Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Schede tecniche e recensioni prodotti a marchio Seaspin

Moderatori: Massimo, jackhunter, Staff Moderatori

Avatar utente
corvo
Member
Messaggi: 118
Iscritto il: mer set 08, 2010 3:15 pm
Località: ancona

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da corvo » gio ott 28, 2010 9:57 pm

LUCA ha scritto:Più che l'artificiale che si adatta all'amo singolo, ci vorrebbe l'amo singolo che si adatta all'artificiale. :?:
:smt102 questa non l'ho capita

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » gio ott 28, 2010 10:01 pm

LUCA ha scritto:Più che l'artificiale che si adatta all'amo singolo, ci vorrebbe l'amo singolo che si adatta all'artificiale. :?:
E' una delle cose più sensate che abbia mai letto!!! :smt023
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da RinoG » mer nov 03, 2010 5:55 pm

Pierluigi ha scritto:
LUCA ha scritto:Più che l'artificiale che si adatta all'amo singolo, ci vorrebbe l'amo singolo che si adatta all'artificiale. :?:
E' una delle cose più sensate che abbia mai letto!!! :smt023
Da quello che ho capito l'artificiale è progettato per portarsi appresso un certo peso in termini di "apparati ferranti" .... indipendentemente se siano ami o ancorette.
Ovviamente è più facile raggiungere il peso di progetto con le ancorette, con gli ami è più complicato. Per questo motivo, forse, è più sensato dire il contrario di quello che ha detto Luca, e cioè progettare un artificiale che si "accontenti" di pesi minori per muoversi bene ... in questo modo è più facile trovare degli ami che vanno bene.
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » mer nov 03, 2010 8:06 pm

RinoG ha scritto:
Pierluigi ha scritto:
LUCA ha scritto:Più che l'artificiale che si adatta all'amo singolo, ci vorrebbe l'amo singolo che si adatta all'artificiale. :?:
E' una delle cose più sensate che abbia mai letto!!! :smt023
Da quello che ho capito l'artificiale è progettato per portarsi appresso un certo peso in termini di "apparati ferranti" .... indipendentemente se siano ami o ancorette.
Ovviamente è più facile raggiungere il peso di progetto con le ancorette, con gli ami è più complicato. Per questo motivo, forse, è più sensato dire il contrario di quello che ha detto Luca, e cioè progettare un artificiale che si "accontenti" di pesi minori per muoversi bene ... in questo modo è più facile trovare degli ami che vanno bene.
E' una discorso comunque vincolante...
Intendiamoci, ben vengano artificiali spcificamente adatti all'amo singolo, ma ciò crea un circolo vizioso perchè non ci si possono mettere le ancorette senza alterare il nuoto o forse addirittura altri ami diversi da quelli di progetto!
E poi questo artificiale dovrebbe essere super catturante perchè dovrebbe coprire tutte quelle situazioni in cui si richiedono gli ami! :-D

Per me è più conveniente avere un circle perfettamente sostituibile alle ancorette in modo da poterlo montare su TUTTI gli artificiali, senza essere vincolato dal singolo modello!
Ovviamente riferito ad ancorette standard: esempio la linea ST-46 che "veste" la maggior parte dei nostri plastichetti.
Detto questo, per me ci sono alcune esche che vanno benissimo con gli ami e forse trovano addirittura un giovamento, almeno nel movimento proprio, con la sostituzione delle ancorette! :smt023

Ma forse qui si inizia ad andare un poco OT... :grin:
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
Lorenzo_R
Senior Member
Messaggi: 1599
Iscritto il: mer feb 28, 2007 2:47 pm
Località: Firenze

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Lorenzo_R » mer nov 03, 2010 8:49 pm

mha... anch'io ho provato a montare gli ami sul coixedda e ne sono rimasto deluso; ho usato i mutu light 1/0.
mi sono incuriosito e ho provato a pesarli con il bilancino di precisione... le ancorette del n.6 del coixedda pesano 0,6gr a pezzo, mentre i mutu light 1/0 pesano 0,4gr a pezzo... mi sembra veramente strano che soltanto una differenza di 0,4gr non faccia più mantenere l'assetto originale dell'artificiale.
per esempio 0,2gr a pezzo sarebbero una bischerata da aggiungere, basterebbero un paio di giri di acciaio inox (nemmeno di piombo) sul gambo dell'amo da bloccare con una goccia d'attak in prossimità dell'occhiello; però ripeto mi sembra troppo strano che bastino 0,4 gr a cambiare il nuoto... a questo punto io penso che sia più una distribuzione del peso che nell'ancoretta occupa una superficie maggiore rispetto all'amo... :smt102
appena ho tempo farò du prove
Lorenzo Rocchigiani

Collaboratore Pro Tackles (Molix, X-Bait)

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » mer nov 03, 2010 9:00 pm

Esatto, credo anche io che in generale non sia solo una questione di peso, ma anche di variazione di idrodinamica globale dell'esca e della massa oscillante costituita in origine dalle ancorette. :smt023

PS: ah, ancora non ho provato il coixedda con gli ami! :-D :smt021 :lol:
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da RinoG » mer nov 03, 2010 10:52 pm

Pierluigi ha scritto:PS: ah, ancora non ho provato il coixedda con gli ami! :-D :smt021 :lol:
Manco io .... mi sta bene così com'è :-D :-D
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
barbista
Senior Member
Messaggi: 1200
Iscritto il: mar lug 10, 2007 5:35 pm
Località: Ovest Corsica

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da barbista » gio nov 04, 2010 1:48 pm

RinoG ha scritto:
Pierluigi ha scritto:PS: ah, ancora non ho provato il coixedda con gli ami! :-D :smt021 :lol:
Manco io .... mi sta bene così com'è :-D :-D

anche perchè lavora talmente sopra che, per incagliare, dovresti pescare fuori dall'acqua
Stefano

[i]Cercai di portarlo in superficie per mettergli la bocca fuori dall’acqua ma non c’era niente da fare. A un tratto sentii bisbigliare dietro di me: "È un barbo, dagli tempo perché quello ti spacca anche la canna."

Mario Albertarelli: L'amo e la lenza[/i]

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4437
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da jackhunter » gio nov 04, 2010 2:48 pm

barbista ha scritto:
RinoG ha scritto:
Pierluigi ha scritto:PS: ah, ancora non ho provato il coixedda con gli ami! :-D :smt021 :lol:
Manco io .... mi sta bene così com'è :-D :-D

anche perchè lavora talmente sopra che, per incagliare, dovresti pescare fuori dall'acqua
quoto! :smt023

almeno per ora non ho sentito il bisogno di affidarmi ai singoli per ridurre gli incaggli, credo di averne perso solo uno fino ad ora ma la situazione era veramente critica. specialmente in situazioni di turbolenza e schiuma, penso che il fatto di essere slow sinking e abbastanza voluminoso aiuti nel momento in cui si appoggia all'ostacolo/roccia, lasciando in bando per un attimo la risacca riesce quasi sempre a disincagliarlo, basta non ferrare ovviamente :-D
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Leon69
Senior Member
Messaggi: 1088
Iscritto il: lun gen 26, 2009 11:24 am
Località: Arnesano (Lecce)

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Leon69 » gio nov 04, 2010 6:36 pm

Ma per sostituire le ancorette originali quali altre potrebbero andare bene? Io avrei pensato alle ST31 n.4, che ne dite, sono troppo grandi?
Leonardo

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » gio nov 04, 2010 9:49 pm

jackhunter ha scritto:
barbista ha scritto:
RinoG ha scritto: Manco io .... mi sta bene così com'è :-D :-D

anche perchè lavora talmente sopra che, per incagliare, dovresti pescare fuori dall'acqua
quoto! :smt023
In genere è vero, però:
Non vi capita mai di lanciare un artificiale in un punto buono oltre degli scogli affioranti?
Oppure di avere il gradino fuori una piana di rocce che col risucchio d'onda resta a secco?
:smt023
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9287
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da mimmus » gio nov 04, 2010 10:18 pm

Si. E poi si incastra il trecciato sotto qualche patella degli scogli davanti :smt005 :smt005
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4437
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da jackhunter » ven nov 05, 2010 10:18 am

Pierluigi ha scritto: In genere è vero, però:
Non vi capita mai di lanciare un artificiale in un punto buono oltre degli scogli affioranti?
Oppure di avere il gradino fuori una piana di rocce che col risucchio d'onda resta a secco?
:smt023
diciamo che mi capita almeno nel 70% degli spot dove pesco io alle spigole, devo praticamente passare tra scogli che spuntano fuori ad ogni cavo d'onda, come ho già detto sopra (mi pare), sono spot che affrontavo principalmente con il blue code ma con il rischio che alla minima perdita di trazione per la turbolenza della schiuma, scendesse a sasso e si infilasse in qualche buca, l'assetto del coixedda mi limita molto di più i bandi e anche se dovesse scendere lo fa molto più lentamente; gli stessi spot li affronto anche con vari minnow e jerk ma che sono obbligato ad usare armati a singoli.

mimmus ha scritto:Si. E poi si incastra il trecciato sotto qualche patella degli scogli davanti :smt005 :smt005
a quel punto l'amo singolo è d'obbligo :-D (costa meno di un'ancoretta! :smt026 )
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
marcopi
Senior Member
Messaggi: 1153
Iscritto il: gio mag 22, 2008 9:01 pm
Località: roma

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da marcopi » sab nov 06, 2010 1:04 pm

ciao qualcuno a provato ad armarlo con questi ami
DECOY PLUGGIN' SINGLE
di che misura????
[img]http://i224.photobucket.com/albums/dd5/fborchi/Immaginepiccola.jpg[/img]

Marco Piccirilli

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da paolocanti » sab nov 06, 2010 1:25 pm

Pierluigi ha scritto: Non vi capita mai di lanciare un artificiale in un punto buono oltre degli scogli affioranti?
Oppure di avere il gradino fuori una piana di rocce che col risucchio d'onda resta a secco?
:smt023
Sempre!
Per questo non mi pongo mai il dubbio...sempre e solo ami singoli; qualche allamata in meno ma la pesca per come la intendo io deve essere anche puro relax.
Comunque il mio Coixedda armato di Mutu Light 1/0 mi sembra lavorare bene, non ho mai avuto il pensiero di dover metterci le ancorette.
E' un artificiale che devo ancora sverginare con le spigole, lavora molto bene e si lancia lontano anche nel vento, e se funziona con le vostre spigole deve funzionare anche con le mie.
Poi Francesco Pdv mi ha gentilmente "rifornito" a domicilio e la prima spigola sará dedicata a lui :smt056
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

Avatar utente
pepito
Senior Member
Messaggi: 1320
Iscritto il: gio nov 01, 2007 12:49 pm
Località: Bovalino (RC)

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da pepito » sab nov 06, 2010 3:57 pm

paolocanti ha scritto:Poi Francesco Pdv mi ha gentilmente "rifornito" a domicilio...
azz! ho dimenticato di lasciarti il mio, come promesso... :smt021 sorry : :oops:
Alfredo

Avatar utente
pepito
Senior Member
Messaggi: 1320
Iscritto il: gio nov 01, 2007 12:49 pm
Località: Bovalino (RC)

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da pepito » sab nov 06, 2010 3:58 pm

marcopi ha scritto:ciao qualcuno a provato ad armarlo con questi ami
DECOY PLUGGIN' SINGLE
di che misura????

1 o 1/0 :wink:
Alfredo

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da paolocanti » sab nov 06, 2010 4:11 pm

pepito ha scritto:
paolocanti ha scritto:Poi Francesco Pdv mi ha gentilmente "rifornito" a domicilio...
azz! ho dimenticato di lasciarti il mio, come promesso... :smt021 sorry : :oops:
Alfredo!!!! are you joking?? Un abbraccio
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

Avatar utente
marcopi
Senior Member
Messaggi: 1153
Iscritto il: gio mag 22, 2008 9:01 pm
Località: roma

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da marcopi » sab nov 06, 2010 4:28 pm

pepito ha scritto:
marcopi ha scritto:ciao qualcuno a provato ad armarlo con questi ami
DECOY PLUGGIN' SINGLE
di che misura????

1 o 1/0 :wink:

:smt023 :smt023
[img]http://i224.photobucket.com/albums/dd5/fborchi/Immaginepiccola.jpg[/img]

Marco Piccirilli

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » sab nov 06, 2010 4:56 pm

paolocanti ha scritto:
Pierluigi ha scritto: Non vi capita mai di lanciare un artificiale in un punto buono oltre degli scogli affioranti?
Oppure di avere il gradino fuori una piana di rocce che col risucchio d'onda resta a secco?
:smt023
Sempre!
Per questo non mi pongo mai il dubbio...sempre e solo ami singoli; qualche allamata in meno ma la pesca per come la intendo io deve essere anche puro relax.
Comunque il mio Coixedda armato di Mutu Light 1/0 mi sembra lavorare bene, non ho mai avuto il pensiero di dover metterci le ancorette.
E' un artificiale che devo ancora sverginare con le spigole, lavora molto bene e si lancia lontano anche nel vento, e se funziona con le vostre spigole deve funzionare anche con le mie.
:smt023
Infatti bisogna differenziare tra spot dove c'è il rischio di incaglio anche relativamente alto, in cui il coixedda di serie si trova a giocare in casa :-D , e spot dove l'incaglio è assicurato al 100% proprio perchè bisogna far passare l'esca a secco sugli scogli.
Ad occhio anche io ci vedrei più un 1/0 che un 1 e basta :smt033 , qualcuno ha provato entrambi? :smt024
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
pepito
Senior Member
Messaggi: 1320
Iscritto il: gio nov 01, 2007 12:49 pm
Località: Bovalino (RC)

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da pepito » sab nov 06, 2010 6:06 pm

Pierluigi ha scritto:
paolocanti ha scritto:
Pierluigi ha scritto: Non vi capita mai di lanciare un artificiale in un punto buono oltre degli scogli affioranti?
Oppure di avere il gradino fuori una piana di rocce che col risucchio d'onda resta a secco?
:smt023
Sempre!
Per questo non mi pongo mai il dubbio...sempre e solo ami singoli; qualche allamata in meno ma la pesca per come la intendo io deve essere anche puro relax.
Comunque il mio Coixedda armato di Mutu Light 1/0 mi sembra lavorare bene, non ho mai avuto il pensiero di dover metterci le ancorette.
E' un artificiale che devo ancora sverginare con le spigole, lavora molto bene e si lancia lontano anche nel vento, e se funziona con le vostre spigole deve funzionare anche con le mie.
:smt023
Infatti bisogna differenziare tra spot dove c'è il rischio di incaglio anche relativamente alto, in cui il coixedda di serie si trova a giocare in casa :-D , e spot dove l'incaglio è assicurato al 100% proprio perchè bisogna far passare l'esca a secco sugli scogli.
Ad occhio anche io ci vedrei più un 1/0 che un 1 e basta :smt033 , qualcuno ha provato entrambi? :smt024
ho avuto modo, nel recente viaggio a Lanzarote, di utilizzare parecchi artificiali armati con i decoy e, per le dimensioni del coixedda, penso che vadano bene entrambi... l'1 "e basta" :-D hanno le dimensioni giuste per per essere risucchiati completamente :cool:anche se l'1/0 potrebbe avere una tenuta maggiore.
Alfredo

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » sab nov 06, 2010 6:19 pm

pepito ha scritto: ho avuto modo, nel recente viaggio a Lanzarote, di utilizzare parecchi artificiali armati con i decoy e, per le dimensioni del coixedda, penso che vadano bene entrambi... l'1 "e basta" :-D hanno le dimensioni giuste per per essere risucchiati completamente :cool:anche se l'1/0 potrebbe avere una tenuta maggiore.
Non conosco le numerazioni dei decoy, sono uguali ai mutu light e hanno la stessa "leggerezza"?
Non hai notato variazioni di nuoto cambiando misura di amo?

Parlavo di sensazione verso i mutu light proprio perchè sono molto leggeri ed in genere su artificiali che si muovono molto già di loro preferisco usare una misura leggermente più grande... :smt024

Per quanto riguarda il rapporto con la bocca della spigola non ti preoccupare, ho tirato spigole da 1,5kg anche con i 4/0 completamente in bocca! :-D
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
Donato
Senior Member
Messaggi: 414
Iscritto il: gio feb 19, 2009 11:11 pm
Località: Cosenza

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Donato » sab nov 06, 2010 10:18 pm

provate gli eagle claw :smt033 :smt033
rattoppa un mimmus
support C&R

Avatar utente
Lorenzo_R
Senior Member
Messaggi: 1599
Iscritto il: mer feb 28, 2007 2:47 pm
Località: Firenze

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Lorenzo_R » dom nov 07, 2010 12:28 pm

allora, io ho fatto du prove, ho preso gli 1/0 mutu light owner e gli ho attorcigliato sul gambo una spiralina di filo d'acciaio inox in modo da portarli a pesare 0,6gr (come le ancorette che monta il coixedda)... prima l'ho armato con un solo split ring, mettendo un amo con la punta a destra e uno a sinistra: caz@@ta :( , l'artificiale perde tutto l'assetto, scodinzola meno e se si aumenta la velocità tende a ribaltarsi e a uscire dall'acqua... sicchè monto il doppio split ring in modo da avere gli ami in asse, quello di pancia a punta in giu e quello di coda a punta in su: bhè, ora mi convince, il nuoto mi pare proprio uguale a quello con le ancorette :grin:
Lorenzo Rocchigiani

Collaboratore Pro Tackles (Molix, X-Bait)

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9287
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da mimmus » dom nov 07, 2010 3:15 pm

Quindi ci vogliono gli 1/0 e pure un po' di filo attorno al gambo?
Io, ad occhio, ho messo gli 1 e senza appesantimenti ma ancora non ho avuto modo di provare.

In Schede Catture, c'è una spigola presa con gli 1/0 :cool:
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

Avatar utente
Lorenzo_R
Senior Member
Messaggi: 1599
Iscritto il: mer feb 28, 2007 2:47 pm
Località: Firenze

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Lorenzo_R » dom nov 07, 2010 4:46 pm

mimmus ha scritto:Quindi ci vogliono gli 1/0 e pure un po' di filo attorno al gambo?
Io, ad occhio, ho messo gli 1 e senza appesantimenti ma ancora non ho avuto modo di provare.

In Schede Catture, c'è una spigola presa con gli 1/0 :cool:
oi Mimmo, ho avuto poco tempo per provarlo perchè ero in pesca in uno spot non adatto a lui percui dato che giravano pesci interessanti gli ho dedicato poco tempo, comunque ti dico cosa ne penso; non ho levato l'appesantimento ma credo che non sarebbe cambiato nulla, alla fine cambiano solo 0,2gr a pezzo e parte di questi se non tutti vengono recuperati dal secondo split ring, ma come pensavo si sta parlando di pesi irrisori e la differenza sta tutta nell'idrodinamica e nella distribuzione del peso: il coixedda non "regge" anche pochi grammi fuori asse (l'amo con split ring singolo) :smt023

ciao! :grin:
Lorenzo Rocchigiani

Collaboratore Pro Tackles (Molix, X-Bait)

Leon69
Senior Member
Messaggi: 1088
Iscritto il: lun gen 26, 2009 11:24 am
Località: Arnesano (Lecce)

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Leon69 » dom nov 07, 2010 5:28 pm

Leon69 ha scritto:Ma per sostituire le ancorette originali quali altre potrebbero andare bene? Io avrei pensato alle ST31 n.4, che ne dite, sono troppo grandi?
Scusate se mi riquoto, ma non ho avuto risposta sulle possibili ancorette da sostituire alle originali. Cosa ne pensare delle Owner ST31 n.4?

Grazie, Leonardo
Leonardo

Avatar utente
Lorenzo_R
Senior Member
Messaggi: 1599
Iscritto il: mer feb 28, 2007 2:47 pm
Località: Firenze

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Lorenzo_R » dom nov 07, 2010 8:38 pm

Leon69 ha scritto:
Leon69 ha scritto:Ma per sostituire le ancorette originali quali altre potrebbero andare bene? Io avrei pensato alle ST31 n.4, che ne dite, sono troppo grandi?
Scusate se mi riquoto, ma non ho avuto risposta sulle possibili ancorette da sostituire alle originali. Cosa ne pensare delle Owner ST31 n.4?

Grazie, Leonardo
perchè vorresti mettere ancorette del 4 anzichè del 6 come sono quelle originali? per un fatto di robustezza o perchè vuoi appesantire l'artificiale? se fosse per avere delle ancorette più robuste ti dico come la penso... ho controllato ora, e il filo delle st31 n.4 e n.6 mi sembra proprio uguale, e a questo punto io penso che un'ancorina che ha l'apertura dell'amo inferiore rispetto a una più grande, sia più difficile da aprire... cioè, secondo me ci vuole meno forza per aprire un'ancoretta che ha un'ampiezza della curvatura maggiore.

ciao! :grin:
Lorenzo Rocchigiani

Collaboratore Pro Tackles (Molix, X-Bait)

Avatar utente
corvo
Member
Messaggi: 118
Iscritto il: mer set 08, 2010 3:15 pm
Località: ancona

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da corvo » lun nov 08, 2010 10:41 pm

mimmus ha scritto:Quindi ci vogliono gli 1/0 e pure un po' di filo attorno al gambo?
Io, ad occhio, ho messo gli 1 e senza appesantimenti ma ancora non ho avuto modo di provare.

In Schede Catture, c'è una spigola presa con gli 1/0 :cool:

mi sa che la spigola è la mia..... ho messo gli 1/0 perchè l'avevo visto consigliato sul tread ami singoli da freestex.
premetto che io uso solo ami singoli in tutti i miei plastichetti e vivo felice :smt023 . dopo qualche centinaio di euro lasciati in mare ho dovuto obbligatoriamente iscrivermi la partito PIù AMI SINGOLI PER TUTTI !
il coixedda con l'amo singolo 1/0 (pancia verso il basso coda verso l'alto) a me piace veramente poco come nuota !! ma sembra che le spigole del conero gli danno addosso! quindi va bene così! :smt023
naturalmente ho provato in tutti i modi a perderlo e non c'è vermente possibilità di perderlo con gli ami singoli addirittura tiro al di la di una serie di scogli affioranti..... in pratica il percorso che fa il coixedda con gli ami singoli è questo: 1 lancio 2 mare 3 recupero 4 scogliera 5 mare 6 scogliera 7 mare 8 arrivo!
più di così...... :smt102

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da paolocanti » mar nov 09, 2010 9:40 am

corvo ha scritto: in pratica il percorso che fa il coixedda con gli ami singoli è questo: 1 lancio 2 mare 3 recupero 4 scogliera 5 mare 6 scogliera 7 mare 8 arrivo!
più di così...... :smt102
Se progettassero un coixedda un pó piú lungo, magari giá pensato e venduto con ami singoli, il nome potrebbe essere "anfibio"...o la sua traduzione in sardo, sorry!
Come mi piacerebbe avere un artificiale con queste caratteristiche che si possa lanciare come un blues Code da portare a "pascolare" nelle praterie piú lontane...
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

Avatar utente
Lorenzo_R
Senior Member
Messaggi: 1599
Iscritto il: mer feb 28, 2007 2:47 pm
Località: Firenze

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Lorenzo_R » mar nov 09, 2010 10:06 am

Se progettassero un coixedda un pó piú lungo, magari giá pensato e venduto con ami singoli...[/quote]

sono d'accordo, sarebbe bello! magari con gli anelli ventrale e di coda ruotati di 90 gradi in modo da utilizzare un solo split...
Lorenzo Rocchigiani

Collaboratore Pro Tackles (Molix, X-Bait)

Avatar utente
alex_76
Senior Member
Messaggi: 1536
Iscritto il: lun giu 21, 2010 9:10 pm
Località: Salento

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da alex_76 » mar nov 09, 2010 11:10 am

Qui finisce che la prossima linea di artificiali di Seaspin, verrà fatta prendendo anche spunto dalle idee di noi utenti!!!
P.s Vedendo i risultati non voglio dire che non sappiano fare gli artificiali :oops: !
BallaCoiPersici ha scritto:Insomma, non s'è salvata la fiCa dall'era digitale, figuriamoci se si salverà la pesca.
nurra ha scritto: Non finirà, perchè FB si alimenta con una benzina preziosa: il narcisismo, ecco il segreto.
maurizioA. ha scritto:Non vivo assolutamente il release come un torto, vivo come un torto (al pesce e alla natura in generale) il catch finalizzato al release, quindi la cattura come puro divertimento e la sofferenza gratuita inflitta all'animale.
Alessandro C.

Avatar utente
Zarathustra
Senior Member
Messaggi: 1367
Iscritto il: mer giu 27, 2007 11:22 pm
Località: sassari

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Zarathustra » mar nov 09, 2010 11:33 am

sampei89 ha scritto: sono d'accordo, sarebbe bello! magari con gli anelli ventrale e di coda ruotati di 90 gradi in modo da utilizzare un solo split...

2 split è meglio :smt033 maggiore mobilità dell'amo. credo che aumenti la possibilità di ferrata.
spero di non aver detto una cazzata :-D
Alberto A.
Collaboratore "Spinning Mania"
Così una volta mi parlo il diavolo: "anche Iddio ha il suo inferno, è il suo amore per gli uomini".

Avatar utente
LeoLan
Member
Messaggi: 147
Iscritto il: mer mag 20, 2009 10:13 am
Località: Sesto F.no
Contatta:

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da LeoLan » mar nov 09, 2010 12:39 pm

Premesso che gli ami singoli io li uso pochissimo, anch'io penso che il doppio split dia un pò più di mobilità e gioco in caso di allamata riducendo quelle torsioni che ipoteticamente possono portare alla lacerazione del punto di allamata.
Landi Leonardo

Avatar utente
paolocanti
Senior Member
Messaggi: 1211
Iscritto il: gio nov 03, 2005 10:26 am
Località: Lanzarote-Spagna

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da paolocanti » mar nov 09, 2010 12:48 pm

Zarathustra ha scritto:
sampei89 ha scritto: sono d'accordo, sarebbe bello! magari con gli anelli ventrale e di coda ruotati di 90 gradi in modo da utilizzare un solo split...

2 split è meglio :smt033 maggiore mobilità dell'amo. credo che aumenti la possibilità di ferrata.
spero di non aver detto una cazzata :-D
:smt023
Tu non dici mai cazzate :-D
Anche su altri temi...per esempio Benitez :-D
Once you were tethered, now you are free, that was the river....this is the sea!
(The Waterboys - This is the sea)

...not to mention fishing poles
(Van Morrison - And it stoned me)

Avatar utente
Lorenzo_R
Senior Member
Messaggi: 1599
Iscritto il: mer feb 28, 2007 2:47 pm
Località: Firenze

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Lorenzo_R » mar nov 09, 2010 1:46 pm

Zarathustra ha scritto:
sampei89 ha scritto: sono d'accordo, sarebbe bello! magari con gli anelli ventrale e di coda ruotati di 90 gradi in modo da utilizzare un solo split...

2 split è meglio :smt033 maggiore mobilità dell'amo. credo che aumenti la possibilità di ferrata.
spero di non aver detto una cazzata :-D
su questo fatto avete sicuramente ragione... ma personalmente non mi garba il fatto che col doppio split + l'amo che solitamente è più lungo delle ancorine, si viene a formare una struttura lunga che penzola dalla panza e dalla coda del minnow... a parte il fatto che artificiali che hanno 3 anellini da armare o che ne hanno due vicini rischiano di rendere complicato mettere gli ami con doppio split senza che questi si ingarbuglino tra di loro, ma il motivo principale percui preferisco lo split singolo è dovuto a delle prove che ho fatto con degli autocostruiti: ho notato che un'appendice così lunga che penzola dalla coda, spenge il movimento di alcuni minnow rispetto a una struttura più corta... e poi non mi piace sulle pause vedere troppe cose penzoloni... insomma, è un po' una fisima mia e non è detto che tutti i minnow soffrano il doppio split in coda come ho notato in alcuni miei autocostruiti, ma personalmente se posso cerco di metterne uno singolo...
Lorenzo Rocchigiani

Collaboratore Pro Tackles (Molix, X-Bait)

Avatar utente
Zarathustra
Senior Member
Messaggi: 1367
Iscritto il: mer giu 27, 2007 11:22 pm
Località: sassari

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Zarathustra » mar nov 09, 2010 2:36 pm

paolocanti ha scritto:
Zarathustra ha scritto:
sampei89 ha scritto: sono d'accordo, sarebbe bello! magari con gli anelli ventrale e di coda ruotati di 90 gradi in modo da utilizzare un solo split...

2 split è meglio :smt033 maggiore mobilità dell'amo. credo che aumenti la possibilità di ferrata.
spero di non aver detto una cazzata :-D
:smt023
Tu non dici mai cazzate :-D
Anche su altri temi...per esempio Benitez :-D

grazie della fiducia. :-D
quest'anno fra l'altro ho avuto modo di sperimentare la differenza tra un big ketch armato con amo singolo e un solo anelli e quello con split + girella + split + amo singolo. un abisso. sia nella stabilità dell'esca sia nella percentuale di ferrate. le lampughe hanno fatto da cavie :-D
più in là con quel fenomeno di ale ne parleremo

per quanto riguarda benitez :smt067 :smt067 ....non ci voleva molto a capire come sarebbe finita :smt088 :smt088
fine ot :-D
Alberto A.
Collaboratore "Spinning Mania"
Così una volta mi parlo il diavolo: "anche Iddio ha il suo inferno, è il suo amore per gli uomini".

Avatar utente
Zarathustra
Senior Member
Messaggi: 1367
Iscritto il: mer giu 27, 2007 11:22 pm
Località: sassari

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Zarathustra » mar nov 09, 2010 2:44 pm

sampei89 ha scritto: a parte il fatto che artificiali che hanno 3 anellini da armare o che ne hanno due vicini rischiano di rendere complicato mettere gli ami con doppio split senza che questi si ingarbuglino tra di loro, ma il motivo principale percui preferisco lo split singolo è dovuto a delle prove che ho fatto con degli autocostruiti: ho notato che un'appendice così lunga che penzola dalla coda, spenge il movimento di alcuni minnow rispetto a una struttura più corta... e poi non mi piace sulle pause vedere troppe cose penzoloni... insomma, è un po' una fisima mia e non è detto che tutti i minnow soffrano il doppio split in coda come ho notato in alcuni miei autocostruiti, ma personalmente se posso cerco di metterne uno singolo...

vero, anzi verissimo. non so dirti se peggiorano il nuoto, ma un minimo lo influenzano. per esempio il sasuke 120 con mutu 1/0 + 2 anellini si muove da schifo ma buca parecchio :smt033, a volte si accavallano pure. ma io li uso per mere esigenze. come quella di non incagliare ad ogni lancio o in presenza di branchi di barracuda, per rilasciarli al volo e anche per rendere un minimo più incerta la cattura. altrimenti ancorette tutta la vita.
Alberto A.
Collaboratore "Spinning Mania"
Così una volta mi parlo il diavolo: "anche Iddio ha il suo inferno, è il suo amore per gli uomini".

rago
New Entry
Messaggi: 47
Iscritto il: mar ott 20, 2009 7:25 pm
Località: Caserta

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da rago » gio nov 18, 2010 10:00 pm

Ho urgente bisogno delle ancorine originali montate su un paio dei miei coixedda, due delle quali dilaniate da un paio di allamate di grossi serra.
al momento sto tamponando con degli ami singoli,ma vorrei tornare quanto prima a montare le ancorine originali, o quanto meno una valida alternativa;perchè non mi piace l'assetto dell artificiale con gli ami singoli.
E possibile prenderne un tot stessa misura e modello sullo shop?

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9287
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da mimmus » ven nov 19, 2010 10:42 am

Scusa ma non puoi montarci due ancorette "qualsiasi" della stessa misura delle originali (#6)?
Ovviamente, metti qualcosa di paragonabile, come delle Owner.

Se poi vuoi per forza le originali, ti metto in una busta quelle che ho tolto al mio... fammi sapere...
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

bruto
Senior Member
Messaggi: 923
Iscritto il: mer nov 18, 2009 6:41 pm
Località: taviano (le)

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da bruto » ven nov 19, 2010 6:12 pm

mimmus ha scritto:Scusa ma non puoi montarci due ancorette "qualsiasi" della stessa misura delle originali (#6)?
Ovviamente, metti qualcosa di paragonabile, come delle Owner.

Se poi vuoi per forza le originali, ti metto in una busta quelle che ho tolto al mio... fammi sapere...
le owner st46 dello stesso numero e amen :wink:
Igor Cavalera
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
"""Non mi sento per niente snob, chi mi ha conosciuto personalmente lo sa bene...sono invece perfettamente snob nel mio intimo rapporto con la pesca, ho bisogno di viverlo in forma solitaria, se inizia la moda per me e' finita la poesia""" (P. Canti)

rago
New Entry
Messaggi: 47
Iscritto il: mar ott 20, 2009 7:25 pm
Località: Caserta

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da rago » ven nov 19, 2010 8:23 pm

bruto ha scritto:
mimmus ha scritto:Scusa ma non puoi montarci due ancorette "qualsiasi" della stessa misura delle originali (#6)?
Ovviamente, metti qualcosa di paragonabile, come delle Owner.

Se poi vuoi per forza le originali, ti metto in una busta quelle che ho tolto al mio... fammi sapere...
le owner st46 dello stesso numero e amen :wink:
Mimmus il fatto è che non sempre una X serie n°6 corrisponde ad un altra Y serie n°6
in casa ho delle vmc N° 6 sono diverse come gambo e come curva dell amo rispetto quella del coixedda. non mi piacciono, e non mi piace il nuoto che ha l'artificiale

Ti ringrazio comunque tantissimo per la cortesia nel volermele mandare,ma non Ti preoccupare. :smt023
proverò a prendere questa serie st della owner come mi consiglia bruto e vedremo..
Grazie ad entrambi

Avatar utente
fedeselargius
Senior Member
Messaggi: 1043
Iscritto il: gio lug 29, 2010 1:46 am
Località: Selargius

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da fedeselargius » lun dic 27, 2010 9:08 pm

Ragazzi sono appena tornato da un uscita portuale, stavo svuotando il marsupio porta artificiali quando ho visto il mio coixedda spaccato..all'inizio pensavo fosse un graffioinvece è proprio spaccato, ha una crepa che si sta estendendoa due cm dall'ancorotto in coda, e credo proprio che si stia per spaccare da un momento all'altro, sapete se posso ripararlo in qualche modo prima che si spacchi definitivamente?
Federico Murenu

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Massimo » lun dic 27, 2010 11:27 pm

no non c'é modo di ripararlo, mi spiace. Abbiamo già affrontato questo problema che riguarda il coixedda come alti artificiali di altre marche. Eravamo giunti alla conclusione che il danno si provoca a causa di una forte esposizione al calore o ai raggi del sole. A volte capita di lasciare gli artificiali in luoghi chiusi esposti al sole come il bagagliaio di una macchina ad esempio e la forte escursione certo non fa bene agli artificiali
Visto che sei di zona ci faresti un piacere se facessi un salto in magazzino così controlliamo che tipo di danno si é verificato, lo archiviamo ed te lo sostituiamo. :grin:
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
fedeselargius
Senior Member
Messaggi: 1043
Iscritto il: gio lug 29, 2010 1:46 am
Località: Selargius

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da fedeselargius » mar dic 28, 2010 12:06 am

grazie Massimo, passo volentieri così potrete vedere di cosa si tratta, scrivimi in Mp dove e a che ora, per quanto riguara la sostituzione sei di una generosità che quasi mi imbarazza! e per come tratto io gli artificiali nemmeno la merito!
Federico Murenu

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da Massimo » mar dic 28, 2010 11:17 am

fedeselargius ha scritto:grazie Massimo, passo volentieri così potrete vedere di cosa si tratta, scrivimi in Mp dove e a che ora, per quanto riguara la sostituzione sei di una generosità che quasi mi imbarazza! e per come tratto io gli artificiali nemmeno la merito!
figurati in realtà ci stai aiutando nel "controllo qualità" :wink:
chiama Stefano così ti metti d'accordo con lui: 3494656072

ciao
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
fedeselargius
Senior Member
Messaggi: 1043
Iscritto il: gio lug 29, 2010 1:46 am
Località: Selargius

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da fedeselargius » mer dic 29, 2010 2:28 am

grazie ragazzi siete stati grandiosi per la sostituzione, troppo generosi
Federico Murenu

Avatar utente
LUCA
Senior Member
Messaggi: 1853
Iscritto il: lun giu 06, 2005 8:17 am
Località: san sperate (CA)

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da LUCA » mer dic 29, 2010 2:49 pm

fedeselargius ha scritto:Ragazzi sono appena tornato da un uscita portuale, stavo svuotando il marsupio porta artificiali quando ho visto il mio coixedda spaccato..all'inizio pensavo fosse un graffioinvece è proprio spaccato, ha una crepa che si sta estendendoa due cm dall'ancorotto in coda, e credo proprio che si stia per spaccare da un momento all'altro, sapete se posso ripararlo in qualche modo prima che si spacchi definitivamente?

Potresti anche averli dato un colpo inavvertitamente caricando il lancio, può succedere senza accorgersi di nulla :grin:
Comunque un plauso alla disponibilità di Massimo e Stefano :smt023
Luca

Avatar utente
fedeselargius
Senior Member
Messaggi: 1043
Iscritto il: gio lug 29, 2010 1:46 am
Località: Selargius

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da fedeselargius » mer dic 29, 2010 3:06 pm

si è possibile, tant'è che l'ho premesso a Stefano. Ho scritto qui sul close up perchè col tasto cerca digitando coixedda è la prima cosa che mi è apparsa e ho scritto della rottura perchè pensavo magari che fosse possibile aggiustarlo in qualche modo magari con quei materiali che si usano per l'autocostruzione, mai avrei pensato che lo staff di utopia tackle mi avrebbe fatto sto regalo! PS se fossi stato sicuro di avergli dato una botta non avrei mai accettato la sotituzione, il punto è che non l'ho mai usato in scogliera e dargli botte al porto fino a fargli una spaccatura come quella senza accorgermene è strano, magari è l'unico "difettoso" per chi sa quale motivo su altre migliaia buone
Federico Murenu

Avatar utente
aslavasla
Senior Member
Messaggi: 586
Iscritto il: gio dic 17, 2009 6:38 pm
Località: SALENTO IONICO

Re: Close up artificiali: Coixedda di Seaspin

Messaggio da aslavasla » gio dic 30, 2010 10:06 am

ecco da come si distingue la serietà di tale ditta da altre rinomate!

GRANDE UTOPIA e speriamo che le prossime novità ci sorprenderanno sempre piu... :smt023
Falcon fs4-166 custom-exage 2500
Falcon fs 6-166-Stella sw5000pg
Green water 901 s custom 7'- tp 4000 fc

Rispondi