Acquario marino

Per salutare i tuoi amici o semplicemente cazzeggiare anche su argomenti non strettamente legati al mondo della pesca.

Moderatori: Staff Seaspin, Staff Moderatori

Avatar utente
pippo
Member
Messaggi: 99
Iscritto il: ven feb 24, 2006 11:05 pm
Località: Rosolini Carlentini (SR)

Acquario marino

Messaggio da pippo » dom set 21, 2008 4:47 pm

Sono finalmente riuscito ad avviare il mio acquario marino tropicale in cui ospito 8 pesci ed alcuni invertebrati, c'è qualcuno che ha la mia stessa passione?
VOLERE E' POTERE

Avatar utente
ambermax
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 3838
Iscritto il: sab giu 11, 2005 11:47 pm
Località: carbonia

Re: Acquario marino

Messaggio da ambermax » dom set 21, 2008 7:36 pm

pippo ha scritto:Sono finalmente riuscito ad avviare il mio acquario marino tropicale in cui ospito 8 pesci ed alcuni invertebrati, c'è qualcuno che ha la mia stessa passione?
si :-D

compreso l'amministratore... :-D

ma il tropicale è bello ma noioso, datti al med e vedrai che è un'altra cosa
cosa non si fa per una botta...

________________
massimo sanna

consulente tecnico Utopiatackle
consulente tecnico Ambermax Fishing Tools
http://www.ambermaxfishing.com/

collaboratore delle riviste:
Il gommone
La pesca a mosca e spinning

ambermaxesse@gmail.com
cell. 3349356924

Avatar utente
EmanueleDB
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 1961
Iscritto il: sab giu 04, 2005 10:19 am
Località: Vecchiano (Pi)
Contatta:

Messaggio da EmanueleDB » dom set 21, 2008 8:23 pm

Foto???

C'è qualche utente del forum che ci capisce anche troppo....

Stefanooooooooooooooooooooooooooooooo...... :-D ....parlo di Strike!

Io mi diletto con il tropicale FW.... :grin:
Della Bartola Emanuele Immagine
goldenfin.it
Immagine

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » lun set 22, 2008 7:14 am

Tropicale di acqua dolce (prevalentemente Discus).
Ho avuto il marino per svariati anni (tropicale e med) ma poi per scelta personale (sono appassionato di riproduzioni) sono tornato al dolce.
Il mio primo acquario a 13 anni, ora ne ho 40 (ed in questi anni con fortune alterne ho sempre mantenuta viva la passione, sono arrivato ad avere 15 vasche di pesci tropicali anche grazie al fatto che un carissimo amico nonchè titolare di 3 negozi di acquari importava direttamente dai paesi del sud-est asiatico).
L'anno ascorso ho dato una svolta "tecnologica" all'hobby, ho cambiato totalmente la tipologia di gestione della vasca principale (600 lt) integnrando nel quadro elettrico una unità logica di controllo (Zelio).
E' stato un esperimento veramente interessante con risvolti pratici/tecnici senza precedenti.

Avatar utente
Francesco
Senior Member
Messaggi: 2123
Iscritto il: lun feb 26, 2007 8:01 am
Località: Oristano

Re: Acquario marino

Messaggio da Francesco » lun set 22, 2008 8:34 am

pippo ha scritto:Sono finalmente riuscito ad avviare il mio acquario marino tropicale in cui ospito 8 pesci ed alcuni invertebrati, c'è qualcuno che ha la mia stessa passione?

ciao...che pesci hai nell'acquario?io ho un acquario da 100 litri tropicale d'acqua dolce...l'acquario marino,soprattutto quello tropicale è il più difficile da portare avanti perchè quasi sempre devi prepare l'acqua artificialmente in quanto non sempre hai la garanzia di prendere acqua non inquinata dal mare,i pesci sono molto spesso prelevati direttamente in natura e quindi si acclimatano con difficoltà,hanno bisogno di grandi spazi e soprattutto molto spesso prediligono cibo naturale come spugne,artemie,gamberetti eccetera...è comunque indubbiamente il più suggestivo...io per ora allevo gli scalari nella mia vasca assieme a dei pulitori di fondo e un pulitore di alghe...vorrei tanto allevare dei discus che oltre ad essere i più pregiati pesci d'acqua dolce sono anche i più difficili da allevare...mi date qualche dritta?
_FrAnC3sCo_

Avatar utente
Oc3an
Senior Member
Messaggi: 355
Iscritto il: ven mar 10, 2006 10:58 pm
Località: Provincia di Salerno

Re: Acquario marino

Messaggio da Oc3an » lun set 22, 2008 8:53 am

ambermax ha scritto:
si :-D

compreso l'amministratore... :-D

ma il tropicale è bello ma noioso, datti al med e vedrai che è un'altra cosa
Straquoto alla grande :smt023
...sotto il pelo dell'acqua non sai mai cosa ti aspetta...''

Avatar utente
max 498
Senior Member
Messaggi: 223
Iscritto il: lun set 03, 2007 4:35 pm
Località: roma

Messaggio da max 498 » lun set 22, 2008 9:28 am

...in passato per un periodo ho tenuto una specie di piccolo acquario marino naturale dove tenere le esche vive, tipo bibi, arenicola, americano, gamberetti,paguri.....con risultati altalenanti per la facilità con cui si inquinava l'acqua e per i conflitti tra razze diverse,spesso mi capitava di trovare l'arenicola in bocca all'americano ad esempio....

Avatar utente
spigolax
Senior Member
Messaggi: 4317
Iscritto il: lun dic 19, 2005 7:49 pm
Località: prov:Arezzo
Contatta:

Messaggio da spigolax » lun set 22, 2008 9:59 am

strambip ha scritto:Tropicale di acqua dolce (prevalentemente Discus).
Ho avuto il marino per svariati anni (tropicale e med) ma poi per scelta personale (sono appassionato di riproduzioni) sono tornato al dolce.
Il mio primo acquario a 13 anni, ora ne ho 40 (ed in questi anni con fortune alterne ho sempre mantenuta viva la passione, sono arrivato ad avere 15 vasche di pesci tropicali anche grazie al fatto che un carissimo amico nonchè titolare di 3 negozi di acquari importava direttamente dai paesi del sud-est asiatico).
L'anno ascorso ho dato una svolta "tecnologica" all'hobby, ho cambiato totalmente la tipologia di gestione della vasca principale (600 lt) integnrando nel quadro elettrico una unità logica di controllo (Zelio).
E' stato un esperimento veramente interessante con risvolti pratici/tecnici senza precedenti.
sticavoli!, il tuo e' un lavoro mica un hobby :smt118 ,ai qualche foto delle tue vasche? :wink:
Alessio:
http://spinningexperience.blogspot.com/
Tempesta ha scritto: accorgersi delle volte che si prende solo per culo e non perchè si sia fatto qualcosa di particolare (questa è la regina delle consapevolezze anche se mina il proprio ego)

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » lun set 22, 2008 11:54 am

Purtroppo in digitale ho solo foto di dolce, se riesco questa sera na metto qualcuna, ma è OT, il t3d è relativo al marino......

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » lun set 22, 2008 12:14 pm

pure io tropicale dolce, più che altro micropesci, microgamberetti e piante :-D (una jungla in pratica)
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
Francesco
Senior Member
Messaggi: 2123
Iscritto il: lun feb 26, 2007 8:01 am
Località: Oristano

Messaggio da Francesco » mar set 23, 2008 10:48 am

Davide ha scritto:pure io tropicale dolce, più che altro micropesci, microgamberetti e piante :-D (una jungla in pratica)

Davide che piante hai nell'acquario?come sei riuscito a farle diventare una giungla?io sto trovando un po di dificoltà con alcune specie un pò delicate che non riescono a crescere bene ma non capisco se è colpa del "wattaggio" della lampada,del fondo fertilizzante che ho messo o del ph dell'acqua.Uso anche un fertilizante liquido fatto aposta per quelle piante ma non ottengo i risultati che voglio..ciao :grin:
_FrAnC3sCo_

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mar set 23, 2008 1:21 pm

di piante ho un miscuglio infernale, ho degli echinodorus che non li estirpo nemmeno se piango in arabo, ho delle rotala, del pogostemon, un po' di tipi di muschio, un pothos appeso alla vasca e un sacco di altre piante che non ricordo il nome, cerco di farti un elenco:
Alternanthera reineckii
Bacopa caroliniana
Bacopa monnieri
Echinodorus bleheri (bleherae)
Echinodorus parviflorus 'Tropica'
Eleocharis parvula
Heteranthera zosterifolia
Hygrophila corymbosa
Hygrophila polysperma
Lilaeopsis brasiliensis
Limnobium laevigatum
Ludwigia arcuata
Pogostemon helferi
Riccia fluitans
Rotala rotundifolia
Vesicularia dubyana 'Christmas'

potrei dimenticarne alcune, di sicuro dimentico dei muschi e delle piante che ho trovato e non ho mai messo... tutto disposto nel rigoroso stile zen "alla cazzo di cane"... poto quando scoppia e fertilizzo quando mi ricordo... ho provato a coltivare le varie hemiantus e tutte le specie da pratino ma i corydoras me le sradicano, mannaggia, invece qualcuna mi è deperita, sempre di queste nane... ho il substrato fertile con il solito quarzo nero come "terreno"... ho un piccolo acquario da 60x30 cm, aperto con una 50ina di watt (dovrei cambiare i neon, stanno iniziando delle alghette brutte) e Co2 costante, circa 7 bolle al minuto 24 ore al giorno... non mi fido a concimare di più perchè ho paura che ne risentano i miei adorati gamberetti, che tengo accompagnati a microrasbore galaxy e a boraras red (c'è un neon superstite che non c'entra nulla ma che non si fa prendere e mi pappa un sacco di gamberetti appena nati, 'stardo!!!)... oltre a due corydoras paleatus famelici...

in pratica ho tantissime piante e pochissimo carico organico, ho notato che si pappano tantissimi carbonati... non sono esperto, anzi, ma se ti posso dare un consiglio, la Co2 ti cambia da così a così :wink:
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mar set 23, 2008 2:27 pm

Immagine

Provo a postare una foto di quando allevavo guppy show, se funziona ne posterò altre.
Sperem di non aver fatto casini...

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mar set 23, 2008 2:30 pm

Immagine

Guppy Show dettaglio

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mar set 23, 2008 2:31 pm

dove le hai prese le hqi? da quanti watt sono? :grin:
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mar set 23, 2008 2:39 pm

Un po' di discus:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mar set 23, 2008 2:43 pm

Davide ha scritto:dove le hai prese le hqi? da quanti watt sono? :grin:
Le HQI sono da 75 W, l'importante, anzi importantissimo è la temperatura del colore

Quelle lampadine sono Osram 75W "D" da 5200°K.

I fari sono faretti da esterno

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mar set 23, 2008 2:45 pm

Discus con piccoli

Immagine

Immagine

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mar set 23, 2008 3:20 pm

strambip ha scritto:
Davide ha scritto:dove le hai prese le hqi? da quanti watt sono? :grin:
Le HQI sono da 75 W, l'importante, anzi importantissimo è la temperatura del colore

Quelle lampadine sono Osram 75W "D" da 5200°K.

I fari sono faretti da esterno
troppi per la mia vasca :( non riesco a trovarle da 35...
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
Francesco
Senior Member
Messaggi: 2123
Iscritto il: lun feb 26, 2007 8:01 am
Località: Oristano

Messaggio da Francesco » mar set 23, 2008 3:49 pm

mamma mia che belli quei discus :( :( :( ...complimenti davvero strambip...ti posso chiedere gli accorgimenti che usi per allevarli al meglio?usi un filtraggio tramite torba o un normale filtro biologico?


Davide è un altro mondo in confronto al mio...io ho solo una lampada da 18 watt per tutto l'acquario :( ...purtroppo il mio coperchio è fatto così di fabbrica...come faccio per poter montare una lampada più grande?conosci i riflettori?se si a cosa servono?non ho neanche l'impianto distribuzione CO2...ti parlo delle mie piante...ho anch'io una pianta di "Echinodorus" ma non so dirti di preciso la sottospecie...con la suddetta pianta ho il problema che mentre le foglie precedenti all'immissione nel mio acquario erano belle verdi e larghe,quelle nate nel mio sono più fini e ogni volta che ne esce una è sempre più piccola delle precedenti...ho anche due piante di "Anubias" una con foglie grandi e una con foglie piccole...con queste non ho problemi...i problemi più grandi me li danno le Cryptocorine una delle quali sta addirittura regredendo,l'altra ha uno sviluppo normale ma praticamente nullo in altezza...delle altre due specie non conosco il nome purtroppo...
_FrAnC3sCo_

Avatar utente
Francesco
Senior Member
Messaggi: 2123
Iscritto il: lun feb 26, 2007 8:01 am
Località: Oristano

Messaggio da Francesco » mar set 23, 2008 4:00 pm

strambip ha scritto:
Davide ha scritto:dove le hai prese le hqi? da quanti watt sono? :grin:
Le HQI sono da 75 W, l'importante, anzi importantissimo è la temperatura del colore

Quelle lampadine sono Osram 75W "D" da 5200°K.

I fari sono faretti da esterno

a proposito della temperatura del colore...se non sbaglio più il colore è chiaro più la temperatura è alta e più è efficace la lampada..giusto?la mia mi sembra che in confronto a prima tenda più sul giallo..cosa ne pensate?
_FrAnC3sCo_

Avatar utente
ellevu
Super Moderatore
Messaggi: 4852
Iscritto il: sab giu 04, 2005 8:51 pm
Località: Firenze_Arezzo

Messaggio da ellevu » mar set 23, 2008 4:11 pm

non si può giudicare a vista la temperatura colore di una lampada se non in maniera approssimativa, ci vuole un termocolorimetro o.....la scatola della lampada dove sopra è riportata la temperatura colore.

Tieni presente che sono dati di fabbrica che non tengono in considerazione l'usura della lampada che andrà sostituita ogni Tot ore oltre le quali la qualità della luce non risulta garantita dal costruttore.

Da fotografo, guardando una lampada, posso dirti che riesco a capire su che temperatura siamo, anche se l'occhio umano inganna spesso perchè è capace di adattarsi al cambiamento della temperatura colore molto velocemente.


Ciao
_Lorenzo
Grattatio pallorum omnia mala fugat
_Collaboratore utopia Tackle_

Avatar utente
Dan.
Member
Messaggi: 154
Iscritto il: ven ott 20, 2006 4:31 pm
Località: Forli

Messaggio da Dan. » mar set 23, 2008 4:48 pm

Davide ha scritto:
strambip ha scritto:
Davide ha scritto:dove le hai prese le hqi? da quanti watt sono? :grin:
Le HQI sono da 75 W, l'importante, anzi importantissimo è la temperatura del colore

Quelle lampadine sono Osram 75W "D" da 5200°K.

I fari sono faretti da esterno
troppi per la mia vasca :( non riesco a trovarle da 35...
Davide non credo che i faretti hqi vengano prodotti sotto i 75 watt di potenza come del resto le lampade.

Posso assicurati che la resa rispetto ad una normale luce al neon e' molto superiore .

Secondo me con 75 watt e la giusta gradazione della lampada (si comprano nei negozi specializzati ) potresti giocare sulle ora di luce.
Esempio :Se al momento il neon lo tieni acceso 12 ore con le hqi sono sufficienti 8 ore .

La durata delle lampade Hqi, come quella dei neon, dopo un tot di ore continuano a fare luce, ma codesta non e' piu' quella che aiuta a crescere sane e rigogliose le piante .
Daniele G.

Avatar utente
Dan.
Member
Messaggi: 154
Iscritto il: ven ott 20, 2006 4:31 pm
Località: Forli

Messaggio da Dan. » mar set 23, 2008 5:06 pm

Davide è un altro mondo in confronto al mio...io ho solo una lampada da 18 watt per tutto l'acquario :( ...purtroppo il mio coperchio è fatto così di fabbrica...come faccio per poter montare una lampada più grande?

Piu' grande non credo sia possibile ma puoi verificare se e' possibile montarne altri

conosci i riflettori?se si a cosa servono?

I faretti sono un sistema di illuminazione molto ma molto efficente ...solo che la vasca deve essere aperta e si utilizzano delle lampade ad ioduri metallici (hqi) e dei faretti appositi per questo tipo di lampade

non ho neanche l'impianto distribuzione CO2...

Il CO per le piante e' come il latte per i neonati ....

ti parlo delle mie piante...ho anch'io una pianta di "Echinodorus" ma non so dirti di preciso la sottospecie...con la suddetta pianta ho il problema che mentre le foglie precedenti all'immissione nel mio acquario erano belle verdi e larghe,quelle nate nel mio sono più fini e ogni volta che ne esce una è sempre più piccola delle precedenti...ho anche due piante di "Anubias" una con foglie grandi e una con foglie piccole...con queste non ho problemi...i problemi più grandi me li danno le Cryptocorine una delle quali sta addirittura regredendo,l'altra ha uno sviluppo normale ma praticamente nullo in altezza...delle altre due specie non conosco il nome purtroppo...[/quote]

Tutto cio' lascia pensare a:
poca luce nella vasca
mancanza di co2
nesuna immissione nella vasca di concime (ferro e altro)

Le anubias sono anche dette le piante di plastica ...quelle vivono a casa di tutti .
Le Echinodorus proliferano se fai le cose fatte bene ....
Le Cryptocorine sono il sogno di tanti ....la realta' di pochi ....sono veramente una pianta difficile .....e quindi richiede delle condizini al top.
Daniele G.

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 7:15 am

[quote="Francesco"]mamma mia che belli quei discus :( :( :( ...complimenti davvero strambip...ti posso chiedere gli accorgimenti che usi per allevarli al meglio?usi un filtraggio tramite torba o un normale filtro biologico?

Per il filtraggio: biologico normalissimo, gli unici accorgimenti:
- cambi di acqua frequenti (ogni 2 settimane circa 150 - 200 litri di cui il 70% ad osmosi)
- ogni tanto somministro il pastone (prodotto in casa)

ellevu: non si può giudicare a vista la temperatura colore di una lampada se non in maniera approssimativa, ci vuole un termocolorimetro o.....la scatola della lampada dove sopra è riportata la temperatura colore.

Personalmente uso lampade:
Osram Powerstar HQI-TS 70W/D RX7S
Temperatura: 5200 k°,
Efficenza luminosa: 73 lm/W
Flusso luminoso nominale: 5500 lm,
IRC 90
Durata media nominale: 12.000 ore
Indice di resa dei colori Ra: 85

In più fertilizzo con CO2 e fertilizzante liquido prodotto in casa
(se a qualcuno interessa posso dare la ricetta)
Non vorrei però andare troppo OT, siamo partiti dal marino Med.....

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 7:18 am

Dan. ha scritto:Le Cryptocorine sono il sogno di tanti ....la realta' di pochi ....sono veramente una pianta difficile .....e quindi richiede delle condizini al top.[/b]
A me le crypto crescono e prolificano da fare paura, paradossalmente ho più problemi con le vallisnerie (forse l'acqua è troppo tenera o la t° elevata, la mantengo a 27° - 28°C

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mer set 24, 2008 7:34 am

@Francesco: togli il coperchio e monta una plafoniera, se ne trovano di T5 (meglio) o T8 (peggio) a pochi euro e ti permettono di avere molta più luce rispetto alla lampada standard, la Co2 per le piante la vedo basilare (il carbonio è come se fosse il mattoncino della pianta), se non vuoi spendere 100 euro per un impianto compra la bottiglietta a fermentazione oppure falla addirittura fai da te :wink: le anubias abbisognano di pochissima luce, ma crescono anche lentissime, per cui svolgono anche poco lavoro di "depurazione"...

@Dan: mi sembra di aver intravisto dei faretti HQI da 35W in effetti, ma non ricordo più dove li avevo incrociati, per il resto di potenza bassa si trovano solo dei punti luce tondi, degli spot, che non servono alla mia abbisogna... il mio timore è che mettendo 70W su 50 litri con una colonna d'acqua da 30cm tutta sta luce mi faccia esplodere le alghe e mi squilibri tutto, andrei molto di sopra il W/l e ho un po' paura, proprio perchè non sono un esperto e non saprei come comportarmi in caso di destabilizzazioni :cool:
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 7:38 am

Posto la ricetta del fertilizzante liquido:

- 1 cucchiaio microelementi (marca CIFO)
- 1 cucchiaio ferro chelato (marca CIFO)
- 2 cucchiai solfato di potassio
- 1 l acqua osmosi.

Tutti i componenti li ho reperiti presso un consorzio agrario, con 50€ circa di spesa ho i componenti per fertilizzare acquari per anni (adesso fertilizzo tutte le piante di casa con lo stesso liquido versandone a bicchieri...).
Attualmente non sto più misurando il ferro (all'inizio lo facevo, mantenevo il Fe a 1 mg/litro), ora somministro in automatico con lo Zelio (e qui se qualcuno è interessato potremmo aprire un 3d apposta...) e non ho più controllato i valori, le piante crescono bene e i pesci tentano di riprodursi pure nel vascone.

Avatar utente
ndrast2000
Senior Member
Messaggi: 692
Iscritto il: mer lug 11, 2007 11:50 am
Località: Bellante Stz. (Te)

Messaggio da ndrast2000 » mer set 24, 2008 9:40 am

Siccome fino ad ora ho sempre usato piante finte nel mio acquario...non saprei da dove ricominciare per mettere piante vere!
Devo dismettere l'acquario e ricominciare i processi da capo?
Con quale piante iniziare?? :smt024
Ciò che tu sei interiormente godrai al di fuori,
non c'è meccanismo che possa riscattarti dalla legge del tuo essere.

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 10:00 am

ndrast2000 ha scritto:Siccome fino ad ora ho sempre usato piante finte nel mio acquario...non saprei da dove ricominciare per mettere piante vere!
Devo dismettere l'acquario e ricominciare i processi da capo?
Con quale piante iniziare?? :smt024
Prova a mettere qualche dato in più sulla tua vasca (dimensioni, tipologia di illuminazione, sistema di filtraggio, pesci...) poi arriveranno i suggerimenti....altrimenti è difficile darti dei pareri, sarebbero troppo generici

Avatar utente
bibo
Senior Member
Messaggi: 474
Iscritto il: lun giu 20, 2005 11:34 am
Località: Roma

Messaggio da bibo » mer set 24, 2008 10:24 am

Ah gli acquari!
Anch'io sono stato malato di dolce tropicale per un decina d'anni.
Poi è arrivato lo spinning e i figli e a malincuore ho dismesso tutto! :smt009

Allego qualche foto:

[edit... alcune non le visualizza.... boh... riprovo]

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Davide ha scritto:di piante ho un miscuglio infernale...

...e Co2 costante, circa 7 bolle al minuto 24 ore al giorno...

in pratica ho tantissime piante e pochissimo carico organico, ho notato che si pappano tantissimi carbonati... non sono esperto, anzi, ma se ti posso dare un consiglio, la Co2 ti cambia da così a così :wink:
Davide secondo me ti pappano i carbonati perchè dai poca CO2.
Con tutte quelle piante che hai, potresti aumentare il "dosaggio" almeno al doppio.

Per quello che riguarda i "pratini", nella tua lista vedo solo la Eleocharis e la Lilaeopsis. Per piantarle al meglio (ammesso che tu non lo abbia già fatto e ti parlo della prima, perchè la seconda non l'ho mai tenuta), dovresti srotolare la matassa del vasetto e con l'aiuto di pinze piantare qualche ciuffetto qua e là (dopo aver liberato al meglio le radici dalla lana di vetro). E' counque una pianta che vuole molta luce e fertilizzante nel fondo.
Per l'illuminazione io mi sono trovato molto bene oltre che con alcuni tubi dedicati anche con le osram compatte 11-860 da 36w, T colore 6.000 K.
I tuoi gamberetti sono Caridina japonica o simili? personalmente ho sempre fertilizzato con continuità e non ho mai notato problemi di salute.
Ultima modifica di bibo il mer set 24, 2008 11:22 am, modificato 1 volta in totale.
Bibo :cool:

Avatar utente
ale75
Senior Member
Messaggi: 1717
Iscritto il: lun giu 06, 2005 2:14 pm
Località: ostia lido(rm)

Messaggio da ale75 » mer set 24, 2008 10:46 am

ho avuto una vaschetta mediterranea fino a qualche tempo fà...poi come bibo..figli e trasloco casa...no spinning, ho dovuto mollare...

ora per vedere i pesci e invertebrati ci vado con la maschera :smt005 :smt005

questo era all'inizio....
http://www.aiam.info/05/amici_alessandro_suriano.htm
http://www.aiam.info/pic_05/alessandro_ ... G_0519.JPG

Avatar utente
ndrast2000
Senior Member
Messaggi: 692
Iscritto il: mer lug 11, 2007 11:50 am
Località: Bellante Stz. (Te)

Messaggio da ndrast2000 » mer set 24, 2008 10:51 am

Le dimensioni della vasca sono 90x40x60 da 40lt., filtraggio biologico standard e neon da 18 watt, visto che il coperchio e standardizzato.
Neon, Scalari, pulitori di fondo e un pulitore di alghe...questi sono i pesci che ospito!!! :smt023
Ciò che tu sei interiormente godrai al di fuori,
non c'è meccanismo che possa riscattarti dalla legge del tuo essere.

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 11:00 am

Se tu avessi la possibilità:
- fondo Akadama medio/fine (si trova nei garden center, è un "terriccio" granulare che non si sfalda in acqua, ed è ottimo cone substrato per le radici)
- piante io partirei con qualche cryptocorina, vallisnerie, anubias (barteri e nana), microsorium pteropus
Tutte abbastanza facili.
Un buon fertilizzante, CO2 e luce adeguata

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mer set 24, 2008 11:23 am

ndrast2000 ha scritto:Le dimensioni della vasca sono 90x40x60 da 40lt., filtraggio biologico standard e neon da 18 watt, visto che il coperchio e standardizzato.
Neon, Scalari, pulitori di fondo e un pulitore di alghe...questi sono i pesci che ospito!!! :smt023
la tua vasca non è 40 litri, e di luce ne hai davvero pochissima.
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
ndrast2000
Senior Member
Messaggi: 692
Iscritto il: mer lug 11, 2007 11:50 am
Località: Bellante Stz. (Te)

Messaggio da ndrast2000 » mer set 24, 2008 11:38 am

Davide ha scritto:
ndrast2000 ha scritto:Le dimensioni della vasca sono 90x40x60 da 40lt., filtraggio biologico standard e neon da 18 watt, visto che il coperchio e standardizzato.
Neon, Scalari, pulitori di fondo e un pulitore di alghe...questi sono i pesci che ospito!!! :smt023
la tua vasca non è 40 litri, e di luce ne hai davvero pochissima.
Bè a me è stata venduta per una 40lt....e le dimensioni sono 90 di lunghezza,
40 di profondità e 60 di altezza!!!
A sto punto non saprei cosa dirti :smt009
Ciò che tu sei interiormente godrai al di fuori,
non c'è meccanismo che possa riscattarti dalla legge del tuo essere.

Avatar utente
ndrast2000
Senior Member
Messaggi: 692
Iscritto il: mer lug 11, 2007 11:50 am
Località: Bellante Stz. (Te)

Messaggio da ndrast2000 » mer set 24, 2008 11:45 am

Che wattaggio dovrei darle secondo la vostra esperienze??
E comunque vorrei sapere se devo dismettere prima l'acquario (Svuotarlo e ripulirlo) prima di mettere il terriccio con le piante!!! :smt023
Ciò che tu sei interiormente godrai al di fuori,
non c'è meccanismo che possa riscattarti dalla legge del tuo essere.

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 11:49 am

90x40x60=216000 cioè 216 litri lordi.....
O sono sbagliate le misure o è sbagliata la stima della capacità della vasca.

Luce, luce, taaaanta luce...........

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 11:53 am

ndrast2000 ha scritto:Che wattaggio dovrei darle secondo la vostra esperienze??
E comunque vorrei sapere se devo dismettere prima l'acquario (Svuotarlo e ripulirlo) prima di mettere il terriccio con le piante!!! :smt023
se puoi svuotare e mettere il nuovo terriccio è sicuramente meglio.

Prova a visitare questo sito:

http://www.acquaportal.it/

lo trovo molto interessante

Avatar utente
ndrast2000
Senior Member
Messaggi: 692
Iscritto il: mer lug 11, 2007 11:50 am
Località: Bellante Stz. (Te)

Messaggio da ndrast2000 » mer set 24, 2008 11:58 am

Qualcosa che non ridà c'è di sicuro....al momento sono in ufficio ma appena sono a casa controllo tutto e vi dirò!
E' possibile che mi sia sbagliato pure io a fare le stime delle misure :smt023
Ciò che tu sei interiormente godrai al di fuori,
non c'è meccanismo che possa riscattarti dalla legge del tuo essere.

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mer set 24, 2008 12:08 pm

@bibo: si, probabilmente potrei aumentare la c02, ma ho paura per i miei gamberotti, dici che non gli dovrebbe dar più fastidio di tanto? Belli i ramirezi! dei mini peacock!!! fino a quando non ho iniziato a tenere i gamberi avevo 2 pandurini, maschietto e femminuccia che si davano pure da fare, però li ho dovuti togliere, perchè troppo golosi di gamberi (l'incazzosità verso gli altri pesci la conoscevo, inquanto ciclidi, tra l'altro F1) adesso li ha un mio amico :grin:

lilaeopsis ed eleocharis non hanno grossi problemi, non corrono come i trni ma vanno, i problemucci, li ho avuti con la glossostigma e l'hemiantus, e mi sa proprio per i motivi di piantumazione che mi hai detto, purtroppo come mi manca la pazienza per costruire esche, mi manca anche per piantare, per cui invece di stelo per stelo ho piantato a mazzetti, con i risultati pessimi... c'è anche da contare che ho un tronchetto ricoperto da muschio e che il fondo prende poca luce sia per quello che per le piante galleggianti, per cui di luce in effetti ne prendevano ben poca... mentre le filiformi si sono adattate e vanno...
Ultima modifica di Davide il mer set 24, 2008 12:20 pm, modificato 2 volte in totale.
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
bibo
Senior Member
Messaggi: 474
Iscritto il: lun giu 20, 2005 11:34 am
Località: Roma

Messaggio da bibo » mer set 24, 2008 12:13 pm

ndrast2000 ha scritto:Che wattaggio dovrei darle secondo la vostra esperienze??
Dipende che tipo di vasca stai "inseguendo".
Anche se ti accontentassi di piante poco esigenti, 18 watt, come diceva Davide, sono pochini assai. Sufficienti per qualche felce o piante galleggianti.
ndrast2000 ha scritto:E comunque vorrei sapere se devo dismettere prima l'acquario (Svuotarlo e ripulirlo) prima di mettere il terriccio con le piante!!! :smt023
Esitono... o meglio esistevano :-D , ora non sono aggiornato... dei fertilizzanti in capsule (da interrare sotto le radici), sufficientemente validi, che ti consentivano di fertilizzare ad hoc alcune piante (Echinodorus, Cryptocoryne, Glossostigma...), utili per un'integrazione successiva ad un allestimento base o appunto per una fertilizzazione "in corsa", proprio per evitare di svuotare tutto e ricomincire da capo.
Bibo :cool:

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 12:26 pm

ndrast2000 ha scritto:E comunque vorrei sapere se devo dismettere prima l'acquario (Svuotarlo e ripulirlo) prima di mettere il terriccio con le piante!!! :smt023
Esitono... o meglio esistevano :-D , ora non sono aggiornato... dei fertilizzanti in capsule (da interrare sotto le radici), sufficientemente validi, che ti consentivano di fertilizzare ad hoc alcune piante (Echinodorus, Cryptocoryne, Glossostigma...), utili per un'integrazione successiva ad un allestimento base o appunto per una fertilizzazione "in corsa", proprio per evitare di svuotare tutto e ricomincire da capo.[/quote]

In effetti esistono ancora, dipende sempre da quello che uno vuole fare e da quanto tempo decide di investire nel riallestire la vasca.
A mio avviso l'akadama oltre ad essere un ottimo substrato è anche molto bello esteticamente, comunque de gustibus disputandum non est....

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mer set 24, 2008 12:34 pm

appoggio l'akadama ma ribatto dicendo che ha bisogno di un lungo periodo di maturazione perchè assorbe molte sostanze, esistono delle akadame già trattate però, pronte all'uso, che dovrebbero ovviare al problema, certo i prezzi sono ben diversi dall'akadama da bonsai :grin:
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
ndrast2000
Senior Member
Messaggi: 692
Iscritto il: mer lug 11, 2007 11:50 am
Località: Bellante Stz. (Te)

Messaggio da ndrast2000 » mer set 24, 2008 12:44 pm

Bè dopo questi cosigli non mi resta che rimboccare le maniche e credo che svuoterò il tutto per ricominciare e capirci meglio sul da farsi!!! :grin:
Ciò che tu sei interiormente godrai al di fuori,
non c'è meccanismo che possa riscattarti dalla legge del tuo essere.

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 1:08 pm

Davide ha scritto:appoggio l'akadama ma ribatto dicendo che ha bisogno di un lungo periodo di maturazione perchè assorbe molte sostanze, esistono delle akadame già trattate però, pronte all'uso, che dovrebbero ovviare al problema, certo i prezzi sono ben diversi dall'akadama da bonsai :grin:
In effetti l'akadama da bonsai all'inizio ti ingiallisce un po' l'acqua ma costa pochissimo rispetto ai prodotti da acquariologia.
Io con 75€ ho rifatto il fondo del mio 160x70 altezza 5-8 cm a seconda delle zone se non ricordo male ho utilizzato 7-8 sacchi (50%grana grossa 50% grana intermedia). Devo dire che comunque le piante hanno apprezzato il substrato.
Credo che all'inizio l'akadama da bonsai tenda ad assordire abbastanza il fertilizzante, personalmente ho dovuto somministrare parecchio ferro prima di avere dei valori decenti, poi con il tempo si stabilizza il tutto.
E' chiaro che se devi comperare un sacchettino solo, il risparmio non giostifica lo sbattimento in più (a torino l'akadama da Bonsai è venduto solo da un vivaista.....)

Immagine

http://i361.photobucket.com/albums/oo58 ... dama01.jpg

Immagine
Ultima modifica di strambip il mer set 24, 2008 1:20 pm, modificato 2 volte in totale.

strambip
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: lun gen 29, 2007 1:32 pm
Località: Torino

Messaggio da strambip » mer set 24, 2008 1:18 pm

Qualcuno sa dirmi perchè mi vengono delle immagini così piccole?
Io uso l'accorgimento di Massimo:

2) Con un programma di fotoritocco, come ad esempio Adobe Photoshop, impostate all’immagine una dimensione di stampa con una risoluzione di 72 pixel/pollice e una lunghezza del lato maggiore della foto pari a 13-14 cm. Mi raccomando non eccedete a tali valori altrimenti si appesantisce inutilmente tutto il forum

riportate nella sezione:
http://seaspin.com/newforum/viewtopic.php?t=1724

ma si vedono piccole piccole...

Avatar utente
bibo
Senior Member
Messaggi: 474
Iscritto il: lun giu 20, 2005 11:34 am
Località: Roma

Messaggio da bibo » mer set 24, 2008 1:26 pm

Davide ha scritto: @bibo: si, probabilmente potrei aumentare la c02, ma ho paura per i miei gamberotti, dici che non gli dovrebbe dar più fastidio di tanto?
Mi pare di intuire che i tuoi gamberetti vengano prima di tutti :-D
(Anche se più che scacciarli, una coppia sebbene inc@zzosa di pandurini, non credo riesca a fare).
Ho esperienza solo con C. japonica e con concentrazioni di CO2 attorno ai 20 mg/l non ho avuto problemi
Davide ha scritto:...i problemucci, li ho avuti con la glossostigma e l'hemiantus...
La Glossostigma è esigente assai (anche in fase di piantumazione: stoloncini da max 2 o 3 foglie da piantumare a macchia di leopardo sul fondo), infatti dopo un successo iniziale (illo tempore) la mia piano piano deperì, complice anche l'ombra delle piante sovrastanti.
L'Hemiantus, a ciuffetti di 4/5 steli e più ciuffetti vicini.

Appoggio anch'io l'akadama (ma non per tutti gli scopi), anche in questo caso, tanto per cambiare... ...tanto japan style (Takashi Amano docet) :-D :-D
Non assolve di per sè tutti i compiti di fertilizzazione. Per piante parecchio esigenti c'è bisogno comunque di una fertilizzazione del fondo.
E comunque non mi sentirei di consigliarne l'impiego come primo allestimento.
Bibo :cool:

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » mer set 24, 2008 1:38 pm

si i miei gamberetti prima di tutto, le piante si arrangiano come stanno (il pothos succhia come un'idrovora!!!) non metto piante difficili e va bene :wink: di caridine tengo le cherry in una vasca mentre in un bonsai tengo crystal e palmata, sono piccine povere, e il panduro maschio ne faceva fuori assai, oltre che i pargoli (ma quelli bene o male vengono fatti fuori un po' da tutti mi sa, poco male, rimangono i più forti, quelli che si nascondono :-D )... nel bonsai ho akadama per acquario, non ADA, elos forse? o roba simile, anche lei, sebbene mi avessero detto che era già pronta, ha succhiato un bel po'... ah... coi gamberi c'è anche il problema della concimazione, tollernao poco i metalli pesanti :-D
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
bibo
Senior Member
Messaggi: 474
Iscritto il: lun giu 20, 2005 11:34 am
Località: Roma

Messaggio da bibo » mer set 24, 2008 2:22 pm

Davide ha scritto:...nel bonsai ho akadama per acquario, non ADA, elos forse? o roba simile, anche lei, sebbene mi avessero detto che era già pronta, ha succhiato un bel po'
A suo tempo usai akadama per bonsai, "riempii" con acqua di rubinetto, essendo stato informato delle sue proprietà di assorbimento (soprattutto di calcio e magnesio), monitorando la durezza dell'acqua fino a regime.
Davide ha scritto:... ah... coi gamberi c'è anche il problema della concimazione, tollernao poco i metalli pesanti :-D
...
Mica fertilizzi con mercurio e piombo. :-D
Bibo :cool:

Rispondi