Il piacere di tornare bambini: canna fissa e nipotini

Per salutare i tuoi amici o semplicemente cazzeggiare anche su argomenti non strettamente legati al mondo della pesca.

Moderatori: Staff Seaspin, Staff Moderatori

Rispondi
Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Il piacere di tornare bambini: canna fissa e nipotini

Messaggio da loup1 » lun set 06, 2010 12:18 pm

:grin:

siccome non di sole spigole sui wtd vive il pescasportivo...

e siccome non si può insegnare a fare spinning a un bambino di 5 anni dal momento che i genitori scalpitano perchè egli apprenda a pescare ma preferirebbero cominciare da un approccio piu' classico... e con minuteria di dimensioni ridotte
causa impellente viaggio in Irlanda (dove mi dedichero' in solitaria al seabass..) mi sono adoperato per rispolverare la "tecnica" che usavo da bambino sui moli e gli scogli i tutta italia.

dunque. recuperata una canna fissa (3mt... che è un pelino corta per le esigenze, ma questo passava a gratis il convento ..) una lenza in monofilo girella per terminale un galleggiante davero leggero. qualche pallino e una manciata di ami ho provato dopo esattamente anni 20 a riprendere in mano una canna fissa. un po' di pane e pecorino per concentrare un po' di pesciame e poi innesco di mollica.
be' tempo 30 minuti ho tirato su un paio di cefali, una salpa e un saragotto.
oltre ai lisci sul ferraggio ... che dire. l'ho trovato addirittura divertente!!!!

sarà perchè i ricordi affioravano. sarà perchè lo insegnerò a mio nipote... sarà per una serie di motivi che non so spiegare. Certo non si fanno prede di taglia ma pensare di insegnare a un bambino il rispetto per il mare e la natura indirizzandolo in modo subliminale e graduale verso il C&R ... e i nodi per l'amo e per il cimino, le asole lenza/ terminale. equilibrare il gallegiante.
So solo che ora ho voglia di comprare una canna più lunga e impratichirmi un po' prima del viaggio. onde evitare magra figure col nipotame :D
:-D :-D
dai spinner!!!! tirate fuori il bambino che è in voi e datemi qualche dritta!!!
ognuno di noi aveva un innesco segreto-montatura-special per i pomeriggi sulle banchine!!!!
Antonio MC
A come Architettura

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9268
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Messaggio da mimmus » lun set 06, 2010 12:57 pm

Io ho iniziato con canna di bambou (ma con innesti in ottone :-D) di 3 m, galleggiante di plastica a pallina giallo-verde e pane e formaggio.
Non so quanti oggi pescano con la canna fissa ma rimane un esercizio indispensabile per iniziare bene (un po' come i fondamentali a pallone).

Credo che pescare a cefali con l'acqua ancora torbida di una scaduta sia molto divertente ma è una cosa che ormai non farei più.
Ultima modifica di mimmus il lun set 06, 2010 1:28 pm, modificato 1 volta in totale.
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » lun set 06, 2010 1:07 pm

mimmus ha scritto:Io ho iniziato con canna di bambou (ma con innesti in ottone :-D) di 3 m, galleggiante di plastica a pallina giallo-verde e pane e formaggio.
Non so quanti oggi pescano con la canna fissa ma rimane un esercizio indispensabile per iniziare bene (un po' come i fondamentali a pallone).
straquoto Mimmo; io idem la mia prima anche è stata una fisa in bambou. poi passato a una 4mt in carbonio silstar 20 anni fa quasi un lusso per un bambino di dieci anni o poco più!!!. che da qualche parte dovrei ancora avere!!!!
i nodi e l'abc si imparano con la fissa.
e vedo che anche tu sei stato nel girone del pane e formaggio :D
ieri sera al ritorno dal mare la mia macchina era invasa dall'arma del pecorino romano!!!! prossima volta provo a innescare sull'amo striscioline di calamaro cucito. vediamo se ci casca qualche oratella. ma no so se mi convenga continuare a pasturare a pane etcetera... forse cambio il formagio con sarde macinate.
Si lo so fa quasi rabbrividire questo discorso in un forum di spinning ma siamo stati tutti un tempo pescatori di canna fissa... e non c'è disonore!!!
Antonio MC
A come Architettura

Avatar utente
nigerden
Senior Member
Messaggi: 216
Iscritto il: lun mar 24, 2008 12:22 pm
Località: Isca Marina(CZ)

Messaggio da nigerden » lun set 06, 2010 6:46 pm

Credo che pescare a cefali con l'acqua ancora torbida di una scaduta sia molto divertente ma è una cosa che ormai non farei più.
Io si..................se sapessi che non ci fossero le spigole che con la scaduta e l'acqua torbida hanno taaaaaaaaaanta fame :-D
Denis
http://denislures.blogspot.com
La conoscenza senza esperienza è filosofia, e l'esperienza senza conoscenza è ignoranza. L'interazione tra le due produce la saggezza.
J. Dispenza-Evolvi il tuo cervello

Avatar utente
naftausa
Member
Messaggi: 170
Iscritto il: lun giu 21, 2010 8:19 pm
Località: Firenze

Messaggio da naftausa » lun set 06, 2010 6:54 pm

se hai la possibilità vai in un negozio e prendi un'elastico per roubasienne.. con pochissimi, e dico pochissimi euro prendi elastico apicale e anello in teflon... fatti consigliare sulla misura dell'elastico perchè adesso non mi ricordo lo spessore...

lo monti dentro al cimino della canna fissa e poi ci attacchi la lenza

anche con canne corte da 3-4 metri hai la possibilità di tirare fuori pesci da 2-3 chili (cefali)

io usavo questa tecnica in carpodromo con canna fissa 4mt lenza madre 0,20 e finale dello 0,16.. l'elastico assorbe quasi tutta la potenza espressa dal pesce e tu puoi attendere che si stanchi senza aver paura di perderlo..

sò che vai a pesca con i nipotini, ma spesso in queste occasioni entrano sotto canna pesciotti niente male.. che male c'è se riesci a tirarlo sù?

ovviamente quando capitava la carpona da 5-6 chili in su i problemi c'erano ugualmente ma insomma... staresti più tranquillo penso con meno di 10 euro..

:smt023
nel dubbio......

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » lun set 06, 2010 8:11 pm

naftausa ha scritto:se hai la possibilità vai in un negozio e prendi un'elastico per roubasienne.. con pochissimi, e dico pochissimi euro prendi elastico apicale e anello in teflon... fatti consigliare sulla misura dell'elastico perchè adesso non mi ricordo lo spessore...

lo monti dentro al cimino della canna fissa e poi ci attacchi la lenza

anche con canne corte da 3-4 metri hai la possibilità di tirare fuori pesci da 2-3 chili (cefali)

io usavo questa tecnica in carpodromo con canna fissa 4mt lenza madre 0,20 e finale dello 0,16.. l'elastico assorbe quasi tutta la potenza espressa dal pesce e tu puoi attendere che si stanchi senza aver paura di perderlo..

sò che vai a pesca con i nipotini, ma spesso in queste occasioni entrano sotto canna pesciotti niente male.. che male c'è se riesci a tirarlo sù?

ovviamente quando capitava la carpona da 5-6 chili in su i problemi c'erano ugualmente ma insomma... staresti più tranquillo penso con meno di 10 euro..

:smt023
grazie della dritta!!!
be' a sto punto 100% elastico dato che proprio come dici tu spesso entrano pesciotti niente male
e da quel che ricordo non soltanto cefali!! (saraghi occhiate etc)e poi devo ancora capire alcune cose tipo stavo con lenza 018 e spesso senza terminale e amo numero 9
e sono entrati alcuni pesci ma di dimensioni insomma...
certo il divertimento non sta nella pesa anche perche' rilascio tutto ... ma forse devo aumentare la dimensione dell'amo. e proverò a far girare piu esche di infantile memoia (calamaro-cozza-cubeto di ementhal...)

grazieeeee
Antonio MC
A come Architettura

Avatar utente
spinningman
Senior Member
Messaggi: 815
Iscritto il: lun mag 21, 2007 8:56 pm
Località: Reggio Calabria/Livorno

Messaggio da spinningman » lun set 06, 2010 8:48 pm

Non aumentare troppo la misura dell amo, poi se andrai a pesca con i nipotini per me il top sarebbe la classica palaturina a 3 ami con il piombo alla fine e il gamberetto. Da piccolono mi ci portava mio padre ( è li che mi sono appassionato, oggi non pescherei a spinning senno), la cosa divertente è che riuscivo a prendere 3 pesciolini alla volta, roba piccola ovviamente ( qui le chiamiamo scazzuopole), ma la cosa all' epoca era entusiasmante comunque. Da piccoli non si badava alla misura, l importante era il numero :smt005
Fausto

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » lun set 06, 2010 9:03 pm

:-D
vedo che soto sotto la canna fissa tra il vintage e il ricordo accomuna più di un odierno spinner.
proverò anche questo!!!! e cerco di calibrare bene amo-innesco
:-D :-D
Antonio MC
A come Architettura

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Messaggio da RinoG » mar set 07, 2010 12:50 pm

spinningman ha scritto:.... qui le chiamiamo scazzuopole ....
= pagello bastardo
http://free.imd.it/colapesce/pescitalia ... stardo.htm

gran bel pesce. Ho provato a prenderli a spinning ma ancora niente. Un amico ci è riuscito con piccoli jig.
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » mar set 07, 2010 12:56 pm

:-D
io ho provato tempo fa con piccoli jig e Kabura in alcuni posti giusti...
cercavo orate e sono entrate appena cambia stagione mi ci dedicherò con più costanza.
i piccli jig a ogni modo "alzano" prede insolite.
certo ci vuole un'attrezzatura adeguata a fare battute mirate.
e anche i grubbettini inininiini a volte riescono a bucare pesci insoliti.
Io li armo cn amo semplice e metto un piombo spaccato sul terminale vicino all'occhiello.
mi tengo sempre intorno al mezzo gramo di peso.
provaci, nel sottoriva di dighe frangiflutti o sulle banhine proprio sotto ai tuoi piedi. :grin: :grin:
Antonio MC
A come Architettura

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Messaggio da RinoG » mar set 07, 2010 1:15 pm

loup1 ha scritto::-D
io ho provato tempo fa con piccoli jig e Kabura in alcuni posti giusti...
cercavo orate e sono entrate appena cambia stagione mi ci dedicherò con più costanza.
i piccli jig a ogni modo "alzano" prede insolite.
certo ci vuole un'attrezzatura adeguata a fare battute mirate.
e anche i grubbettini inininiini a volte riescono a bucare pesci insoliti.
Io li armo cn amo semplice e metto un piombo spaccato sul terminale vicino all'occhiello.
mi tengo sempre intorno al mezzo gramo di peso.
provaci, nel sottoriva di dighe frangiflutti o sulle banhine proprio sotto ai tuoi piedi. :grin: :grin:
hai ragione, bisogna fare uscite mirate. Fare 4 lanci tra un mommotti ed un tide non ha senso.
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » mar set 07, 2010 1:39 pm

basta non portarseli dietro :-D :-D ti porti una cannetina e una scatola con le gommette e minuteria e c'est tout
Antonio MC
A come Architettura

vetspin
Senior Member
Messaggi: 249
Iscritto il: mer gen 02, 2008 11:15 pm
Località: MONSERRATO

Messaggio da vetspin » ven set 10, 2010 8:22 pm

mimmus ha scritto:Io ho iniziato con canna di bambou (ma con innesti in ottone :-D) di 3 m,
Anche da queste cose hai il senso del tempo che passa :(

Anch'io ho iniziato cosi', la mia canna la conservo ancora gelosamente tra i miei ricordi più cari, il mio primo pesce fu uno sgombro pescato nel molo del porto di Licata tra tanti altri pescatori chiaramente tutti più grandi di me :smt039

Avatar utente
ivan73
Senior Member
Messaggi: 2138
Iscritto il: sab ago 20, 2005 10:47 am
Località: Frosinone

Messaggio da ivan73 » sab set 11, 2010 1:11 pm

Io ho iniziato con canna fissa di bamboo con innesti di metallo, galleggiante di sughero, bigattini in acqua dolce e tremolina a mare,poi sono passato a canna fissa in fenolico da 4 mt e poi alla bolognese!

Che dire una pesca banale,basta pasturare un poco,usa ami piccoli,galleggiantino leggero ben tarato da una scalatura di piccoli pallini e il gioco è fatto se c'è un po di pesciolame in giro qualche cattura è garantita :wink:

Avatar utente
black
Senior Member
Messaggi: 317
Iscritto il: sab nov 03, 2007 11:12 am
Località: LECCE

Messaggio da black » sab set 11, 2010 3:36 pm

prima canna in bamboo anche io...Mi divertivo con i cefali, saraghetti e salpette. Prima di passsare a spinning pescavo all'inglese. Di quella tecnica mi manca l'emozione del galleggiante che sparisce nel blu all'improvviso
Roberto

giovanni g.
Senior Member
Messaggi: 209
Iscritto il: gio lug 08, 2010 10:49 am
Località: Salerno

Messaggio da giovanni g. » sab set 11, 2010 5:51 pm

black ha scritto:. Di quella tecnica mi manca l'emozione del galleggiante che sparisce nel blu all'improvviso
:smt023

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » dom set 12, 2010 11:02 am

grazie ragazzi!!!!
ora ne ho di spunti da provare.
vi farò sapere.
Devo ammettere che dopo la prima uscita ho bissato sempre sui frangiflutti e sempre col pane e formaggio ho diminuito la dimensione degli ami e ho bestemmiato in bulgaro per legarli al terminale :P le catture non sono mancate.Stavolta però solo cefali... e vedere il galleggiante andare giù fa tornare davvero bambini.

Vi aggiorno!!!!
Antonio MC
A come Architettura

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Lucignolo » lun set 13, 2010 7:47 am

Anche io ho iniziato con la canna fissa :lol:
mi ricordo che mio papà mi portava sul Po all'uscita dall'asilo...uno spettacolo :smt023

Forse la canna fissa dovrebbe essere un passaggio obbligato nella vita di un pescatore... :wink:
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Avatar utente
aslavasla
Senior Member
Messaggi: 586
Iscritto il: gio dic 17, 2009 6:38 pm
Località: SALENTO IONICO

Messaggio da aslavasla » lun set 13, 2010 8:19 pm

anche io ho cominciato dalla canna fissa!poi surf bolentino striscio inglese bolognese e spinning ... ora ho forse 15 canne buttate in garage!!

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » mar set 14, 2010 7:40 pm

:grin:
dovrei fondare il club "in fissa per la fissa"
Io da quando l'ho ripresa in mano per motivi propedeutici :-D devo dire che la trovo divertente. certo 3mt la trovo gia un pelino corta.
mi vien sempre voglia di tentare i mugginoni che stanno un po' piu lontani del sottoriva :smt005
Antonio MC
A come Architettura

Avatar utente
loup1
Member
Messaggi: 142
Iscritto il: lun mag 18, 2009 5:18 pm
Località: Roma-belgrado-Londra

Messaggio da loup1 » mar set 14, 2010 7:40 pm

:grin:
dovrei fondare il club "in fissa per la fissa"
Io da quando l'ho ripresa in mano per motivi propedeutici :-D devo dire che la trovo divertente. certo 3mt la trovo gia un pelino corta.
mi vien sempre voglia di tentare i mugginoni che stanno un po' piu lontani del sottoriva :smt005
Antonio MC
A come Architettura

basserista
Member
Messaggi: 106
Iscritto il: mer gen 20, 2010 10:10 pm
Località: meledo - vicenza

Messaggio da basserista » mar set 14, 2010 10:10 pm

Attenzione al nipotino, se dall' altra parte c'è una carpa o un pescione che parte in quarta. Esperienza diretta, rischi di tramautizzarlo e fargli fare sci nautico.
se dici Ahi , capisco Dai !

Filippo Q.

Rispondi