Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Schede tecniche e recensioni prodotti a marchio Seaspin

Moderatori: Massimo, jackhunter, Staff Moderatori

Avatar utente
Donato
Senior Member
Messaggi: 414
Iscritto il: gio feb 19, 2009 11:11 pm
Località: Cosenza

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Donato » dom set 04, 2011 1:51 am

willis non fare troppo il simpatico :smt040 :smt040
rattoppa un mimmus
support C&R

Avatar utente
aslavasla
Senior Member
Messaggi: 586
Iscritto il: gio dic 17, 2009 6:38 pm
Località: SALENTO IONICO

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da aslavasla » dom set 04, 2011 9:33 am

all spin ha scritto:ragazzi ma la Falcon Fs 6 166 riesce a lanciare ( ed ovviamente a gestire) , i mommotti 190? :smt027
ah voglia....vai tranquillo con la 6-166 :smt040
Falcon fs4-166 custom-exage 2500
Falcon fs 6-166-Stella sw5000pg
Green water 901 s custom 7'- tp 4000 fc

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » lun set 05, 2011 2:47 pm

Dopo circa 1 anno e mezzo dall’uscita del 140 e del 180, e dopo circa 6 mesi di utilizzo del mommottone 190, penso di poter fornire le mie personalissime impressione su questi artificiali.

Con il 140 è stato amore a prima vista! Sarà perché mi ha regalato catture fin dai suoi primi lanci, sarà per la sua facilità di gestione in tanti modi diversi, fatto sta che se non c’è necessità di fare distanze estreme è sicuramente tra i primi (se non il primo) a scendere in acqua! In pesca si ha sia la possibilità di farlo lavorare in maniera autonoma che di personalizzarlo con sbacchettate e jerkate che lo fanno spanciare divinamente!
In più tiene molto bene il mare per essere uno slim da 14cm.
Il lancio è discreto, non ai livelli di altri 140-150 contro cui perde di sicuro qualche metro, ma ciò che perde in distanza lo riguadagna di sicuro in catturabilità!
Ci ho preso praticamente tutto: spigole, serra, barracuda (che ne vanno matti!), lecciotte, lampughe ecc ecc. In 2 giorni è stato capace nella colorazione BCR di farmi allamare la spigola più grossa che abbia mai visto e una grande leccia!

Per il 180 si possono fare considerazioni simili, anche se preferisco lasciarlo lavorare di più da solo e jerkarlo in maniera un po’ diversa. Credo comunque di preferire il 140 in generale.

Per il 190 bisogna fare un discorso a parte. Il lancio è lunghissimo, a patto di caricarlo come si deve e lasciare il giusto drop fuori (ma questo vale un po’ per tutte le esche), spancia benissimo e ha una grandissima adescabilità: se mosso con una canna adatta, parecchie volte è stata l’esca che ha fatto la differenza!

Andiamo ai materiali
Le ancorette di 140 e 180 sono in linea con la resistenza e durata delle ST-46, e come queste si aprono se sottoposte a carichi eccessivi (leggi pesci di diversi kg magari mal presi) e si arrugginiscono con un uso intenso in maniera simile.
Quelle del 190 sono molto robuste, sicuro più delle ST-46 classiche, e mi viene difficile pensare si possano aprire se si fanno le cose per bene. Basta vedere il video del nonno su kayak e un serraccio bloccato a morte con Pro Q (che ha le stesse ancorette) per verificare il tutto.
Non ho mai rotto una paletta di un mommotti.
Ma in genere io spaletto molto poco anche i tide perché faccio abbastanza attenzione a questo aspetto.
Solo mi viene difficile pensare possa succedere tenendo semplicemente il minnow in corrente… :smt024
La vernice di sicuro non ha durata eterna, ma purtroppo è un problema che riscontro su tutti o quasi i miei artificiali, soprattutto nelle colorazioni olografiche! Ad esempio non ho uno shoreline che sia uno riconoscibile rispetto a quando l’ho comprato. Sarebbe bello che si trovasse una soluzione da parte di tutte le case. Con le colorazioni non olografiche la durata è decisamente superiore e non ho avuto questi problemi!

:smt023
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
Abell 2218
Senior Member
Messaggi: 896
Iscritto il: sab ott 17, 2009 12:51 pm
Località: UDINE

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Abell 2218 » mar set 13, 2011 9:38 pm

Come Pierluigi sono un amante del Mommotti 140, anche se come varietà mi regala solo spigole, da queste parti siamo un po'monotoni escludendo la cattura di un serra l'anno scorso. Esca facile da usare e per me più divertente del 180, il 190 è ancora nuovo in scatola. Paletta molto resistente, quasi indistruttibile anche se lanciata contro ostacoli. Cosa che ho riscontrato in diversi pezzi è la perdita degli occhi, fatto che rimedio mettendoci della resina rossa oppure del fimo nero.

:smt033 Posto delle catture fatte qualche giorno fa, non problemi di spot, tanto sono pochi i pazzi che mi seguirebbero in ciabatte in acqua alle 4:00...

Immagine
Claudio Colautti
----------------

Spigola in acqua ferma, no grazie, solo in "torrente".

Avatar utente
LUCA
Senior Member
Messaggi: 1853
Iscritto il: lun giu 06, 2005 8:17 am
Località: san sperate (CA)

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da LUCA » mer set 14, 2011 8:37 am

Pierluigi ha scritto:
Andiamo ai materiali
Le ancorette di 140 e 180 sono in linea con la resistenza e durata delle ST-46, e come queste si aprono se sottoposte a carichi eccessivi (leggi pesci di diversi kg magari mal presi) e si arrugginiscono con un uso intenso in maniera simile.
Quelle del 190 sono molto robuste, sicuro più delle ST-46 classiche, e mi viene difficile pensare si possano aprire se si fanno le cose per bene. Basta vedere il video del nonno su kayak e un serraccio bloccato a morte con Pro Q (che ha le stesse ancorette) per verificare il tutto.
Sarebbe bello che si trovasse una soluzione da parte di tutte le case. Con le colorazioni non olografiche la durata è decisamente superiore e non ho avuto questi problemi!

:smt023
Qualche perplessità sulle ancorette ce l'avrei. Ho l'impressione, paragonate alle owner, che si arruginiscono prima ma soprattutto si spuntano molto di più, anche se l'affilatura da nuove è ottima e pari alle owner.
Ho riscontrato, non solo io, anche diversi casi di rottura in corrispondenza della saldatura.

Sulle verniciature sono d'accordo, sarebbe bello durassero di più.

Critiche a parte, quello che conta è la sostanza. Ed è evidente che queste esche sono state concepite per un uso marino impegnativo.
Nelle mie scatolette ormai almeno un 180 e un 190 non possono mancare...e se ci penso bene gli ultimi 3/4 pesci presi "son fatti tutti a mommotti" :smt027 :smt005 :smt005
Luca

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » mer set 14, 2011 8:53 am

LUCA ha scritto: Qualche perplessità sulle ancorette ce l'avrei. Ho l'impressione, paragonate alle owner, che si arruginiscono prima ma soprattutto si spuntano molto di più, anche se l'affilatura da nuove è ottima e pari alle owner.
Ho riscontrato, non solo io, anche diversi casi di rottura in corrispondenza della saldatura.
Quando parlo di "essere in linea" intendo che hanno comportamento simile come "ordine di grandezza", non necessariamente del tutto uguale. D'altronde a volte ho l'impressione che ancorette della stessa marca e serie (ad esempio sempre le ST-46) abbiano una durata/riuscita variabile. Ma questo dipende molto anche dall'uso e probabilmente dalle catture. Ogni artificiale ha una storia a se, e di conseguenza anche le ancorette che monta.
Con questo voglio dire che non è facile (almeno per me) quantificare con precisione una durata e per questo sono rimasto su linee generali.
Anche io ho avuto un caso (unico per fortuna) di rottura di 2 ami al piede di congiunzione, ma pescavo con il mommotti 140 (ancorette relativamente piccole) strausato, con un pò di ruggine in quel punto e dall'altra parte c'era una grande leccia! :-D
Insomma, ogni cosa va vista nel suo contesto... :smt024
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da RinoG » mer set 14, 2011 9:06 am

mi sento di sottoscrivere quanto dice Pierluigi, tranne che per un punto, cioè le verniciatura.
In media ancorette e spalettamenti sono in linea con i competitors ma sulla verniciatura siamo nettamente sotto la media.
Ma credo che questo ormai sia stranoto ai progettisti.
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » mer set 14, 2011 11:21 am

RinoG ha scritto:mi sento di sottoscrivere quanto dice Pierluigi, tranne che per un punto, cioè le verniciatura.
In media ancorette e spalettamenti sono in linea con i competitors ma sulla verniciatura siamo nettamente sotto la media.
Ma credo che questo ormai sia stranoto ai progettisti.
Scusa Rino ma non posso essere d'accordo.
Non so quanto siamo “sotto la media”, né se lo siamo, per cui il termine "nettamente" mi sembra decisamente eccessivo e improprio.
Non si può fare una affermazione così definitiva perché ci sono veramente molte variabile da tenere in considerazione.

Prima di trarre conclusioni così categoriche inoltre bisognerebbe confrontare le stesse identiche livree realizzate dai diversi marchi, sottoposti a cicli di lavoro uguali con uguali condizioni operative. Ci sono infatti diverse livree e diverse modalità per realizzarle, stendere gli strati di vernice e lo strato protettivo.

Solo dopo questi test, da fare ovviamente in laboratorio, si può arrivare a conclusioni tali che possano giustificare l’affermazione che uno dei vari brand è “nettamente sotto la media”.
Né si possono utilizzare i “rumors” esistenti sul forum perché come vi sarete accorti, nonostante lo sforzo da parte dello staff di generalizzare gli argomenti su altri marchi, si parla molto di più degli artificiali Seaspin rispetto a quelli di altri marchi con ovvia percentuale maggiore di commenti, siano essi positivi o negativi.
Mi fa molto piacere che gli artificiali Seaspin siano al centro dell’attenzione di tutti ma facciamolo correttamente senza utilizzare termini così definitivi in maniera così leggera e impropria. :wink:

Per tornare al discorso livree bisogna poi tenere conto che alcune livree sono più delicate di altre. Per questo motivo alcune aziende evitano di fare determinate colorazioni particolarmente delicate. Noi per ora non ci siamo limitati in questo.

Voglio però fare alcune considerazioni, che senz’altro sfuggono ai più, che possono spiegare i motivi perché gli artificiali si rovinano e probabilmente anche perché in un qualche modo possono dare adito alle affermazioni per me improprie, come abbiamo già visto, che si possono rovinare più degli altri modelli concorrenti.

Nei primi modelli che abbiamo progettato abbiamo utilizzato ancorette di resistenza 2x esattamente come la concorrenza (Duo, Daiwa, Ima): il riferimento sono le ST46#4.
Nel secondo e nel terzo anno, anche in quelli di quest’anno per intenderci, abbiamo utilizzato ancorette con resistenza 3X per garantire maggiormente il pescatore da eventuali aperture e/o rotture nel momento in cui è costretto a fare trazioni importanti: il riferimento sono le ST56#4. :wink:
Le ancorette come vi sarete accorti sono particolarmente acuminate e la forma della punta dell’amo è perfettamente diritta.
Le ancorette 3X però sono leggermente più pesanti delle 2X, il che vuol dire che la forza di impatto che lo scafo dell’artificiale subisce durante il nuoto, con l’utilizzo delle 3X è superiore a quello con le 2X. Di conseguenza anche l’ipotetico danno che viene causato sulla livrea dell’artificiale con l’utilizzo delle 3X è superiore a quello causato con le 2X.
Bisogna tenere conto di questo fattore fondamentale prima di poter dire che la qualità della livrea della concorrenza é superiore alla nostra :grin:
ciao
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da RinoG » mer set 14, 2011 12:37 pm

Massimo,

l'avverbio "nettamente" forse può risultare eccessivo ma in base alla mia esperienza sul campo con i mommotti e non i rumors sul forum, posso dire che nel mio caso ho notato una differenza di rendimento delle livree rispetto ad altri artificiali.
Il motivo non lo so, possono essere le ancorette 3x come dici tu o altro, non ho dati tecnici e non conosco i processi di produzione che entrano in gioco (faccio un altro mestiere), quindi non lo posso dire.
Io posso solo esprimere un giudizio come utilizzatore del mommotti che ho poi confrontato con le impressioni/giudizi di altri amici che avevano avuto simili esperienze. E "l'impressione" è proprio quella, di un decadimento delle prestazioni della verniciatura in tempi "leggermente" minori rispetto ad altri artificiali.

Pragmaticamente accetto la tua difesa "a prescindere" del mommotti ma onestamente, come utilizzatore/cliente, non la capisco.
La mia "denuncia" è semplicemente orientata ad evidenziare qualche possibile area di miglioramento del prodotto in questione.
In fondo lo uso e continuerò ad usare :smt023 ed ho grande rispetto per lo sforzo profuso nella progettazione e produzione degli artificiali del seaspin project ma se il forum per voi non è uno dei possibili strumenti per raccogliere anche feedback di customer satisfaction basta dirlo ed uno si regola di conseguenza.
Ciao
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4462
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da jackhunter » mer set 14, 2011 1:21 pm

Rino, non prenderla così, certo che la possibilità di ottenere dati di customer satisfaction dal forum è bene accetta e utilissima!
Nessuna notizia cade nel dimenticatoio, ma non tutte sono così semplici da analizzare, Massimo ti ha solo voluto spiegare una delle possibili motivazioni della sensazione di decadimento accelerato che si può avere; purtroppo, come dice lui, il confronto andrebbe fatto a parità esatta di livrea e non solo, anche la finitura del supporto dovrebbe essere la stessa, per esempio una superficie "squamata" a rilievo darà sicuramente una percezione di decadimento inferiore in quanto si gratterà via sostanzialmente la parte di livrea che risiede sulle cuspidi delle "squame" ma, per contro, una superficie non liscia ha sicuramente una ripercussione sul nuoto.
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » mer set 14, 2011 3:26 pm

RinoG ha scritto:Massimo,
l'avverbio "nettamente" forse può risultare eccessivo ma in base alla mia esperienza sul campo con i mommotti e non i rumors sul forum, posso dire che nel mio caso ho notato una differenza di rendimento delle livree rispetto ad altri artificiali.
Il motivo non lo so, possono essere le ancorette 3x come dici tu o altro, non ho dati tecnici e non conosco i processi di produzione che entrano in gioco (faccio un altro mestiere), quindi non lo posso dire.
Io posso solo esprimere un giudizio come utilizzatore del mommotti che ho poi confrontato con le impressioni/giudizi di altri amici che avevano avuto simili esperienze. E "l'impressione" è proprio quella, di un decadimento delle prestazioni della verniciatura in tempi "leggermente" minori rispetto ad altri artificiali.

Pragmaticamente accetto la tua difesa "a prescindere" del mommotti ma onestamente, come utilizzatore/cliente, non la capisco.
La mia "denuncia" è semplicemente orientata ad evidenziare qualche possibile area di miglioramento del prodotto in questione.
In fondo lo uso e continuerò ad usare :smt023 ed ho grande rispetto per lo sforzo profuso nella progettazione e produzione degli artificiali del seaspin project ma se il forum per voi non è uno dei possibili strumenti per raccogliere anche feedback di customer satisfaction basta dirlo ed uno si regola di conseguenza.
Ciao
Ciao Rino,
faccio un po’ di outing: diciamo pure che hai toccato un mio nervo scoperto.
L’hai anche toccato con una certa eccessiva irruenza usando un termine che "forse può risultare eccessivo" come tu stesso ammetti, per cui non ti devi quindi stupire se nella mia risposta ho voluto mettere i “puntini sulle i”. :grin:
Ma neanche tanto su!!! :grin: :grin:
Spero non sia passato inosservato che cerchiamo sempre di progettare e proporre cose fatte bene, attrezzi per noi pescatori, utili, funzionali e nello stesso tempo “giusti”.
Noi per primi cerchiamo di risolvere quei tanti piccoli problemi che nascono dalla produzione e i vostri feedback sono per noi molto importanti.
Siamo però consapevoli che quelle sul campo sono spesso informazioni dettate da varie utili circostanze, senza dubbio, ma che non possono non risentire di quell'approssimazione dovuta all'impossibilità di controllare tutti i fattori che portano ad una riflessione approfondita necessaria per giungere ad una conclusione finale oggettiva.
I controlli di laboratorio che facciamo invece servono per controllare la qualità del prodotto comparandolo eventualmente con quelli della concorrenza e i nostri dati non corrispondono in maniera così marcata ai tuoi. Per questo motivo la mia puntualizzazione nel post precedente
Questo non vuol dire che le tue informazioni non siano utili, anzi.
Tutti i feedback ci servono per cercare di migliorare il prodotto perché noi per primi vogliamo evitare che ci siano malcontenti e cerchiamo di far si che l’artificiale sia il più possibile perfetto.
Il passaggio dalle 2X alle 3X è frutto proprio dei nostri test e dei vostri feedback.
Un altra considerazione è stata quella di cambiare la forma delle ancorette ma non abbiamo ancora trovato un 3X che ci soddisfi.
I test continuano.. :smt023
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
RinoG
Senior Member
Messaggi: 1098
Iscritto il: lun nov 26, 2007 12:42 pm
Località: Roma (litorale pontino) - Calabria Ionica

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da RinoG » mer set 14, 2011 11:10 pm

Massimo ha scritto:
RinoG ha scritto:Massimo,
l'avverbio "nettamente" forse può risultare eccessivo ma in base alla mia esperienza sul campo con i mommotti e non i rumors sul forum, posso dire che nel mio caso ho notato una differenza di rendimento delle livree rispetto ad altri artificiali.
Il motivo non lo so, possono essere le ancorette 3x come dici tu o altro, non ho dati tecnici e non conosco i processi di produzione che entrano in gioco (faccio un altro mestiere), quindi non lo posso dire.
Io posso solo esprimere un giudizio come utilizzatore del mommotti che ho poi confrontato con le impressioni/giudizi di altri amici che avevano avuto simili esperienze. E "l'impressione" è proprio quella, di un decadimento delle prestazioni della verniciatura in tempi "leggermente" minori rispetto ad altri artificiali.

Pragmaticamente accetto la tua difesa "a prescindere" del mommotti ma onestamente, come utilizzatore/cliente, non la capisco.
La mia "denuncia" è semplicemente orientata ad evidenziare qualche possibile area di miglioramento del prodotto in questione.
In fondo lo uso e continuerò ad usare :smt023 ed ho grande rispetto per lo sforzo profuso nella progettazione e produzione degli artificiali del seaspin project ma se il forum per voi non è uno dei possibili strumenti per raccogliere anche feedback di customer satisfaction basta dirlo ed uno si regola di conseguenza.
Ciao
Ciao Rino,
faccio un po’ di outing: diciamo pure che hai toccato un mio nervo scoperto.
L’hai anche toccato con una certa eccessiva irruenza usando un termine che "forse può risultare eccessivo" come tu stesso ammetti, per cui non ti devi quindi stupire se nella mia risposta ho voluto mettere i “puntini sulle i”. :grin:
Ma neanche tanto su!!! :grin: :grin:
Spero non sia passato inosservato che cerchiamo sempre di progettare e proporre cose fatte bene, attrezzi per noi pescatori, utili, funzionali e nello stesso tempo “giusti”.
Noi per primi cerchiamo di risolvere quei tanti piccoli problemi che nascono dalla produzione e i vostri feedback sono per noi molto importanti.
Siamo però consapevoli che quelle sul campo sono spesso informazioni dettate da varie utili circostanze, senza dubbio, ma che non possono non risentire di quell'approssimazione dovuta all'impossibilità di controllare tutti i fattori che portano ad una riflessione approfondita necessaria per giungere ad una conclusione finale oggettiva.
I controlli di laboratorio che facciamo invece servono per controllare la qualità del prodotto comparandolo eventualmente con quelli della concorrenza e i nostri dati non corrispondono in maniera così marcata ai tuoi. Per questo motivo la mia puntualizzazione nel post precedente
Questo non vuol dire che le tue informazioni non siano utili, anzi.
Tutti i feedback ci servono per cercare di migliorare il prodotto perché noi per primi vogliamo evitare che ci siano malcontenti e cerchiamo di far si che l’artificiale sia il più possibile perfetto.
Il passaggio dalle 2X alle 3X è frutto proprio dei nostri test e dei vostri feedback.
Un altra considerazione è stata quella di cambiare la forma delle ancorette ma non abbiamo ancora trovato un 3X che ci soddisfi.
I test continuano.. :smt023
si, ammetto la mia irruenza :wink:
Diciamo che faccio una errata-corrige e chiudiamo l'incidente (sennò Leo la prossima volta che mi vede mi picchia con un mommotti fino a sverniciarlo :-D :-D ):

In media ancorette e spalettamenti sono in linea con i competitors ma la verniciatura ho la sensazione che duri leggermente meno.

Comunque continuate così :smt023
Rino

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare - Seneca

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » gio set 15, 2011 3:12 pm

incidente chiuso già da tempo, nel momento in cui si percepisce la buona fede :smt023
un altro fattore é quello indicato da Jack: la superficia liscia e non squamata non aiuta.
ma lisci sono più belli!!!!!!! :smt021 :smt021 :smt026 :smt026 :grin: :grin:
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
leo72
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 1825
Iscritto il: mer giu 29, 2005 10:27 am
Località: Aprigliano (CS)

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da leo72 » ven set 16, 2011 4:30 pm

(sennò Leo la prossima volta che mi vede mi picchia con un mommotti fino a sverniciarlo :-D :-D ):
userò un BCR che notoriamente è la colorazione che si svernicia in tempi molto ma moltoooooo più prolungati..... :-D :-D :-D

A parte la battuta Rino , la tua considerazione è stata come vedi molto utile per spiegare come si fanno enormi sforzi nel trovare dei giusti compromessi qualitativi dove all'atto pratico poi ci sia una quadratura del cerchio ad un dato problema senza che si possa peggiorare altri fattori qualitativi .
Metaforicamente parlando la quadratura non esiste come la perfezione , ma si stà cercando il più possibile di avvicinarsi prendendo anche in considerazione l'elemento Armatura dell'artificiale senza apportare radicali modifiche quindi a fattori di colorazioni che tuttavia sono " cavalli di battaglia" di questo oramai noti artificiali per catturabilità .
Sulla tua buona fede nulla da accepire , ci mancherebbe ...... !!:wink:
----Leonardo Muto-----
Staff Seaspin

Avatar utente
kermit
Member
Messaggi: 139
Iscritto il: ven ott 24, 2008 6:06 pm
Località: Roma

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da kermit » mer set 28, 2011 2:47 pm

Non è che voglia girare il dito nella piaga, ma ho avuto modo di provare per la prima volta il Mommotti nelle misure 140 e 180 nel corso delle ultime due settimane che ho trascorso in Sardegna e vorrei riportare le mie impressioni.

Ottima lanciabilità, nuoto interessantissimo e facile da personalizzare con recuperi diversi, bellissimi i colori. Sono in particolare colpito dal 140 che permette lanci lunghissimi con soli 16g di peso. Ancora nessuna cattura degna di nota se non qualche barra sotto il chilo e parecchie ricciolette. Sono tuttavia molto contrariato dalla facilità con la quale si sono deteriorati in pochissimo tempo: il 180 si è spalettatto alla terza uscita, mentre la paletta del 140 ha resistito per 12 giorni di uso quotidiano moderato per poi fare la stessa fine. Inoltre la colorazione tende a staccarsi con facilità.

Da notare che ovviamente qualche colpo su scogli affioranti e su bassi fondali lo hanno preso, ma è lo stesso trattamento che subiscono altri minnow che ho nella scatola da anni e ancora resistono con qualche acciacco (chase, angel kiss, saltiga, finder jerk, xrap, maxrap per citare quelli che uso di più). Molto più robusta è risultata la paletta del Buginu, che, nonostante si impunti più facilmente sul fondo, finora ha resistito bene, ma questo è OT.

In conclusione, se non fosse per questa estrema fragilità, il Mommotti sarebbe mio artificiale preferito. Basterebbe irrobustire la paletta e la colorazione per renderlo perfetto.

My two cents.

Ciao,
Marco

Mediterraneo
Senior Member
Messaggi: 984
Iscritto il: lun mag 12, 2008 7:04 am
Località: Litorale Laziale

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Mediterraneo » lun ott 03, 2011 7:32 pm

io non ne ho mai spalettato uno eppure lo jerko a morte con la 6 166 che sappiamo tutti che palo sia...
-Giuseppe R. -

BRUNO.Z.
Senior Member
Messaggi: 1654
Iscritto il: sab giu 18, 2011 6:51 pm
Località: oristano

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da BRUNO.Z. » mer ott 05, 2011 9:56 am

Mommottone 190:ho notato dopo circa 5-6 uscite che il mio,(colore sarr)tende a sverniciarsi.
il fatto è che il colore lo sta perdendo dall'interno e non dall'esterno,a parte qualche piccola scalfitura sugli scogli,nella norma tra l'altro.penso che la perdita di colore sia provocata dallo sfregamento delle sferette interne,cosa che non ho riscontrato sul 140 e penso di averne capito il motivo:sul 140 le sferette sono molto più leggiere e non provocano grande attrito all'interno del corpo.al contrario sul 190,il maggior peso delle stesse provoca urti più violenti con conseguente scalfitura del colore.

BRUNO
Chi c'è c'è,chi non c'è non c'è!!!
BRUNO ZANCUDI.

Mediterraneo
Senior Member
Messaggi: 984
Iscritto il: lun mag 12, 2008 7:04 am
Località: Litorale Laziale

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Mediterraneo » mer ott 05, 2011 9:05 pm

Massimo il recupero piu adatto al 140 qual'è secondo te? e con quali tipi di canne lavora meglio? è una mia impressione o serve una canna palo per farlo lavorare come si deve, tipo fs 6 166? con canne piu morbide non va...sbaglio io?
-Giuseppe R. -

Avatar utente
eagle78
Senior Member
Messaggi: 1147
Iscritto il: lun nov 08, 2010 7:02 pm
Località: prov. di benevento, ma pesco dal Cilento alla Calabria

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da eagle78 » mer ott 05, 2011 9:28 pm

Anche a me la paletta non si è mai rotta, eppure a volte li faccio sbattere contro gli scogli quando lo recupero fin sotto i piedi.
Solo la vernice è, come avete riscontrato voi, un pò delicata, ma per il resto va benone :smt023
erminio

"Una pessima giornata di pesca è sempre meglio di una stupida giornata di lavoro" (Ernest Hemingway)

Avatar utente
leo72
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 1825
Iscritto il: mer giu 29, 2005 10:27 am
Località: Aprigliano (CS)

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da leo72 » mer ott 05, 2011 9:56 pm

Mediterraneo ha scritto:Massimo il recupero piu adatto al 140 qual'è secondo te? e con quali tipi di canne lavora meglio? è una mia impressione o serve una canna palo per farlo lavorare come si deve, tipo fs 6 166? con canne piu morbide non va...sbaglio io?
ed allora per il 190 .....??? :-D :-D
Mommotti 140 che ricordo è un jerk di 16 grammi non credo che abbia bisogno di "batacchi" per lanciarlo , gestirlo e lavorarlo anche con jerKate continue e violente .....
Io l'ho usato con le seguenti canne :

FS-5-166 :
nessun problema ......

5/8 seaspin rod :
nessun problema .....

Loomis 783 IMX :
nessun problema

Loomis 783 GL3 due pezzi : cede un pochino sulla jerkata secca e continua da serra ma per un repuro più linerare e jerkata ampia da spigola nessun problema , anzi forse tra le 4 è quella che si carica meglio sul lancio :smt023

A te le considerazioni :smt023
----Leonardo Muto-----
Staff Seaspin

Avatar utente
Pierluigi
Operatore pesca sportiva
Messaggi: 3290
Iscritto il: gio ott 26, 2006 11:56 am
Località: Catanzaro
Contatta:

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Pierluigi » mer ott 05, 2011 11:22 pm

Quoto leo: il 140 è semplice da gestire e spancia benissimo senza richiedere troppo sforzo. :smt023
"che cos'è il genio?...è fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione..." (Amici miei)
G.Loomis Pro Staff
http://www.fishwithgloomis.it

jimmy
New Entry
Messaggi: 8
Iscritto il: ven gen 21, 2011 2:35 pm

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da jimmy » dom ott 09, 2011 12:20 pm

ciao a tutti, vorrei sapere se anche a voi è capitato di spalettare 2 mommotti 140 praticamente nuovi, dopo una trentina di lanci ciascuno. vorrei sapere se potrebbe essere un difetto di fabbricazione dato che mi è capitato su entrambi jerkando in acqua abbastanza profonda senza che urtassero ostacoli sommersi, grazie

Avatar utente
kermit
Member
Messaggi: 139
Iscritto il: ven ott 24, 2008 6:06 pm
Località: Roma

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da kermit » dom ott 09, 2011 3:10 pm

A me sì, come dicevo in un precedente intervento, sia con il 140 che con il 180, senza aver preso botte particolari sugli scogli.

Il fatto che molti riportino questo inconveniente, mentre altri continuino ad usarli senza spalettare, potrebbe far pensare ad un difetto di fabbricazione presente solo su alcuni esemplari o in qualche partita messa in circolazione.

Ciao,
Marco

Avatar utente
genweb
Senior Member
Messaggi: 1224
Iscritto il: sab ago 26, 2006 2:18 am
Località: Liguria di Ponente
Contatta:

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da genweb » dom ott 09, 2011 11:30 pm

Anche a me si è spalettato un 18 alla seconda uscita recuperando linearmente... probabilmente ha sfiorato qualche scoglio :smt021
Spinning Notes: gestisci le tue uscite a spinning!

Simone Gallizia
Powered by Prowler 13

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » lun ott 10, 2011 11:55 am

Grazie alle casistiche dei problemi riscontrati fino ad ora, gli "spalettamenti" non sono stati visti come un punto critico di entrambi gli artificiali.
A oggi non può essere considerato un difetto di fabbrica.
Per come sono fatti, anche da controlli eseguiti, é raro che si rompano e tutte le volte riscontrate c’era un motivo concreto.
La colpa della rottura é soprattutto per i colpi ricevuti sugli scogli della riva, ma anche su scogli immersi, colpi che potrebbero sembrare di lieve entità ma che in realtà non lo sono, soprattutto quando si pesca con mare particolarmente mosso. Se un artificiale viene sbattuto da un onda sugli scogli o viene portato dall'onda é soggetto ad una notevole spinta
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » lun ott 10, 2011 11:59 am

kermit ha scritto:A me sì, come dicevo in un precedente intervento, sia con il 140 che con il 180, senza aver preso botte particolari sugli scogli.

Il fatto che molti riportino questo inconveniente, mentre altri continuino ad usarli senza spalettare, potrebbe far pensare ad un difetto di fabbricazione presente solo su alcuni esemplari o in qualche partita messa in circolazione.

Ciao,
Marco
sulle palette non ci possono essere differenze tra le varie "partite"
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
LUCA
Senior Member
Messaggi: 1853
Iscritto il: lun giu 06, 2005 8:17 am
Località: san sperate (CA)

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da LUCA » lun ott 17, 2011 7:32 am

Nel 190, quante sono le sfere mobili che si spostano in coda nella fase di lancio? Nel mio forse una o due si son bloccate, se ne sposta solo una e in fase di stop affonda di coda.
Luca

BRUNO.Z.
Senior Member
Messaggi: 1654
Iscritto il: sab giu 18, 2011 6:51 pm
Località: oristano

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da BRUNO.Z. » lun ott 17, 2011 6:37 pm

LUCA ha scritto:Nel 190, quante sono le sfere mobili che si spostano in coda nella fase di lancio? Nel mio forse una o due si son bloccate, se ne sposta solo una e in fase di stop affonda di coda.
2 mobili Luca.se ti affonda di coda è probabile che una si sia incastrata proprio in coda.prova a dare qualche colpetto,magari con un pezzetto di legno così eviti di scalfirlo.ciao.

BRUNO
Chi c'è c'è,chi non c'è non c'è!!!
BRUNO ZANCUDI.

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » mar ott 18, 2011 2:43 pm

le sfere mobili sono tre.

Si é effettivamente creato un problema che riguarda solo una parte di un partita di mommotti 190 ma che ci ha indotto ad intervenire per modificare il disegno di progetto. La modifica però riguarderà i prossimi artificiali.
In pratica in alcuni esemplari si é verificata la rottura del setto che chiude il canale delle sfere mobili dovuto probabilemnte ad una differente pressione di iniezione che ha dato una minor densità al materiale in quel punto, i raggi UV possono avere fatto il resto.
Il problema si evidenzia con il bloccaggio di una o due sfere mobili nella parte posteriore dell'artificiale.
Ne consegue che sostituiremo tutti gli esemplari che presenteranno questo inconveniente ma la sostituzione per motivi amministrativi potrà avvenire solo portando l'artificiale difettato nel negozio dove é stato acquistato.

ci scusiamo per l'inconveniente
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
eagle78
Senior Member
Messaggi: 1147
Iscritto il: lun nov 08, 2010 7:02 pm
Località: prov. di benevento, ma pesco dal Cilento alla Calabria

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da eagle78 » mer ott 19, 2011 2:19 pm

Massimo ha scritto:le sfere mobili sono tre.

Si é effettivamente creato un problema che riguarda solo una parte di un partita di mommotti 190 ma che ci ha indotto ad intervenire per modificare il disegno di progetto. La modifica però riguarderà i prossimi artificiali.
In pratica in alcuni esemplari si é verificata la rottura del setto che chiude il canale delle sfere mobili dovuto probabilemnte ad una differente pressione di iniezione che ha dato una minor densità al materiale in quel punto, i raggi UV possono avere fatto il resto.
Il problema si evidenzia con il bloccaggio di una o due sfere mobili nella parte posteriore dell'artificiale.
Ne consegue che sostituiremo tutti gli esemplari che presenteranno questo inconveniente ma la sostituzione per motivi amministrativi potrà avvenire solo portando l'artificiale difettato nel negozio dove é stato acquistato.

ci scusiamo per l'inconveniente
Anche a me a volte in uno dei due che ho, si verifica questo inconveniente, ma volevo chiedere nonostante ciò, si può continuare ad usare tranquillamente oppure ne è pregiudicato il nuoto e la catturabilità???
Nelle jerkate comunque spancia bene e sbanda, solo che poi da fermo non rimane orizzontale
erminio

"Una pessima giornata di pesca è sempre meglio di una stupida giornata di lavoro" (Ernest Hemingway)

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » mer ott 19, 2011 3:57 pm

eagle78 ha scritto:
Massimo ha scritto:le sfere mobili sono tre.

Si é effettivamente creato un problema che riguarda solo una parte di un partita di mommotti 190 ma che ci ha indotto ad intervenire per modificare il disegno di progetto. La modifica però riguarderà i prossimi artificiali.
In pratica in alcuni esemplari si é verificata la rottura del setto che chiude il canale delle sfere mobili dovuto probabilemnte ad una differente pressione di iniezione che ha dato una minor densità al materiale in quel punto, i raggi UV possono avere fatto il resto.
Il problema si evidenzia con il bloccaggio di una o due sfere mobili nella parte posteriore dell'artificiale.
Ne consegue che sostituiremo tutti gli esemplari che presenteranno questo inconveniente ma la sostituzione per motivi amministrativi potrà avvenire solo portando l'artificiale difettato nel negozio dove é stato acquistato.

ci scusiamo per l'inconveniente
Anche a me a volte in uno dei due che ho, si verifica questo inconveniente, ma volevo chiedere nonostante ciò, si può continuare ad usare tranquillamente oppure ne è pregiudicato il nuoto e la catturabilità???
Nelle jerkate comunque spancia bene e sbanda, solo che poi da fermo non rimane orizzontale
il nuoto dovrebbe risentirne un pò durante i recuperi lenti con una diminuzione delle scodate, nel recupero medio e veloce non ci dovrebbero essere problemi e lo stesso dicasi per le jerkate se lo stoppi però scende di coda
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Avatar utente
eagle78
Senior Member
Messaggi: 1147
Iscritto il: lun nov 08, 2010 7:02 pm
Località: prov. di benevento, ma pesco dal Cilento alla Calabria

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da eagle78 » mer ott 19, 2011 4:06 pm

Massimo ha scritto:
eagle78 ha scritto:
Massimo ha scritto:le sfere mobili sono tre.

Si é effettivamente creato un problema che riguarda solo una parte di un partita di mommotti 190 ma che ci ha indotto ad intervenire per modificare il disegno di progetto. La modifica però riguarderà i prossimi artificiali.
In pratica in alcuni esemplari si é verificata la rottura del setto che chiude il canale delle sfere mobili dovuto probabilemnte ad una differente pressione di iniezione che ha dato una minor densità al materiale in quel punto, i raggi UV possono avere fatto il resto.
Il problema si evidenzia con il bloccaggio di una o due sfere mobili nella parte posteriore dell'artificiale.
Ne consegue che sostituiremo tutti gli esemplari che presenteranno questo inconveniente ma la sostituzione per motivi amministrativi potrà avvenire solo portando l'artificiale difettato nel negozio dove é stato acquistato.

ci scusiamo per l'inconveniente
Anche a me a volte in uno dei due che ho, si verifica questo inconveniente, ma volevo chiedere nonostante ciò, si può continuare ad usare tranquillamente oppure ne è pregiudicato il nuoto e la catturabilità???
Nelle jerkate comunque spancia bene e sbanda, solo che poi da fermo non rimane orizzontale
il nuoto dovrebbe risentirne un pò durante i recuperi lenti con una diminuzione delle scodate, nel recupero medio e veloce non ci dovrebbero essere problemi e lo stesso dicasi per le jerkate se lo stoppi però scende di coda
Grazie Massimo, lo utilizzerò così com'è magari indirizzato a serra e predatori veloci che vogliono recuperi allegri, alla fine, soprattutto a quello color muggine, ci sono affezionato, facendomi a volte scappottare in giornate di fiacca, e mi dispiace mandarlo in pensione :smt023
erminio

"Una pessima giornata di pesca è sempre meglio di una stupida giornata di lavoro" (Ernest Hemingway)

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » mer ott 19, 2011 9:21 pm

eagle78 ha scritto: Grazie Massimo, lo utilizzerò così com'è magari indirizzato a serra e predatori veloci che vogliono recuperi allegri, alla fine, soprattutto a quello color muggine, ci sono affezionato, facendomi a volte scappottare in giornate di fiacca, e mi dispiace mandarlo in pensione :smt023
:grin: è vero, ci affezioniamo tutti ad alcuni artificiali e non vogliamo mai "lasciarli a casa" :smt023
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

maupetrucci
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: mer nov 02, 2011 12:48 pm

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da maupetrucci » dom nov 06, 2011 7:00 pm

oggi ho provato il mommotti 180 bar. ma e possibile che non arriva piu di 55 metri nel lancio? ho provato in tutte le maniere ma nulla fa quei 50 55 metri.
poi ho messo un bles code c 115 e sono arrivato a 80 metri ,con vento diagonale che comprometteva il lancio. ed il trecciato nel mulo non c'era piu [:D]

Avatar utente
eagle78
Senior Member
Messaggi: 1147
Iscritto il: lun nov 08, 2010 7:02 pm
Località: prov. di benevento, ma pesco dal Cilento alla Calabria

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da eagle78 » dom nov 06, 2011 7:40 pm

maupetrucci ha scritto:oggi ho provato il mommotti 180 bar. ma e possibile che non arriva piu di 55 metri nel lancio? ho provato in tutte le maniere ma nulla fa quei 50 55 metri.
poi ho messo un bles code c 115 e sono arrivato a 80 metri ,con vento diagonale che comprometteva il lancio. ed il trecciato nel mulo non c'era piu [:D]
Li misura con la cordella metrica le distanze???
Comunque li farei io sempre 50 metri con i jerk...
erminio

"Una pessima giornata di pesca è sempre meglio di una stupida giornata di lavoro" (Ernest Hemingway)

Avatar utente
Lorenzo_R
Senior Member
Messaggi: 1599
Iscritto il: mer feb 28, 2007 2:47 pm
Località: Firenze

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Lorenzo_R » dom nov 06, 2011 8:23 pm

c'hai un cannone al posto delle braccia
Lorenzo Rocchigiani

Collaboratore Pro Tackles (Molix, X-Bait)

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9308
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da mimmus » dom nov 06, 2011 8:26 pm

I 60 metri diventano poi, misurati con la rullina, si e no 30... :smt015
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

maupetrucci
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: mer nov 02, 2011 12:48 pm

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da maupetrucci » dom nov 06, 2011 8:36 pm

ad occhio di me e il mio amico i metri erano quelli, non arrivava a 60 metri.
Io penso che siccome il mommotti e un artificiale progettato per serra e barra , e il 140 piu pr le spigole anche se cattura barra anche quello, dovrebbe lanciarsi un po di piu.
Delle volte l'ho lanciato anche a 40 metri ,nel caso strattono un po troppo nel lancio, ma dopo averlo capito sono arrivato a 50 55 metri.
Io il mommotti 180 l'ho preso per i serra , ma stamattina nella zona pescosa ci sono arrivato solo con il bleues code e un popper tubertini da 16 gr.
Non mi dire che i 50 metri non li fai col mommotti o altri long jerk , mi sembra strano ?mi spieghi? grazie :grin:

maupetrucci
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: mer nov 02, 2011 12:48 pm

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da maupetrucci » dom nov 06, 2011 8:42 pm

Ps .. del mommotti bar mi sento uno dei pochi a dire che dopo due giorni di lanci e spinnate, e ancora integro e livrea sul mio sembra abbastanza resistenze ,pero ci ho fatto anche un piccolo trattamento :-D
La paletta e resistente e anche le ancorette fino ad ora 0 ossido , ma semrpe risciaquato dopo la pescata ovvio :-D

Avatar utente
mimmus
Moderatore
Messaggi: 9308
Iscritto il: mar gen 08, 2008 6:11 pm
Località: Calabria

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da mimmus » lun nov 07, 2011 10:31 am

maupetrucci ha scritto:ad occhio di me e il mio amico i metri erano quelli, non arrivava a 60 metri.
Io penso che siccome il mommotti e un artificiale progettato per serra e barra , e il 140 piu pr le spigole anche se cattura barra anche quello, dovrebbe lanciarsi un po di piu.
Delle volte l'ho lanciato anche a 40 metri ,nel caso strattono un po troppo nel lancio, ma dopo averlo capito sono arrivato a 50 55 metri.
Io il mommotti 180 l'ho preso per i serra , ma stamattina nella zona pescosa ci sono arrivato solo con il bleues code e un popper tubertini da 16 gr.
Non mi dire che i 50 metri non li fai col mommotti o altri long jerk , mi sembra strano ?mi spieghi? grazie :grin:
Molto dipende dal vento, è ovvio, ma ti assicuro che queste distanze nella realtà sono ben difficili, a meno che non usi un metal-jig.
Prova a lanciare sulla spiaggia e misurare con un sistema affidabile.
Mimmo Viggiani

"Non sono malato e non sono morto anche se mi hanno ucciso molte volte"

bruto
Senior Member
Messaggi: 923
Iscritto il: mer nov 18, 2009 6:41 pm
Località: taviano (le)

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da bruto » lun nov 07, 2011 10:33 am

mimmus ha scritto:I 60 metri diventano poi, misurati con la rullina, si e no 30... :smt015
:smt040 :smt040 :smt040
Igor Cavalera
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
"""Non mi sento per niente snob, chi mi ha conosciuto personalmente lo sa bene...sono invece perfettamente snob nel mio intimo rapporto con la pesca, ho bisogno di viverlo in forma solitaria, se inizia la moda per me e' finita la poesia""" (P. Canti)

Avatar utente
eagle78
Senior Member
Messaggi: 1147
Iscritto il: lun nov 08, 2010 7:02 pm
Località: prov. di benevento, ma pesco dal Cilento alla Calabria

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da eagle78 » lun nov 07, 2011 11:48 am

maupetrucci ha scritto:ad occhio di me e il mio amico i metri erano quelli, non arrivava a 60 metri.
Io penso che siccome il mommotti e un artificiale progettato per serra e barra , e il 140 piu pr le spigole anche se cattura barra anche quello, dovrebbe lanciarsi un po di piu.
Delle volte l'ho lanciato anche a 40 metri ,nel caso strattono un po troppo nel lancio, ma dopo averlo capito sono arrivato a 50 55 metri.
Io il mommotti 180 l'ho preso per i serra , ma stamattina nella zona pescosa ci sono arrivato solo con il bleues code e un popper tubertini da 16 gr.
Non mi dire che i 50 metri non li fai col mommotti o altri long jerk , mi sembra strano ?mi spieghi? grazie :grin:
A volta magari ci arrivo pure a quella distanza e ti posso assicurare che 50 metri sono tanti in spiaggia, soprattutto con condizioni meteo proibitive, lì non ne riesco a superare manco 30 utilizzando uno SLS 170, soprattutto con il vento contrario o laterale per la pancia che mi fa la treccia durante il lancio. Ti posso assicurare che i metri che si fanno in pesca a volte sono meno della metà di quelli che tanti stimano, l'unica misura in cui credo è quella effettuata su di un campo con tanto di misurazione. Pesco anche a surfcasting e di ca@@ate sulle distanze di lancio che le persone si vantano di raggiungere in pesca ne sento tante e credo solo a quelle misurate oppure a chi parla obiettivamente.Solo con i jig li raggiungi distanze ragguardevoli, però dipende tanto dalle condizioni meteo.Ovviamente ti parlo per esperienza diretta e per come la penso io :grin: :grin:
erminio

"Una pessima giornata di pesca è sempre meglio di una stupida giornata di lavoro" (Ernest Hemingway)

maupetrucci
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: mer nov 02, 2011 12:48 pm

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da maupetrucci » lun nov 07, 2011 12:07 pm

ciao non mi mettero mai a misurare metro per metro dalla spiaggia , perche e meglio che non perdo tempo e pesco.
Gia ieri ho perso un po di tempo a contare i metri di treccia ad ogni giro di manovella sul mulo.
La treccia e 70metri minimo , imbobinata poi con il nylon . la cosa certa che so e che in pesca fuoriuscivano anche metri di nylon e la treccia era tutta nell'acqua.
Quando ho recuperato e ho abbassato la testa sul mulinello e mi sono accorto del fatto, nemmeno io ci credevo, pensavo di aver imbobinato minimo 90 metri e per me era assurdo.
cosi ieri mi sono messo a contare la treccia e non erano 90 ma ben 70metri sicuri di trecciato.
Piu di non voglio e non posso dire cavolate , perche mi ritengo una persona che ama la pesca e dopo aver comrpato e pescato 2 anni con una canna da 40 euro, ora mi sono sbattuto economicamente, a comprare qualcosina di piu affidabile e duraturo , della pesca queste sono le cose che mi piacciono, i lanci sono piu che secondari.
Ma visto che il mommotti si lanciava molto di meno di un blues code allora mi e venuto un dubbio sulla distanza che facevo , se poteva essere migliorata oppure e gia il massimo, tutto qui! ciao e grazie spero sia stato chiaro :smt040

Avatar utente
alessandro1973
Senior Member
Messaggi: 3416
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:28 am
Località: rosignano solvay livorno

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da alessandro1973 » lun nov 07, 2011 2:45 pm

maupetrucci ha scritto:ciao non mi mettero mai a misurare metro per metro dalla spiaggia , perche e meglio che non perdo tempo e pesco.
Gia ieri ho perso un po di tempo a contare i metri di treccia ad ogni giro di manovella sul mulo.
La treccia e 70metri minimo , imbobinata poi con il nylon . la cosa certa che so e che in pesca fuoriuscivano anche metri di nylon e la treccia era tutta nell'acqua.
Quando ho recuperato e ho abbassato la testa sul mulinello e mi sono accorto del fatto, nemmeno io ci credevo, pensavo di aver imbobinato minimo 90 metri e per me era assurdo.
cosi ieri mi sono messo a contare la treccia e non erano 90 ma ben 70metri sicuri di trecciato.
Piu di non voglio e non posso dire cavolate , perche mi ritengo una persona che ama la pesca e dopo aver comrpato e pescato 2 anni con una canna da 40 euro, ora mi sono sbattuto economicamente, a comprare qualcosina di piu affidabile e duraturo , della pesca queste sono le cose che mi piacciono, i lanci sono piu che secondari.
Ma visto che il mommotti si lanciava molto di meno di un blues code allora mi e venuto un dubbio sulla distanza che facevo , se poteva essere migliorata oppure e gia il massimo, tutto qui! ciao e grazie spero sia stato chiaro :smt040
una spiegazione logica e sicuramente valida è che il blucode è 110 mm molto compatto del peso di 25 gr
il mommotti è 180 e ne pesa 26 ripartiti nella lunghezza maggiore va da se che nel lancio è svantaggiato..come tutti i jerk minnow di lunghezza superiore ai 140.
poi devi considerare il fatto che la paletta offre turbolenza aereodinamica in volo e peggiorare nel lancio..cosa che il bluescode non ha..quindi forse è l'insieme che porta il bluescode a essere piu prestazionale rispetto a tutti i longminnow non solo il mommotti..
comunque io non ho mai misurato i lanci che faccio col mommotti e io sono uno che ha una leva impressionante sul lancio ma raggiungere 60 mt mi sembrano tanti..comunque se dici questo perchè non dovrei crederti..??? :smt023
alessandro Bagnoli
staff Seaspin

maupetrucci
Member
Messaggi: 155
Iscritto il: mer nov 02, 2011 12:48 pm

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da maupetrucci » lun nov 07, 2011 6:34 pm

ciao hai ragione , il bles code automaticamente si lancia di piu per le sue caratteristiche.
Attento pero, :-D io col mommotti riesco a fare 50 metri ma non 60 , non ho mai detto d
i aver fatto 60 metri col mommotti,max 55 se ho un po di vento leggermente a favore. :grin:
Il mommotti 190 invece come si lancia ? e piu aereodinamico del 180? ho notato che nel lancio il mommotti non e mai preciso e si muove leggermente nel lancio.
Da dire che ho avuto meno svolazzamenti e imprecisioni quando lanciavo in verticale ,e di piu quando caricavo lateralmente. grazie di tutto :grin:

Avatar utente
freestex
Senior Member
Messaggi: 2962
Iscritto il: ven giu 03, 2005 10:29 am
Località: Quartu S.Elena (CA)
Contatta:

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da freestex » lun nov 07, 2011 8:03 pm

maupetrucci ha scritto:Il mommotti 190 invece come si lancia ? e piu aereodinamico del 180? ho notato che nel lancio il mommotti non e mai preciso e si muove leggermente nel lancio.
Da dire che ho avuto meno svolazzamenti e imprecisioni quando lanciavo in verticale ,e di piu quando caricavo lateralmente. grazie di tutto :grin:
Mau, è meglio se ti rileggi l'argomento da capo, si è già parlato e risposto abbondantemente alle tue domande, c'è gia tutto :wink:
Stefano Pisu
Staff Seaspin
www.utopiatackle.com/shop

- TAKE IT EASY -

Avatar utente
il dottore
Senior Member
Messaggi: 776
Iscritto il: mer nov 09, 2005 10:06 pm
Località: Giulianova (TE)

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da il dottore » ven nov 11, 2011 10:16 am

Mha, la mia esperienza con i mommotti, a parte una leccia salentina da 2 kg, non è molto positiva! 2 da 140 nuovi e tirati fuori dalle scatole un lancio ciascuno e spalettati!!! E c'era solo ed esclusivamente sabbia. Tutti e dico tutti col tempo, nonostante li abbia sempre sciacquati dopo le pescate, si sono aperto sul dorso con un solco sagittale che va dall'anellino all'ancoretta di coda!!! Per un artificiale che costa quasi 20 euro sembra uno fatto in cina dai peggiori cinesi!!!! Scusate ma 19 euro a mommotti non sono bruscolini!
Gabriele
...per aspera sic itur ad astra...

Avatar utente
kermit
Member
Messaggi: 139
Iscritto il: ven ott 24, 2008 6:06 pm
Località: Roma

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da kermit » ven nov 11, 2011 10:46 am

Anch'io ho segnalato la stessa cosa ma mi è stato risposto che non può essere considerato un difetto di fabbrica...

Peccato che Utopia Tackle non voglia affrontare il problema della fragilità del Mommotti perché, a parte questo problema, è un ottimo artificiale.

Ciao,
Marco.

Avatar utente
il dottore
Senior Member
Messaggi: 776
Iscritto il: mer nov 09, 2005 10:06 pm
Località: Giulianova (TE)

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da il dottore » ven nov 11, 2011 11:20 am

Bhè potrebbe non essere considerato un difetto di fabbrica ma i miei, i solchi, ce li hanno tutti. Forse non ne ho molti, ne ho "solo" nove, 5 da 140 e 4 da 180, e non ce n'è uno senza problemi...addirittura di quelli da 180 ne ho usato uno soltanto, quindi tre sono intonsi e ancora con gli elastici alle ancorette, e comunque spaccati sul dorso. Mi è capitata una partita sfigata????
Mi verrebbe da chiedere un bel rimborsino in Buginu così da verificare se la sfiga è solo sui mommotti!!!
...per aspera sic itur ad astra...

Avatar utente
Massimo
Amministratore e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 8386
Iscritto il: sab mag 28, 2005 3:52 pm
Località: Cagliari

Re: Close Up artificiali: Mommotti di Seaspin

Messaggio da Massimo » ven nov 11, 2011 11:22 am

il dottore ha scritto:Mha, la mia esperienza con i mommotti, a parte una leccia salentina da 2 kg, non è molto positiva! 2 da 140 nuovi e tirati fuori dalle scatole un lancio ciascuno e spalettati!!! E c'era solo ed esclusivamente sabbia. Tutti e dico tutti col tempo, nonostante li abbia sempre sciacquati dopo le pescate, si sono aperto sul dorso con un solco sagittale che va dall'anellino all'ancoretta di coda!!! Per un artificiale che costa quasi 20 euro sembra uno fatto in cina dai peggiori cinesi!!!! Scusate ma 19 euro a mommotti non sono bruscolini!
Gabriele
Ciao Gabriele mi spiace la tua affermazione ma é in netto contrasto con i dati che abbiamo noi. Con questo post rispondo anche a Marco

A oggi abbiamo venduto un numero tale di esemplari di mommotti 140 che abbiamo statistiche concrete sempre in aggiornamento e le percentuali di difetti che si sono riscontrati sono molto basse in proporzione.
E considera che avere un forum a disposizione ci permette di dare un customer service che altri marchi non hanno ed in particolare a dare voce a molti che altrimenti non avrebbero la possibilità o la facilità per segnalare il problema come avete fatto voi. In generale ad avere un polso della situazione molto aggiornato.
Percentuali basse dicevo al punto tale da non indurci a fare delle modifiche specifiche sul prodotto perché non possono essere imputate a difetti progettuali.
Al contrario siamo intervenuti subito sul mommotti 190
Esistono poi dei controlli post produzione fatti direttamente dalla fabbrica che vengono ulteriormente ribaditi da noi per valutare la qualità dei vari lotti che ci arrivano.
Con questo non voglio dire che non ci siano dei problemi, nessun marchio non ha dei problemi, ma che, come ribadisco, sono assolutamente bassi.
Usarli sulla sabbia non vuol dire metterli al riparo da rischi, in particolare di spalettamenti, perché la sabbia spesso non é omogenea e magari senza che te ne sei accorto hai colpito, proprio con il muso, quel sasso sommerso che non ti aspettavi di trovare. A me é capitato con un shore line.
L'apertura sagittale fino ad ora si é quasi sempre verificata quando l'artificiale ha subito forti sbalzi di temperatura.
Massimo Della Salda
Staff Seaspin

Rispondi