europa fu maledetta la memoria. Della più bella e vivace capitale del mondo non rimase che il peggior folclore e lo sberleffo. Dalla più bella reggia del mondo furon portate via anche le pentole della cucina.
Al cognato Granduca che gli magnificava i progressi del suo stato, Re Ferdinando, un secolo prima, faceva notare che pure, se di toscani se ne trovava in tutt 'Italia, di napoletani non se n 'era mai visti cercar la felicità fuori dal Regno. ………… Nel 1861, dai porti di Napoli e di Palermo, partirono 6000 emigranti, 6800 emigranti nel 1862, 7000 emigranti nel 1863, 9000 emigranti nel 1864, 11.000 emigranti nel 1865, 18.000 emigranti nel 1866, 21.000 emigranti nel 1867, 26.000 emigranti nel 1868, 32.000 emigranti nel 1869, 40.000 emigranti nel 1870. Prima di essere invaso, il Sud aveva 12 milioni di abitanti. Fino ad oggi gli emigrati meridionali nel mondo sono 20 milioni senza contare quelli sparsi nel resto d'Italia.

C'era una volta un paese felice e sembra una favola. Gli uomini meri¬dionali, dicevano i viaggiatori, senza capire, son fieri, generosi, cor¬diali, contenti della loro vita. Le donne avevano vestiti dai colori sgargianti, pendagli d'argento e collanine di corallo. Rancore, diffi¬denza, omertà sono rimasti nei paesi desolati. Le nostre donne da più d'un secolo non vestono che di nero.

È su queste premesse che vogliamo raccontare, noi, la nostra storia. Una storia che giunge da quell'Italia che tutti conoscono come de¬pressa e clientelare, terremotata e mafiosa, disoccupata e camorrista, abusivista e criminale, superstiziosa e sfaticata, dove civili sono solo i procuratori antimafia venuti dal Nord, e della quale si dice: «È sem¬pre stata così». Della quale, molti, di là da quell'Appennino, ormai farebbero volentieri a meno, senza neppur sapere che ciò che vantano come progresso, per buona parte, viene dalle casse rapinate del Sud e dalla fatica e dalle lacrime degli emigrati meridionali.

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » mar apr 26, 2011 11:15 am

Mario,
anche questa è propaganda (che io assimilo a quella leghista). Tra l'altro, va abbastanza di moda :smt021
Non nego che l'unificazione d'Italia non sia stata tutta rose e fiori ma SFIDO chiunque a dimostrare che, sotto i Borboni, le masse popolari avessero un tenore di vita migliore. Forse stavano meglio quattro latifondisti, legati alle aristocrazie monarchiche, che si spartivano territori immensi, lasciandoli spesso incolti mentre il popolo moriva di fame. In Calabria, il feudo dei baroni Barracco si estendeva da Crotone alla pre-sila cosentina :oops:

Riporto per intero un articolo di uno storico, che non trovo più in rete:

Gli avvenimenti che portarono all'unificazione dell'Italia si susseguirono con straordinaria rapidità, un insieme di circostanze favorevoli portò all'unità. Affiorarono ben presto due Italie profondamente divise, Nord e Sud, persisteva l'errata convinzione che il Mezzogiorno fosse una delle zone più ricche del paese. La realtà era molto diversa. Il Sud era una 'plaga in pieno disfacimento'. Arretratezza generale, povertà, sottosviluppo, squilibrio tra popolazione e risorse, società prevalentemente agricola, frantumata in una miriade di apparati regionali e subregionali, netta frattura tra mondo rurale e mondo cittadino erano i caratteri predominanti e prevalenti. La situazione calabrese, Sud nel Sud, - gli studi di due storici, Augusto Placanica e Giuseppe Masi, consentono una efficace ricostruzione della Calabria all'unificazione - era ancora più grave e complessa. L'ingresso della Calabria nel nuovo stato unitario 'provocò notevoli contraccolpi, con echi che sarebbero durati a lungo nel tempo'.

I fatti di Bronte in Sicilia e la repressione nel sangue delle speranze dei contadini di ottenere la terra avevano anticipato quello che sarebbe successivamente accaduto a quanti avrebbero osato occupare parti delle estese proprietà terriere di latifondisti, borghesi terrieri e nobili. Uno dei primi settori socio economici, infatti, ad essere messo alla prova fu quello della proprietà fondiaria. 'La speranza di larghe fasce della popolazione contadina cosentina di godere dell'uso dei demani silani in seguito all'editto di Garibaldi a Rogliano fu vanificato dai maggiorenti locali', fallirono sul nascere le speranze di quanti credevano in una rivoluzione sociale che avrebbe dovuto dare l'agognata terra ai contadini. Tra il 1860 e il 1861 si consumò nella regione 'il definitivo consolidamento di quella borghesia che aveva sostenuto Garibaldi: ne era la prova la nomina di governatori come Stocco a Catanzaro, di Plutino a Reggio, di Morellia Cosenza, insieme con le loro mirate promozioni e sostituzioni, e con l'ingresso di altri maggiorenti che erano stati simpatizzanti o protagonisti della spedizione dei Mille, o di altri memorabili fatti del Risorgimento di Calabria da Giovanni Nicotera a Benedetto Musolino, da Domenico Mauro, eroe di tante battaglie antiborboniche, ad Attanasio Dramis, simbolo dell'ardore liberale degli albanesi di Calabria' . Le elezioni per la Camera dei deputati del 1861 confermarono la situazione. Avevano diritto al voto 21.434 elettori, 1,9% della popolazione. I votanti furono 15.238, il 71,2% dell'elettorato, i voti validi 9.007. La regione viveva una situazione di estremo disagio e di notevole degrado, i dati del primo censimento generale della popolazione del 1861 fecero emergere un quadro complessivo estremamente preoccupante.

In Calabria vivevano 1.141.396 abitanti, la densità era pari a 76 unità per Kmq, l'indice di natalità era del 37,8%,la mortalità infantile era particolarmente alta. Tra il 1861 e 1863 ci furono 44.987 nati e 38.454 morti, di cui 10.575 nel primo anno di vita. Ricorrenti erano epidemie, malattie infettive e parassitarie, la situazione igienico-sanitaria era precaria, la sotto-nutrizione era diffusa, frequenti le calamità naturali. La popolazione per circa il 90% 'era accentrata in un pulviscolo di borghi rurali compresi tra montagna interna e aree collinari, il territorio era estremamente frazionato e poco unito, i contadini ritornavano la sera a casa dopo aver percorso lunghe distanze per raggiungere particelle di terra distanti chilometri'. Le loro case erano spesso costituite da pagliai nei quali vivevano assieme agli animali, il cibo era scarso, qualche volta erano costretti a mangiare erba selvatica. Difficoltà orografiche e geologiche costituivano un ostacolo alla realizzazione di strade e vie di comunicazione. I paesi erano isolati, durante la cattiva stagione, le strade irrecuperabili, ridotte spesso a piste rudimentali, disordinato il regime delle acque. Nel 1863 esistevano nella regione solo 427 chilometri di strade nazionali, dei quali 333 erano costituiti dalla strada delle Calabrie, l'arteria principale, costruita tra il 1778 e il 179, che congiungeva Napoli a Reggio, impervia e spesso inagibile in inverno. 371 comuni su 412 non avevano alcuna traccia di strada.

'La regione non contava neppure un metro di strada ferrata, pochissimi erano i porti, i Borboni avevano costruito solo alcuni approdi'. Altissima era la percentuale degli analfabeti, oltre il 90%, ancora l'87% nel 1871. Lo Stato aveva affidato istituzione delle scuole primarie e retribuzione degli insegnanti agli enti locali, i comuni calabresi, però, non erano in grado di provvedervi per bilanci poverissimi e dissestati. 'La nuova tariffa doganale, emanata all'indomani dell'unificazione, provocò la cessazione di alcune industrie e l'interruzione di diverse attività, che non solo decaddero ma finirono, addirittura, con loscomparire per mancanza di capitali e di capacità imprenditoriali. Si ebbe anche il crollo della produzione domestica e contadina disseminata nelle campagne anche per l'assenza di vie di comunicazione'.

L'agricoltura rappresentava la principale attività economica, occupava il 72,9% della popolazione calabrese ed era in una situazione di pesante degradazione e di immobilismo per numerose cause: 'tecniche agricole alquanto arcaiche ed inadeguate per una più razionale utilizzazione del suolo e quindi per un maggiore tasso di produttività della terra; presenza di un esteso latifondo - i terreni del Marchesato, ad esempio, erano in mano a pochi latifondisti, il più esteso quello dei Barracco- indeterminate zone della regione, abbandonato o mal coltivato e concentrato nelle mani di una aristocrazia terriera tradizionalmente assenteista e priva di una vera cultura agricola, quasi mai disponibile a reinvestire la rendita fondiaria nel miglioramento della produzione; estrema polverizzazione particellare della proprietà contadina, relegata nelle aree meno fertili ed ancorata a sistemi di coltura molto primitivi; paesaggio agrario povero di risorse in collina e in montagna e particolarmente malarico nelle parti pianeggianti; mancanza o eccessiva difficoltà di una rete viaria in grado di poter avviare uno scambio di prodotti agricoli; varietà del clima tra le zone costiere e quelle interne, dove la lunga aridità estiva ed il cattivo regime delle acque influivano sulle colture e sulla vegetazione'. Si aggiunsero, ad un'agricoltura già tanto disastrata, la diffusione della pebrina, una malattia che aveva provocato il dimezzamento del raccolto dei bozzoli ed il conseguente crollo della produzione della seta, e la crittogama, che aveva ridotto significativamente la produzione del vino.

'Gli opifici rimasero sempre piccoli laboratori con macchinari scadenti e maestranze improvvisate, provenienti quasi tutte da famiglie contadine'. Mancava un disegno di politica agraria complessiva, i grandi proprietari ed affittuari, piuttosto che correre rischi, avevano preferito investire i loro capitali nell'acquisto della grande proprietà demaniale e dei titoli di Stato. Lo Stato, bisognoso di denaro, aveva messo a disposizione gli strumenti legislativi per ratificare l'usurpazione. La terra non riusciva a sfamare larghe masse di popolazione calabrese, 'il rapporto tra risorse e consumi si era drammaticamente squilibrato, giacché la popolazione della regione era andata crescendo. Altre forme di economia ricevettero un colpo assai duro dall'unificazione. Basti pensare al tracollo e alla “pressoché immediata soppressione delle attività minerarie e del sistema di ferriere di Mongiana-Ferdinandea-Serre, che prima fabbricavano armi, munizioni e taluni macchinari. Nel giro di qualche anno gran parte dei residui ferrosi fu svenduto alle ferriere dell'isola d'Elba, e gli impianti del comprensorio delle Serre, messi all'asta, finirono in mano alla famiglia Fazzari'.

Pur se si trattava di un'industria assistita dallo Stato borbonico, 'la ferriera di Stilo e lo stabilimento di Mongiana, aziende organizzate su basi moderne, occupavano circa 1000 operai, giovani prevalentemente, e molti fanciulli'. Il fenomeno più importante e più cruento è rappresentato dal brigantaggio, che 'non ebbe l'intensità della guerriglia del 1806-15, nonostante l'appoggio anche del clero locale. La cosa fu dovuta alla maggiore efficienza dell'esercito piemontese chiamato alla repressione.

La borghesia era ormai dichiaratamente schierata con la nuova dinastia e col nuovo governo, e solo alcuni episodi di manutengolismo coinvolsero qualche fascia agiata di Calabria'. La Sila fu la grande protagonista del brigantaggio con tutti comuni circostanti sia del catanzarese che del cosentino. Le bande di Pietro Bianco di Bianchi, di Giovanni Seinardi Pietrafitta, di Ninco Nanco, Tardio, Caruso, e tante altre ancora, dominarono incontrastate. 'La miscela di avversione politica, di tensione sociale e di disposizione a delinquere restava equivoca, e indeboliva il brigantaggio di Calabria. Se ne accorse José Borjès, il sognante militare legittimista con la vocazione del riscatto del Mezzogiorno. Inviato dal generale Clary, Borjès, nuovo Fabrizio Ruffo, sbarcò a Brancaleone e di lì si avviò verso l'interno, per congiungersi con le squadre del brigante Crocco. Il tentativo non ebbe successo. Erano quelle brigantesche bande formate da cinque, dieci, venti persone, armate di fucile e di stocco, una spada corta, o di pugnalio, quando non c'era la possibilità di avere delle normali armi, un ferro puntuto a 'guisa di stocco'. La maggior parte delle bande era formata da braccianti o giornalieri, operavano soprattutto in aree di montagna e di collina interna, le zone più impervie. Il metodo di lotta era rappresentato dalla guerriglia, i briganti non affrontavano mai frontalmente la forza pubblica. L'età era compresa tra i 19 e i 30 anni. I briganti vivevano una vita molto difficile, c'era una severa disciplina, una gerarchia molto precisa. Negli scontri contro le forze dell'ordine i feriti più gravi venivano abbandonati o fucilati. Andavano a cavallo, vivevano spesso di razzie, vestivano calzoni a gamba, cappello a cono, giubbetto colorato, mantelli neri. I capi avevano un cappello a larghe falde con nastrini colorati. Non mancarono 'brigantesse' che si distinsero per il loro coraggio. Filo rosso che univale proteste dei briganti era costituito dalla miseria e, soprattutto, dalla protesta sociale contro il nuovo Stato, che aveva reso ancora più povere le classi contadine, che soffrivano la fame,quella autentica, e vivevano in condizioni ai limiti della sussistenza.

La situazione di miseria e di degrado della Calabria non mutò nel tempo. L'aumento della popolazione, anzi, arrecò i primi squilibri tra risorse disponibili e consumi, le prime ancora rigide, i secondi in continua crescita. Granicoltura, vitivinicoltura, olivicoltura restarono le voci essenziali della produzione calabrese; ed esse dovevano fare i conti con gl'interni bisogni crescenti - più bocche da sfamare - e con una concorrenza esterna.

I problemi economici e sociali rimasero ed erano 'quelli della miseria contadina, dello scarso flusso di capitali nelle campagne, della rapacità delle istituzioni creditizie, della incapacità delle manifatture locali a giovarsi dell'ampliamento del mercato, della parassitarietà delle città grandi e medie, del gravame fiscale, dell'incerta collocazione del clero, e così via. Fallì un successivo slancio rivoluzionario: nel 1862 Garibaldi sbarcava ancora una volta a Melito Porto Salvo. Le sue fila si ingrossavano di popolani e contadiniche lo vedevano come portatore di riscatto, punitore di quegli avversari di classe che avevano tradito entrambi, ma fu bloccato ad Aspromonte il 29 agosto e addirittura ferito dai piemontesi comandati dal Pallavicini.
Era la fine dell'eroe Garibaldi e anche della Calabria eroica. Un cippo su quella montagna ricorda l'episodio. Il resto è silenzio.

Il presente articolo dello storico MARIO CASABURI è stato tratto dalle pagine culturali del Quotidiano della Calabria
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Re: Auguri Italia

Messaggio da Alefish » mar apr 26, 2011 2:58 pm

Uhmm, ripenso a ruota libera... :-D
Si da troppa importanza alla storia che ci viene raccontata, si prende con troppa rapidità tutto quanto ci viene dal passato, senza fermarsi a pensare che, se malauguratamente avesse vinto Hitler nella guerra passata, la storia sarebbe raccontata con l'accento su altre vicende e altri principi che sarebbero comunemente accettati.... ovvero, la storia raccontata dei vincitori è per forza di cose carente di obiettività, quale che sia il vincitore.
L'unità d'Italia è, come dice Mario, frutto di guerre di conquista ( prima l'Italia come tale non era mai esistita e non si può certo parlare di riunificazione ); se fossero andate male un parte di noi acclamerebbe le guerre di resistenza per mantenere liberi il regno delle due sicilie, la serenissima repubblica, il granducato di toscana e così via :wink:
Tutto questo solo per dire che alcuni valori e ideali che abbiamo tirato in ballo qui non possono certo essere considerati degli assoluti; possiamo sposarli, accettarli, farcene carico, ma comunque non imporli sopra tutto.
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Re: Auguri Italia

Messaggio da RinoG » mar apr 26, 2011 3:28 pm

mimmus ha scritto:Mario,
anche questa è propaganda (che io assimilo a quella leghista). Tra l'altro, va abbastanza di moda :smt021
Non nego che l'unificazione d'Italia non sia stata tutta rose e fiori ma SFIDO chiunque a dimostrare che, sotto i Borboni, le masse popolari avessero un tenore di vita migliore. Forse stavano meglio quattro latifondisti, legati alle aristocrazie monarchiche, che si spartivano territori immensi, lasciandoli spesso incolti mentre il popolo moriva di fame. In Calabria, il feudo dei baroni Barracco si estendeva da Crotone alla pre-sila cosentina :oops:
Mimmo,

come sai non sono d'accordo con quanto scrivi.
sfido a trovare le "masse popolari" felici e gaudenti in un qualunque paese europeo dell'epoca, anche nel Regno di Sardegna. Penso che dovremmo girare parecchio per poi arrenderci ed ammettere che all'epoca il mondo viaggiava con delle disparità sociali da paura ... dalla Calabria alla Francia de "I Miserabili" di V. Hugo ... passando anche per la classe operaia della rivoluzione industriale inglese.
Stesso tu una volta, ricordandomelo, hai ammesso che un sostanziale miglioramento delle condizioni di vita nel mondo agricolo si è avuto solo con la riforma agraria degli anni '50 (N.B. ora qualcuno che legge penserà: "ma sti due quando si vedono parlano della riforma agraria??" :-D :-D Non vi preoccupate, parliamo anche di tide, mommotti e pilu :smt098 ).
Poi questo articolo storico prende in considerazione alcuni aspetti di un'area specifica (che, ripeto, si possono trovare dovunque). Ma quel regno non era solo quello ... c'era tanto in più.
In quell'articolo si cita la strada ferrata ... riporto da wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_del ... _in_Italia)

Le ferrovie in Italia nacquero nel Regno delle Due Sicilie, prima ancora dell'unificazione dei singoli stati di cui era composta la penisola. Erano passati appena nove anni dall'inaugurazione, in Inghilterra della Manchester-Liverpool ma già per tutta l'Europa si erano accesi entusiasmi e progetti per l'utilizzo di quello che si era rivelato subito essere un formidabile mezzo di trasporto al servizio sia delle persone che dell'industria e del commercio.
In Italia, il primo tronco ferroviario, costruito a doppio binario da Napoli a Granatello di Portici (km 7,640), venne inaugurato il 3 ottobre 1839 dal re Ferdinando II di Borbone. Il 1º agosto 1842 la ferrovia aveva raggiunto Castellammare di Stabia e due anni dopo Pompei e Nocera[2] ma lo sviluppo successivo non fu altrettanto celere, all'unità infatti la linea arrivava soltanto a Capua e a Salerno. Questo in quanto le caratteristiche del territorio (notevoli rilievi nelle aree interne, scarsamente popolate rispetto alle coste) rendevano più convenienti i collegamenti via mare. Tuttavia nel 1846 il governo borbonico aveva rilasciato la concessione per prolungare la ferrovia da Nocera fino a San Severino e ad Avellino[3] e all'epoca si proponevano già collegamenti verso Bari [4], Brindisi e Foggia. Di rilievo, però, e all'avanguardia per anni, l'apparato tecnico produttivo che nacque a monte: sulla scorta delle esperienze già fatte dal 1837 con l'Opificio Meccanico ubicato nel Castel Nuovo (meglio noto come Maschio Angioino), fu promossa nel 1840 la realizzazione dell'Opificio di Pietrarsa che, nel giro di un paio d'anni, avvierà una produzione di locomotive (all'inizio su licenza britannica) che saranno vendute anche al Regno di Sardegna. Venne avviata, nello stesso stabilimento, anche una scuola per macchinisti ferroviari e navali.


Chissà poi perchè le Officine Meccaniche di Pietrarsa (all'avanguardia) furono chiuse nel periodo post-unitario. Qualche maligno dice perchè bisognava eliminare la concorrenza delle nascenti Officine Meccaniche Ansaldo ....

Le ferrovie non erano sviluppate perchè si diede maggior impulso ai trasporti via mare (le famose Autostrade del Mare oggi reclamate dall'Unione Europea). La flotta commerciale era tra le più grandi dell'europa dell'epoca. Nel 1839 le Due Sicilie vantavano una flotta mercantile di 9.174 navi con 122.677 marinai impiegati, terza Marina europea per tonnellaggio complessivo (243.192 tonnellate), primato che avrebbe conservato fino all'unità.
Affianco a questa flotta, ovviamente c'era una florida industria cantieristica, che produceva ed innovava. E' napoletano il piroscafo "Ferdinando I", consegnato alla storia come il primo bastimento con propulsore a vapore per la navigazione marittima, che fu varato il 24 giugno 1818. Fu a Napoli che iniziò così la navigazione a vapore d'altura, allorché questo sistema pionieristico di solcare i mari non era stato neppure messo in pratica in Francia ed in altri Paesi europei ad eccezione dell'Inghilterra ove era stato adottato per la navigazione fluviale. Fu altresì napoletano il primo tentativo di codificare il diritto marittimo, dapprima con Carlo III di Borbone, che preannunciò un codice nella Prammatica "De nautis et portibus", e successivamente con Ferdinando IV, che dette incarico al giurista Michele De Jorio di redigere un codice della navigazione di respiro internazionale.

Nell'articolo da te riportato si citano la ferriera di Stilo e lo stabilimento di Mongiana .... in maniera un po' dispregiativa ("industria assistita") e qui mi fa un po' pensare male .... da altre letture mi risulta che venivano impiegati in tale sito anche operai provenienti da altri stati dell'epoca, nonchè ingegneri provenienti dall'Inghilterra. Anche questa realtà chiusa nel periodo post unitario .... secondo i soliti maligni sempre per far spazio ad altri ....

Anche quello che ha riportato Mario circa le emigrazioni sono una cosa sociologicamente non da sottovalutare .... non è una informazione pittoresca (c'è il sole, il mare e la gente può poltrire placidamente).

E non entro in altri settori come le banche, l'arte, etc.

Insomma, per non farla troppo lunga, non considero quello che troppo brevemente ha riportato Mario come "propaganda". Allo stesso modo dico che ovviamente questo è il passato e che non si può tornare indietro (non sono neo-borbonico).
Ma non mi chiedete nemmeno di dimenticare la mia storia!!
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

marshal
Senior Member
Messaggi: 943
Iscritto il: lun giu 06, 2005 9:13 am
Località: Roma

Re: Auguri Italia

Messaggio da marshal » mar apr 26, 2011 5:57 pm

Mimmo è vero, non erano tutte rose e fiori ma il nord non se la passava meglio del sud; se il contributo al Pil può essere un metro di giudizio allora sia il contributo procapite che quello collettivo erano identici tra nord e sud nei primissimi anni dopo l'annessione (1861-1865) per poi distanziarsi solo dopo

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Itali ... ita_NS.PNG

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Gdpnordsudofitaly.png



Mario

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » mar apr 26, 2011 8:28 pm

E' sicuramente vero anche questo.
Ricordiamo che Veneto e anche Piemonte sono state tra le regioni con maggiore emigrazione: vaste zone malariche, agricoltura povera, fame, malattie da malnutrizione tipo la pellagra, ad esempio, erano tipiche del nord.

Quello che voglio dire è che non si possono dipingere fantomatici regni del Bengodi semplicemente perché non era così.
Ma, da qui a dire che sotto i Borboni si stava bene, solo perché c'erano 2-3 attività industriali avanzate (sarei curioso di conoscere i livelli di vita di chi ci lavorava...) sinceramente è ridicolo. I contadini che lavoravano la terra dei latifondisti non avevano diritto neanche a mangiare quello che coltivavano e, di certo, ai Borboni non gliene fregava granché.
Forse, bisognerebbe chiedere ai siciliani, che, privati addirittura di una forma di costituzione, nutrivano un odio profondo verso gli spagnoli, costretti a tenere in loco una guarnigione di decine di migliaia di uomini.

Insomma, per i popoli non è stata mai una vita facile. Forse, le "patrie" che andiamo celebrando su queste pagine (me compreso) sono solo una maledizione, una gabbia, un fantoccio... :smt102
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Re: Auguri Italia

Messaggio da RinoG » mar apr 26, 2011 9:32 pm

mimmus ha scritto:Quello che voglio dire è che non si possono dipingere fantomatici regni del Bengodi semplicemente perché non era così.
Ma, da qui a dire che sotto i Borboni si stava bene, solo perché c'erano 2-3 attività industriali avanzate (sarei curioso di conoscere i livelli di vita di chi ci lavorava...) sinceramente è ridicolo. I contadini che lavoravano la terra dei latifondisti non avevano diritto neanche a mangiare quello che coltivavano e, di certo, ai Borboni non gliene fregava granché.
Scusami Mimmo puoi fare un esempio di uno Stato dove nella prima metà del 1800 i contadini o gli operai vivevano bene in modo da confrontare e dire che il livello di vita nel sud italia era più basso?
Noi puoi guardare il modo di vivere/lavorare di allora con l'occhio odierno ... è logico che con la visione attuale delle cose la gente era trattata da animali. Sicuramente gli operai non lavoravano 8 ore, con la pausa mensa, gli assegni familiari ed i sindacati a confrontarsi con il padrone .... parliamo di un'altra epoca.... nessun Bengodi!

..... erano solo 2-3 cosine che funzionavano e mantenevano uno stato senza una lira di debito ..... quasi quasi sarebbe da avvisare i nostri governanti attuali e fargli studiare come governavano i Borbone .... magari risolviamo il nostro debito pubblico.

Circa lo "scippo" della costituzione ai siciliani ti vorrei riportare al 1816, dopo il Congresso di Vienna quando Ferdinando I di Borbone soppresse il Regno di Napoli e il Regno di Sicilia e la relativa costituzione che li teneva separati, unendoli in un'unica entità. Ferdinando, prima del suddetto Congresso, assumeva in sé la corona napoletana, come Ferdinando IV, e quella siciliana, come Ferdinando III......... molto interessante come situazione..... oggi la chiamerebbero "ottimizzazione".

.... ma mi rendo conto che sto diventando palloso ......
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
Tempesta
Senior Member
Messaggi: 6204
Iscritto il: mer ott 12, 2005 7:49 am
Località: Grosseto

Re: Auguri Italia

Messaggio da Tempesta » lun mag 30, 2011 11:41 pm

Pellicano ha scritto:Quando stapperò lo champagnino voglio vedere di che pasta son fatti :lol: :lol: :lol:


Ci sarà , purtroppo , da divertirsi :-D :-D :-D :-D :-D
L'hai messo in frigo?

Ps Ora voglio vedè chi la fà la finanziaria da 60 miliardi di euro...chi ci mette la faccia :smt021 :smt021
[b]Mai dimenticare chi siamo e da dove veniamo.[/b]

Avatar utente
Pellicano
Senior Member
Messaggi: 5753
Iscritto il: mar ago 23, 2005 3:07 pm

Re: Auguri Italia

Messaggio da Pellicano » mar mag 31, 2011 9:53 am

Tempesta ha scritto:
Pellicano ha scritto:Quando stapperò lo champagnino voglio vedere di che pasta son fatti :lol: :lol: :lol:


Ci sarà , purtroppo , da divertirsi :-D :-D :-D :-D :-D
L'hai messo in frigo?

Ps Ora voglio vedè chi la fà la finanziaria da 60 miliardi di euro...chi ci mette la faccia :smt021 :smt021
Ancora non è il momento , ma intanto rifornisco la cantina . :lol:
Paolo Lauri
Ex moderatore forum Seaspin .

Nuntio vobis gaudum magnum.... :-D :-D :-D :-D ( ellevu )

Avatar utente
Fabione
Senior Member
Messaggi: 1275
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:55 am
Contatta:

Re: Auguri Italia

Messaggio da Fabione » mar mag 31, 2011 12:35 pm

LurKer ha scritto:vabbe', e' inutile non se ne esce :smt021

potrei pure risponderti che anche sotto il profilo penale il magistrato, essendo un pubblico ufficiale, potrebbe essere chiamato a rispondere dei reati che presuppongono tale qualifica, come l'abuso d’ufficio o la corruzione, la concussione o l'omissione di atti d’ufficio.
.
:smt023 :smt023
Ricordati:

SEASPIN non ti ha cercato, rispetta le regole e non rxxxxxx i cxxxxxxx !!!

Avatar utente
Fabione
Senior Member
Messaggi: 1275
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:55 am
Contatta:

Re: Auguri Italia

Messaggio da Fabione » mar mag 31, 2011 12:37 pm

BallaCoiPersici ha scritto: ...Fermo che per arrivare a farla pagare (amministrativamente) a un magistrato non basta il tempo della vita del magistrato stesso (visto che per altro a giudicarlo sono altri magistrati, magari soci del medesimo sindacato; in pratica si giudicano fra loro, grande esempio di garanzia), il problema sostanziale è che non c'è responsabilità penale per i magistrati come per qualsiasi altro cittadino che svolge un qualsiasi altro lavoro.

!

piu' o meno lo stesso tempo che alcuni danarosi e potenti passano ancora liberi, viste depenalizzazioni e varie forme di "bonus".....
Ricordati:

SEASPIN non ti ha cercato, rispetta le regole e non rxxxxxx i cxxxxxxx !!!

BLACKSTONE
Senior Member
Messaggi: 733
Iscritto il: mer giu 07, 2006 6:42 pm
Località: Reggio Emilia

Re: Auguri Italia

Messaggio da BLACKSTONE » mar mag 31, 2011 1:10 pm

Pellicano ha scritto:Ancora non è il momento , ma intanto rifornisco la cantina . :lol:
Io non ce l'ho fatta ad aspettare, ieri sera na sbocciata l'ho fatta, speriam non porti rogna per il futuro.... :wink:

Fulmine

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » mar mag 31, 2011 1:31 pm

BLACKSTONE ha scritto:
Pellicano ha scritto:Ancora non è il momento , ma intanto rifornisco la cantina . :lol:
Io non ce l'ho fatta ad aspettare, ieri sera na sbocciata l'ho fatta, speriam non porti rogna per il futuro.... :wink:
Io solo una vodka alle 5 di pomeriggio :smt005
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
Simone F
Senior Member
Messaggi: 3790
Iscritto il: mar dic 25, 2007 10:28 pm
Località: Roma

Re: Auguri Italia

Messaggio da Simone F » mar mag 31, 2011 1:37 pm

mimmus ha scritto:
BLACKSTONE ha scritto:
Pellicano ha scritto:Ancora non è il momento , ma intanto rifornisco la cantina . :lol:
Io non ce l'ho fatta ad aspettare, ieri sera na sbocciata l'ho fatta, speriam non porti rogna per il futuro.... :wink:
Io solo una vodka alle 5 di pomeriggio :smt005
Soltanto alle 5, giusto perche' volevi essere strasicuro :smt005 :smt005 :smt005

Io la mia la tengo ancora chiusa, l'Evento per farmela stappare deve ancora arrivare.
Simone, il più figo di tutti a montare le canne sancruà, ciabatta blu e irbudellodisumà

http://www.madspin.biz

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Re: Auguri Italia

Messaggio da Alefish » mar mag 31, 2011 2:58 pm

Sicuri che tutti questi "eventi", di qualchessia colore, valgano un brindisi?

Brindiammo alla FI@A piuttosto!!! :-D :-D :-D
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
maXimo
Senior Member
Messaggi: 1391
Iscritto il: ven gen 08, 2010 12:27 pm
Località: Gargano

Re: Auguri Italia

Messaggio da maXimo » mar mag 31, 2011 8:06 pm

:grin: :smt030
...lui sà che è una sofferenza per il pesce anche se poi ritorna libero...il C&R è basilare per il vero Spinner.
Al mare bisogna avvicinarsi con sacralità e rispetto ed il fatto di avere una canna in mano come se fosse una bacchetta magica non autorizza ad esaudire i desideri di avidità e sfruttamento.
__________________________________________________________________________________________________
Solo sul mare si è davvero liberi. (E.G. O'Neill)

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » lun nov 07, 2011 4:06 pm

Simone F ha scritto:
mimmus ha scritto:
BLACKSTONE ha scritto: Io non ce l'ho fatta ad aspettare, ieri sera na sbocciata l'ho fatta, speriam non porti rogna per il futuro.... :wink:
Io solo una vodka alle 5 di pomeriggio :smt005
Soltanto alle 5, giusto perche' volevi essere strasicuro :smt005 :smt005 :smt005

Io la mia la tengo ancora chiusa, l'Evento per farmela stappare deve ancora arrivare.

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ref=HREA-1

E in queste ore, scorrendo gli "status" degli utenti dei social network, pare che siano numerosi i frigoriferi ben forniti di spumante e champagne, pronti per essere stappati al momento dei fatidico annuncio. Nel frattempo un utente annuncia: "Stasera veglia a Palazzo Chigi. Nel caso succeda veloci caroselli con vuvuzuela per la città".
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Re: Auguri Italia

Messaggio da Alefish » mar nov 08, 2011 1:27 am

Mi viene da pensare.... ma se c'è la crisi chi ce l'ha lo Champagne? :smt077
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
maXimo
Senior Member
Messaggi: 1391
Iscritto il: ven gen 08, 2010 12:27 pm
Località: Gargano

Re: Auguri Italia

Messaggio da maXimo » mar nov 08, 2011 2:05 am

Lo Champagne? Ma và bene anche un buon onesto spumante...l'importante è che non sia il vino guasto e di "tappo" :lol: che abbiamo bevuto in questi anni! :cool:
...lui sà che è una sofferenza per il pesce anche se poi ritorna libero...il C&R è basilare per il vero Spinner.
Al mare bisogna avvicinarsi con sacralità e rispetto ed il fatto di avere una canna in mano come se fosse una bacchetta magica non autorizza ad esaudire i desideri di avidità e sfruttamento.
__________________________________________________________________________________________________
Solo sul mare si è davvero liberi. (E.G. O'Neill)

BLACKSTONE
Senior Member
Messaggi: 733
Iscritto il: mer giu 07, 2006 6:42 pm
Località: Reggio Emilia

Re: Auguri Italia

Messaggio da BLACKSTONE » mar nov 08, 2011 8:13 am

Alefish ha scritto:Mi viene da pensare.... ma se c'è la crisi chi ce l'ha lo Champagne? :smt077
Io sboccio con il Lambrusco graspa rossa, poca spesa, massima resa.... :smt098

Fulmine

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » mar nov 08, 2011 12:47 pm

BLACKSTONE ha scritto:
Alefish ha scritto:Mi viene da pensare.... ma se c'è la crisi chi ce l'ha lo Champagne? :smt077
Io sboccio con il Lambrusco graspa rossa, poca spesa, massima resa.... :smt098
Proprio quello sta nel frigo!!! :smt030 :smt030
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
Tempesta
Senior Member
Messaggi: 6204
Iscritto il: mer ott 12, 2005 7:49 am
Località: Grosseto

Re: Auguri Italia

Messaggio da Tempesta » mer nov 09, 2011 12:12 am

Pellicano ha scritto:
Tempesta ha scritto:
Pellicano ha scritto:Quando stapperò lo champagnino voglio vedere di che pasta son fatti :lol: :lol: :lol:


Ci sarà , purtroppo , da divertirsi :-D :-D :-D :-D :-D
L'hai messo in frigo?

Ps Ora voglio vedè chi la fà la finanziaria da 60 miliardi di euro...chi ci mette la faccia :smt021 :smt021
Ancora non è il momento , ma intanto rifornisco la cantina . :lol:
Nel frattempo la crisi non permette lo champagne :smt021 metti in frigo la spuma che va bene lo stesso :-D
[b]Mai dimenticare chi siamo e da dove veniamo.[/b]

Avatar utente
Pellicano
Senior Member
Messaggi: 5753
Iscritto il: mar ago 23, 2005 3:07 pm

Re: Auguri Italia

Messaggio da Pellicano » mer nov 09, 2011 3:24 pm

Tempesta ha scritto: Nel frattempo la crisi non permette lo champagne :smt021 metti in frigo la spuma che va bene lo stesso :-D

Non ho più soldi nemmeno per la spuma.

Questo tizio ci ha rovinato del tutto e solo per il suo tornaconto :smt021 :smt021 :smt021 :smt021
Paolo Lauri
Ex moderatore forum Seaspin .

Nuntio vobis gaudum magnum.... :-D :-D :-D :-D ( ellevu )

Avatar utente
alex_76
Senior Member
Messaggi: 1536
Iscritto il: lun giu 21, 2010 9:10 pm
Località: Salento

Re: Auguri Italia

Messaggio da alex_76 » mer nov 09, 2011 3:37 pm

Pellicano ha scritto:
Tempesta ha scritto: Nel frattempo la crisi non permette lo champagne :smt021 metti in frigo la spuma che va bene lo stesso :-D

Non ho più soldi nemmeno per la spuma.

Questo tizio ci ha rovinato del tutto e solo per il suo tornaconto :smt021 :smt021 :smt021 :smt021
Eh si! Ora sono spariti anche tutti quelli che lo hanno votato! Ma nonostante tutto molti lo ri-voterebbero!
Ma non è che gli altri siano migliori eh........
BallaCoiPersici ha scritto:Insomma, non s'è salvata la fiCa dall'era digitale, figuriamoci se si salverà la pesca.
nurra ha scritto: Non finirà, perchè FB si alimenta con una benzina preziosa: il narcisismo, ecco il segreto.
maurizioA. ha scritto:Non vivo assolutamente il release come un torto, vivo come un torto (al pesce e alla natura in generale) il catch finalizzato al release, quindi la cattura come puro divertimento e la sofferenza gratuita inflitta all'animale.
Alessandro C.

BLACKSTONE
Senior Member
Messaggi: 733
Iscritto il: mer giu 07, 2006 6:42 pm
Località: Reggio Emilia

Re: Auguri Italia

Messaggio da BLACKSTONE » mer nov 09, 2011 4:46 pm

alex_76 ha scritto: Ma non è che gli altri siano migliori eh........
Peggio di come ha fatto lui, penso non si possa davvero fare pure impegnandosi.....

BLACKSTONE
Senior Member
Messaggi: 733
Iscritto il: mer giu 07, 2006 6:42 pm
Località: Reggio Emilia

Re: Auguri Italia

Messaggio da BLACKSTONE » mer nov 09, 2011 4:48 pm

alex_76 ha scritto:
Eh si! Ora sono spariti anche tutti quelli che lo hanno votato! Ma nonostante tutto molti lo ri-voterebbero!
Son come gli interisti quando l'Inter perde....non si sentono e non se ne vedono piu' in giro.... :smt005

Fulmine

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » mer nov 09, 2011 4:58 pm

BLACKSTONE ha scritto:
alex_76 ha scritto:
Eh si! Ora sono spariti anche tutti quelli che lo hanno votato! Ma nonostante tutto molti lo ri-voterebbero!
Son come gli interisti quando l'Inter perde....non si sentono e non se ne vedono piu' in giro.... :smt005

Fulmine
E' così dal post-fascismo (o da sempre?)
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Auguri Italia

Messaggio da paolocanti » mer nov 09, 2011 6:47 pm

BLACKSTONE ha scritto:
alex_76 ha scritto:
Eh si! Ora sono spariti anche tutti quelli che lo hanno votato! Ma nonostante tutto molti lo ri-voterebbero!
Son come gli interisti quando l'Inter perde....non si sentono e non se ne vedono piu' in giro.... :smt005

Fulmine
Adesso vediamo come si comportano gli juventini dopo che il loro idolo si e' beccato un'associazione a delinquere... :-D
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

Avatar utente
fedeselargius
Senior Member
Messaggi: 1043
Iscritto il: gio lug 29, 2010 1:46 am
Località: Selargius

Re: Auguri Italia

Messaggio da fedeselargius » gio nov 10, 2011 12:41 am

paolocanti ha scritto:
BLACKSTONE ha scritto:
alex_76 ha scritto:
Eh si! Ora sono spariti anche tutti quelli che lo hanno votato! Ma nonostante tutto molti lo ri-voterebbero!
Son come gli interisti quando l'Inter perde....non si sentono e non se ne vedono piu' in giro.... :smt005

Fulmine
Adesso vediamo come si comportano gli juventini dopo che il loro idolo si e' beccato un'associazione a delinquere... :-D

Già a istinto mi stavi simpatico, dopo questa potresti diventare il mio migliore amico :-D
Federico Murenu

BLACKSTONE
Senior Member
Messaggi: 733
Iscritto il: mer giu 07, 2006 6:42 pm
Località: Reggio Emilia

Re: Auguri Italia

Messaggio da BLACKSTONE » gio nov 10, 2011 8:06 am

paolocanti ha scritto: Adesso vediamo come si comportano gli juventini dopo che il loro idolo si e' beccato un'associazione a delinquere... :-D
....be', ovviamente e' tutta una montatura delle toghe noroazzurre.... :smt064 :-D


Fulmine

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Auguri Italia

Messaggio da paolocanti » gio nov 10, 2011 9:08 am

fedeselargius ha scritto: Già a istinto mi stavi simpatico, dopo questa potresti diventare il mio migliore amico :-D
Grazie :-D Comunque quando se la cercano e' giusto poi rispondere...
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » gio nov 10, 2011 11:35 am

paolocanti ha scritto:
BLACKSTONE ha scritto:
alex_76 ha scritto:
Eh si! Ora sono spariti anche tutti quelli che lo hanno votato! Ma nonostante tutto molti lo ri-voterebbero!
Son come gli interisti quando l'Inter perde....non si sentono e non se ne vedono piu' in giro.... :smt005

Fulmine
Adesso vediamo come si comportano gli juventini dopo che il loro idolo si e' beccato un'associazione a delinquere... :-D
Gli hanno tolto 8 (o 9) accuse su 17 :-D
Al prossimo giro (appello), lo assolveranno :-D :-D
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Auguri Italia

Messaggio da paolocanti » gio nov 10, 2011 3:28 pm

mimmus ha scritto: Gli hanno tolto 8 (o 9) accuse su 17 :-D
Al prossimo giro (appello), lo assolveranno :-D :-D
Magari al terzo grado di giudizio gli daranno pure la medaglia :-D
Comunque nonostante la madre, la figlia e la suocera di tutte le intercettazioni prendersi un'associazione a delinquere e poi farsi cancellare tutto non sará facile
Ultima modifica di paolocanti il gio nov 10, 2011 5:40 pm, modificato 1 volta in totale.
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Auguri Italia

Messaggio da mimmus » gio nov 10, 2011 3:33 pm

paolocanti ha scritto:
mimmus ha scritto: Gli hanno tolto 8 (o 9) accuse su 17 :-D
Al prossimo giro (appello), lo assolveranno :-D :-D
Magari ll terzo grado di giudizio gli daranno pure la medaglia :-D
That's Italy!

(Stai dove ti trovi...)
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: Auguri Italia

Messaggio da Lucignolo » gio nov 10, 2011 3:57 pm

BLACKSTONE ha scritto:
paolocanti ha scritto: Adesso vediamo come si comportano gli juventini dopo che il loro idolo si e' beccato un'associazione a delinquere... :-D
....be', ovviamente e' tutta una montatura delle toghe noroazzurre.... :smt064 :-D


Fulmine
prego i neoazzurri di spostare la discussione nel post appropriato.

Come mai siete tutti spariti dalla sezione "Juve e altre cose poco importanti"??? :-D
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Auguri Italia

Messaggio da paolocanti » gio nov 10, 2011 5:44 pm

Lucignolo ha scritto:
BLACKSTONE ha scritto:
paolocanti ha scritto: Adesso vediamo come si comportano gli juventini dopo che il loro idolo si e' beccato un'associazione a delinquere... :-D
....be', ovviamente e' tutta una montatura delle toghe noroazzurre.... :smt064 :-D


Fulmine
prego i neoazzurri di spostare la discussione nel post appropriato.

Come mai siete tutti spariti dalla sezione "Juve e altre cose poco importanti"??? :-D
Scusa, avevo risposto alla "provocazione" di Blackstone :-D
Comunque seguo sull'altro thread il discorso sportivo che in Italia comunque troppo spesso diventa politico...e non per colpa dei tifosi ma di chi ha in mano antenne e giornali, insomma le due famiglie piú influenti d'Italia
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

BLACKSTONE
Senior Member
Messaggi: 733
Iscritto il: mer giu 07, 2006 6:42 pm
Località: Reggio Emilia

Re: Auguri Italia

Messaggio da BLACKSTONE » ven nov 11, 2011 11:37 am

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 47150.html
...ma cos'e', qualcuno lassu' ha ascoltato le mie preghiere tutte in una volta?!?!?
Piano piano che son debole di cuore e anche troppa felicita' potrebbe farmi male.... :smt040


Fulmine

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: Auguri Italia

Messaggio da Lucignolo » ven nov 11, 2011 3:58 pm

BLACKSTONE ha scritto:http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 47150.html
...ma cos'e', qualcuno lassu' ha ascoltato le mie preghiere tutte in una volta?!?!?
Piano piano che son debole di cuore e anche troppa felicita' potrebbe farmi male.... :smt040


Fulmine
Fede senza Berlusconi è come un cane senza padrone...un minnow senza ancorette....una canna senza anelli...un mulinello senza filo.
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Avatar utente
fedeselargius
Senior Member
Messaggi: 1043
Iscritto il: gio lug 29, 2010 1:46 am
Località: Selargius

Re: Auguri Italia

Messaggio da fedeselargius » ven nov 11, 2011 4:25 pm

cane senza padrone sottolineando la parola CANE penso sia quella che rende di più :-D
Federico Murenu

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: Auguri Italia

Messaggio da Lucignolo » sab nov 12, 2011 6:28 pm

fedeselargius ha scritto:cane senza padrone sottolineando la parola CANE penso sia quella che rende di più :-D
:smt018 :smt018
nutro un enorme rispetto verso i cani :-D
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Rispondi