Discussione MALDIVE

Per segnalare e raccontare le visite, le partecipazioni alle Fiere e ai raduni.
Tutto sui concorsi interni od esterni al Forum.

Moderatori: Staff Seaspin, Staff Moderatori

Avatar utente
vins 82
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 971
Iscritto il: mer mar 12, 2008 9:40 am
Località: Roma, Italy
Contatta:

Messaggio da vins 82 » mer feb 18, 2009 1:54 pm

la fregatura con i costi, è appoggiarsi ai charter di pesca sponsorizzati.
Vi faccio un esmpio: Thailandia, i charter sono cari ma se prendi una barca uguale identica da uno che magari fa dolphin watching ti costa la metà se non meno, perchè la gente giustamente specula.
Questo discorso vale dappertutto :smt009

Per la prossima destinazione ad esempio ho fatto così.

Mi sento castrato a farmi accompagnare da una guida esperta che mi dice dove lanciare, come ho già detto in precedenza in altri post preferisco farmi esperienza da solo, capire dove e come pescare, forse è anche il bello della pesca, il mio è un ragionamento che spesso non è condiviso ma rimane la mia filosofia di viaggio.

Visto che ho la possibilità di viaggiare, grazie al cielo, prima vado a vedere il posto poi provo ad andare a pescare con la mia esperienza più qualche aiuto, per ora è andata abbastanza bene.

Ciò non toglie che andare con il piatto pronto non sia altrettanto divertente. :-D

Ciao Vincenzo
Vincenzo Caccico

Web: http://wildfishinganglers.blogspot.com/

Sales dept Jigging Italia srl

Collaboratore con qualche rivista per il tropico.

Avatar utente
Silur_Killer
Senior Member
Messaggi: 1114
Iscritto il: gio giu 09, 2005 10:45 am
Località: Venegono (va)

Messaggio da Silur_Killer » mer feb 18, 2009 2:21 pm

Ognuno è libero di fare come vuole.
Io al posto di farmi da guida dove non conosco e spendere la metà che con un charter serio, preferisco spendere quasi il doppio prendere e pesce. Se tieni conto che si va una massimo due settimane all'anno a pesca, la prima volta fai buca perchè hai preso la barca per i delfini cercandoti te il pesce, ci capisci qualcosa del posto ma non tutto, ci vuoi tornare la seconda volta e prendi meglio ma non il massimo delle potenzialità del posto. Ad esempio alle Maldive, esci con un dhoni di incapaci e cerchi i posti, spendi 1500 euro per una settimana volo incluso. La volta successiva, visto che hai capito le potenzialità del posto ci ritorni e spendi 1700 euro (si sono alzati i prezzi delle barche) e prendi all'80% delle potenzialità del posto. Morale hai speso 3200 euro e hai preso meno del pesce che avresti preso in una settimana col charter professionale.
Conviene?

Io vado ai tropici per sfogarmi prendere tanto pesce, fare tiro alla fune (che è poi il mio concetto principale di pesca), vedere attacchi esplosivi a galla e gran botte sul fondo dove chiedo una media di un attacco ogni 5 calate. Se spendo male il mio tempo e i miei soldi mi soddisfo solo a metà

Poi il mio discorso di prezzi sulle Maldive vale in base al comfort dell'imbarcazione visto che di guide davvero serie non ce ne sono. Anche sul Madivaru abbiamo dovuto fare a volte di testa nostra.

Se avessi il portafoglio a fisarmonica andrei sempre con barche come Nomad o tropic star lodge piuttosto che altri, ma visto che sono un universitario non mi posso permettere posti mediamente cari come ad esempio tanzania, Panama, o Australia. Diciamo che io e i miei cerchiamo di non sforare i 2500 a testa e ci siamo un po' rotti di andare con barche lente. Se alle Maldive ci fosse un Motherboat da 20 nodi con barche appoggio da 6 metri e un motore di 100 cv sarebbe un posto con potenzialità infinite, fermo restando che si peschi esclusivamente in atolli come Suvadiva Laamu, o Haa Alifu.

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Messaggio da Alefish » mer feb 18, 2009 2:25 pm

Un lusso il tuo che si può permettere chi viaggia gratis, ma chi ha una settimana all'anno da dedicare, togliendola alla famiglia magari o a altre passioni, non può certo seguire questa filosofia.
Thailandia? E' vero, cambia poco, perchè c'è rimasto poco o niente pesce :smt021 Qualcuno che conosco si è affidato ad un pseudoorganizzatore locale che prometteva mari e monti, pesce niente, scarrafoni troppi.
Madagascar? Pigli la barca a Terre Rouge e hai alte possibilità di successo, la pigli da qualche altro meno skillato e torni indietro con quattro pescini ridicoli, una manciata di bonitos e due aguglie, l'abbiamo visto altrove.
Komodo? Guarda i reports sui charter, sono sempre e solo gli stessi a presentarti i bestioni formato tavolo da pranzo... e non è un caso.
Addirittura stessa organizzazione e guida diversa e i risultati cambiano dal giorno alla notte.
Perchè la conoscenza intima del "campo giochi" non è aria fresca, è professionalità, è un patrimonio che chi vive in loco ha accumulato in anni e anni e mai improvvisandoci potremmo nemmeno avvicinarci.
Tutto questo perchè a priori non sai quale dei cento reef uguali è più popolato degli altri, non sai dove la settimana prima è passata la strascicante, non sai dove il cernione l'hanno annoccato quindici giorni fa e la tana è vuota, non sai dove battono regolarmente coi palamiti e dove i proprietari dei lodge invece vigilano attivamente al mantenimento delle buone condizioni.
Ti piace fare esperienza, pure a me quando ho tempo e soldi da buttare ( raramente ormai ), ma a Cuba come ti è andata? E in Oman? Senza contare che chi viene con te come cliente almeno ha la tua esperienza già fatta su cui contare immagino... e allora sempre di guida si tratta.
Poi, sai, avendone, mi piglierei un bello yacht con center console al seguito e farei a mio rischio quello che è il mio sogno di sempre, ovvero la circumnavigazione della Papua Nuova Guinea :wink:
Ti dico questo senza polemica, ma per fare presente che quei due soldi in più non te li rubano certo in genere; a fronte di quell'investimento devi avere qualcosa in cambio, al di là delle interpretazioni personali. :wink:
Un esempio banale, immagina di andare a fare una spinnata in Sardegna, ti divertiresti di più da solo o magari appoggiandoti a qualcuno dei ragazzi locali? :-D
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Lucignolo » mer feb 18, 2009 2:30 pm

condivido quanto detto da Silur ed Ale...
La prima volta che si va in un posto nuovo si passa più tempo a trovare gli spot giusti che a pescare....
Chi ha solo una settimana di pesca all'anno non può permettersi di passare i primi 3/4 giorni a capire dove e come pescare :wink:
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Avatar utente
vins 82
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 971
Iscritto il: mer mar 12, 2008 9:40 am
Località: Roma, Italy
Contatta:

Messaggio da vins 82 » mer feb 18, 2009 2:33 pm

Concordo, ognuno fa quello che vuole :smt023

Io cerco di fare cose abbordabili anche per gli universitari che non hanno il portafoglio a fisarmonica.

E' una buona intenzione cercare di permettere ai più di sfogarsi con la loro passione :smt023

Poi io non so niente di altro e cerco di concentrarmi sul mio Itinerario, che quest'anno come vedi ha dato soddisfazione a molti. :-D
Vincenzo Caccico

Web: http://wildfishinganglers.blogspot.com/

Sales dept Jigging Italia srl

Collaboratore con qualche rivista per il tropico.

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Messaggio da Alefish » mer feb 18, 2009 11:30 pm

Vincenzo, non vorrei ci fossero fraintenimenti e cerco di essere molto molto chiaro su come personalmente la penso.
Punto uno, avete ottenuto dei buonissimi risultati, ma la differenza tra il viaggio che organizzi tu e quello "guidato" non esiste nel tuo caso perchè alle Maldive, luogo molto particolare, si può pescare solo in un certo modo e guide professioniste vere non ne esistono.
Punto due, altrove le crociere e la pesca 24 ore su 24 te le scordi, devi ottimizzare la situazione considerando luoghi, maree e abitudini locali dei pesci, oltre alle altre faccenduole di cui ho parlato prima; un esempio, molti pesci hanno dei percorsi quotidiani ricorrenti, punti di stasi e di caccia e zone di transito, coi loro orari e momenti... se sei in pesca in un ottimo punto di caccia nella fase di marea in cui i pesci sono in stasi pigli poco o nulla... ma una guida questo lo sa in anticipo perchè lo ha imparato già e mette a tua disposizione la sua esperienza; idem per venti, fasi lunari e migrazioni di foraggio, solo per dirne alcune.
Quindi supponiamo che ti arriva la persona "storta" come me che vuole tirare specificamente ai GT da oltre 40 kg, selezionando i punti e le presentazioni... che gli dici? Lo fai sguazzare in una marea di pescini e pesciotti finchè non avviene la botta di culo per la legge dei grandi numeri? Improponibile, non sarebbe professionale, lui ha bisogno di un approccio differente.
Questo non vuol dire che la tua non è una buona offerta, anzi, è allettante e soddisfacente per molti; ma non vuole nemmeno dire che è la migliore SOLO perchè costa meno, ci sono altri valori da mettere sulla bilancia della passione :wink:
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
Silur_Killer
Senior Member
Messaggi: 1114
Iscritto il: gio giu 09, 2005 10:45 am
Località: Venegono (va)

Messaggio da Silur_Killer » gio feb 19, 2009 9:54 am

Nel caso delle Maldive l'unica guida professionista é Mario Tagliante che ha un contratto esclusivo come centro pesca di uno dei resort più cari e lussuosi delle Maldive.
Il governdo precedente rendeva effettivamente impossibile far investire e lavorare un'organizzazione occidentale con guide professioniste al di fuori del diving.
Ora col nuovo governo Nasheed magari cambierà qualcosa. Se solo un charter come vuole Ale studiasse le abitudini dei GT a Suvadiva piuttosto che Haa Alifu ci vorrebbe poco ad avere numerosi strikes di pesce grosso, vista anche la posizione geografica degli atolli e la scarsissima pressione di pesca nelle acque costiere.

Avatar utente
vins 82
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 971
Iscritto il: mer mar 12, 2008 9:40 am
Località: Roma, Italy
Contatta:

Messaggio da vins 82 » gio feb 19, 2009 10:44 am

Vero, però io parlo tutti i giorni con il mio corrispondente, lui mi dice che se non voglio fare la crociera di pesca posso usufruire di un villaggio di 8 abitazioni di sua proprietà in un atollo del nord a 5 ore di speed boat da Male con barche per le uscite diurne.

Questo è quello che si fa negli altri posti Mad, rod seychelles......ecc ma io per ora preferisco andare in giro in barca perche è più stimolante e soprattutto puoi provare un maggior numero di spot.

Poi se un partecipante mi dice che ha delle esigenze particolari (Quindi supponiamo che ti arriva la persona "storta" come me, che vuole tirare specificamente ai GT da oltre 40 kg ... che gli dici? Lo fai sguazzare in una marea di pescini e pesciotti finchè non avviene la botta di culo per la legge dei grandi numeri? Improponibile, non sarebbe professionale, lui ha bisogno di un approccio differente. )
Capisco la tua posizione benissimo. :smt023
Io gentilmente gli rispondo :grin: :" Guarda io non ti posso assicurare che la pesca sarà indimenticabile ma si cerca di fare del nostro meglio, siamo un gruppo, tu dovrai fare del tuo meglio e vedrai che i risultati arriveranno altrimenti non e questo il viaggio per te" :smt009.
Il mio intento non è certo quello di far prendere a tutti icosti il gt da 40 kg :-D ,no farò mai fare 8 ore di popping costante visto che prevelentemente faccio Vj :smt023 e di pesci belli da prendere ce ne sono tanti,come hai visto da report.

Poi,ho letto sul forum che hai avuto qualche esperienza negativa anche tu (kilwa forse) lo sai meglio di me la pesca è una scienza inesatta, la bravura di ognuno di noi e di sapersi adattare alla situazione. :smt023

Ad esempio andrea se fatto la sua vacanza con dhoni d'appoggio credo utilizzando la sua esperienza, visto che di guide prof non ce ne sono e ha fatto bene sia a Vj che a popping prendendo il gt da più di 40 kg :smt023 forse anche meglio di quando è andato con Il Madivaru rinomato per la pesca. :smt021

Saluti Vincenzo, e arrivederci in fiera. :wink:
Vincenzo Caccico

Web: http://wildfishinganglers.blogspot.com/

Sales dept Jigging Italia srl

Collaboratore con qualche rivista per il tropico.

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Lucignolo » gio feb 19, 2009 10:56 am

vins 82 ha scritto: tu dovrai fare del tuo meglio e vedrai che i risultati arriveranno ...:
Hai ragione :smt023 ma ti cito un esempio di quanto può essere importante una guida coi "controcazzi"....

Ivan, Diego e Peppino sono andati alle Andamane...
Nella stessa settimana, con la stessa organizzazione c'erano anche 2 francesi sessantenni!
Cambiavano solo le giude...

fatto stà che ai 3 brucia ancora il culo dalle mazzate che hanno preso dai 2 vecchietti :-D :-D

Perchè i francesi prendevano GT uno dietro l'altro e i nostri 3 li prendevano saltuariamente????

Perchè la guida dei francesi li portava nel posto giusto....al MOMENTO giusto :wink:
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Avatar utente
Silur_Killer
Senior Member
Messaggi: 1114
Iscritto il: gio giu 09, 2005 10:45 am
Località: Venegono (va)

Messaggio da Silur_Killer » gio feb 19, 2009 10:58 am

Si ho fatto di mia esperienza ma anche di dritte che ho settimanalmente da gente che lavora sul posto come pescatore professionista.
Se solo avessi avuto i mezzi del Madivaru...di Gt belli ne sarebbero usciti diversi.
Abbiamo pescato non tutti i giorni, del tipo: svelgia alle 8 partenza 8.30, ritorno alle 12.30 pomeriggio a volte pesca a volte snorkeling, altri cazzeggio. Solo nei punti buoni partivamo alle 7 per tornare all'1 (successo due volte), per il resto era vero e proprio relax.

Lucignolo, la guida come al solito fa la differenza, se io a gennaio avessi avuto il classico Maldiviano rincoglionito alla guida del dhoni non sarei riuscito ne a poppare ne a jiggare, invece questo senza sapere cosa stavamo facendo eseguiva alla lettera le richieste.
Ripeto, anche in Mar Rosso dove ci sono posti davvero sputtanati con una buona guida il pesce sarebbe uscito.

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » gio feb 19, 2009 11:05 am

a leggervi così da profano sembra che stiate parlando di pesca in carpodromo, solo numeri :-D :-D :-D
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Lucignolo » gio feb 19, 2009 11:14 am

Davide ha scritto:a leggervi così da profano sembra che stiate parlando di pesca in carpodromo, solo numeri :-D :-D :-D
:smt014 :smt014 perchè hai qualcosa contro i carpodromi :-D :-D :-D
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Avatar utente
Silur_Killer
Senior Member
Messaggi: 1114
Iscritto il: gio giu 09, 2005 10:45 am
Località: Venegono (va)

Messaggio da Silur_Killer » gio feb 19, 2009 12:08 pm

cerrrto noi peschiamo carpe rosse e argentate!

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Messaggio da Alefish » gio feb 19, 2009 1:40 pm

E' appunto questione di approccio, non migliore o peggiore, alla pesca e come la intendiamo.
Io sono disposto a sacrificare anche una settimana di pesca e immolarla a un cappotto per cercare in certe condizioni il mostro.... è quello che voglio io e capisco chi cerca altro, come in altri momenti piace pure a me.
A Kilwa la guida non è bastata, è vero, ma era tabula rasa su tutto e guide che lavorano bene in piscina ancora devo trovarle... il problema era del lodge, che a noi non ha detto un caXXo della mancanza di pesce, ma all'amico mio regista che andava giù per fare un documentario invece ha pensato di sconsigliarlo ( magari per evitare una certa pubblicità ?!? :smt018 )... comunque, purtroppo sono cose che ci stanno.
Mi sto sbattendo per rintracciare la guida di Fumio Suzuki a Komodo, non perchè fa figo andare con lui, ma perchè saprebbe portarmi, con probabilità più alte di altri, sul pezzo da 60 kg forse... e per un tale pesce mi farei bastare un'abboccata in una settimana probabilmente..... magari oltre a qualche carpotta per Davide :-D
E' altresì una figata condividere una barca con tanti amici, pescare pescioni e cazzeggiare insieme, ma è un altro tipo di esperienza che pure non mi dispiace affatto di tanto in tanto.
Vincenzo, spero che avremo occasione di pescare insieme qualche volta, magari anche solo a spigole in laguna, per confrontare un attimo meglio i nostri punti di vista :wink:
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
vins 82
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 971
Iscritto il: mer mar 12, 2008 9:40 am
Località: Roma, Italy
Contatta:

Messaggio da vins 82 » ven feb 20, 2009 11:58 am

Vincenzo, spero che avremo occasione di pescare insieme qualche volta, magari anche solo a spigole in laguna, per confrontare un attimo meglio i nostri punti di vista :wink:[/quote]

Non ho mai preso una spigola in vita mia, in med sono veramente una pippa.

Comunque i nostri Avatar rendono bene l'idea di quanto un pescatore possa essere narcisista ed egocentrico :smt005 :smt005 :smt005

Saluti a bologna
Vincenzo Caccico

Web: http://wildfishinganglers.blogspot.com/

Sales dept Jigging Italia srl

Collaboratore con qualche rivista per il tropico.

Avatar utente
Alefish
Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 12834
Iscritto il: mer giu 08, 2005 12:40 pm
Località: Verona

Messaggio da Alefish » ven feb 20, 2009 1:36 pm

vins 82 ha scritto:Comunque i nostri Avatar rendono bene l'idea di quanto un pescatore possa essere narcisista ed egocentrico :smt005 :smt005 :smt005
Centro! :-D :-D :-D
Alessandro Massari

http://alleslures.blogspot.com/
http://thevagabondfisherman.blogspot.com/

Produttore artificiali custom Alle's Lures
Agente per l'Italia di Ripple Fisher, Yamaga Blanks, Carpenter e altri.
Negoziante specializzato nel settore spinning, tonno e estremo.
Collaboratore de "La Pesca Mosca e Spinning" per la pesca tropicale

Immagine Immagine

Avatar utente
Lucignolo
Senior Member
Messaggi: 5618
Iscritto il: gio mar 01, 2007 2:05 pm
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Lucignolo » ven feb 20, 2009 1:55 pm

Alefish ha scritto:
vins 82 ha scritto:Comunque i nostri Avatar rendono bene l'idea di quanto un pescatore possa essere narcisista ed egocentrico :smt005 :smt005 :smt005
Centro! :-D :-D :-D
...e già....
voi pesci....io "la marmotta", Davide "la papera".....
si vedono le diverse priorità della vita :-D :smt005
Collaboratore CTS
http://italianrods.wordpress.com

Ale M junior
"il quasi è quella cosina impercettibile che solitamente manda a puttane un'altrimenti ottima idea" A.M. Senior

Rispondi