close-up accessori : le jack clip

Schede tecniche e recensioni prodotti a marchio Seaspin

Moderatori: Massimo, jackhunter, Staff Moderatori

Avatar utente
alessandro1973
Senior Member
Messaggi: 3416
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:28 am
Località: rosignano solvay livorno

close-up accessori : le jack clip

Messaggio da alessandro1973 » gio apr 16, 2009 1:07 pm

partiamo dal presupposto che ce ne sono decine d moschettoni-clip adeguati..ma non sempre ideali per le nostre esigenze di pesca..da questo dall'idea di marcojackhunter sono nate le jack.nuove clip costruite appositamente per utilizzi gravosi e non con altissime capacità di carico e minima deformazione sotto trazione...
dividerò questa scheda tecnica sotto 2 aspetti..
il primo puramente tecnico e costruttivo dove la parola è passata a marco..che ha , viste le conoscenze tecniche, molto + feeling per parlare di queste cose...
descrzione tecnica
• La peculiarità principale di questa clip è quella di essere l’unica ad avere la forma a “pera” o “goccia” con un passaggio unico del filo di metallo nell’anello degli artificiali, ci sono altre clip con una forma assimilabile a questa ma nel punto di applicazione il filo è doppiato.
• La cuspide della clip ha un angolo e un raggio ridotto in modo da vincolare il nodo del terminale in quella posizione opponendosi all scivolamento verso le parti terminali, cosa che potrebbe causare lo sgancio del complesso clip-artificiale dal leader.
Immagine
• L’appendice di “inserimento” ha un’angolazione molto più pronunciata di quelle esistenti sul mercato, vicina all’angolo retto, questo consente una maggior facilità e versatilità di montaggio nonostante lo spazio esiguo.
• La clip è realizzata in una lega d’acciaio AISI 316-Ti ( al titanio), questo permette di aver una assoluta inalterabilità agli agenti esterni come la salsedine e allo sfregamento su superfici abrasive tipo pietre e sabbia , oltre ad evitare il difetto classico delle clips esistenti sul mercato che per raggiungere il carico desiderato utilizzano acciai armonici molto più duri ma che sotto sforzo eccessivo si possono spezzare.
• Il concetto di funzionamento (oggetto di copyright) è lo stesso di una molla a pressione, infatti il capo di inserimento punta con una determinata forza e angolazione contro il filo sottostante, creando una pressione costante che tende a spingere l’anello dell’artificiale verso la sua zona di stazionamento; questo principio è valutabile dal “clik” che si sente durante l’aggancio dell’artificiale e serve a ridurre al minimo le possibilità di sgancio accidentale.
Immagine
• La produzione viene fatta con macchinari a controllo numerico di altissima precisione e affidabilità, con un controllo finale qualitativo pezzo per pezzo.
• La forma e la sovrapposizione delle parti è stata studiata al computer per avere la massima idrodinamicità possibile, compatibilmente con le esifìgenze tecniche, in modo da influenzare il meno possibile il nuoto di minnow palettati.
• A parità di carico e resistenza all’ossido REALE con clips concorrenti si ha un peso nettamente inferiore, sia per la lega utilizzata, sia per la forma che consente di utilizzare un diametro di filo più sottile.
• Il carico dichiarato corrisponde alla trazione sopportabile senza che si verifichino deformazioni permanenti.
• Dopo la formatura si esegue un trattamento meccanico di levigatura delle asperità delle parti finali (burattatura o vibratura abrasiva), che risultando taglienti potrebbero recidere il terminale al quale sono fissate le clips.
• Il trattamento di tempra viene eseguito in una soluzione particolare che oltre a dare una ulteriore protezione superficiale, conferiscono alla clip il colore semi brunito, la scomparsa di questa brunitura non comporta nessun effetto sulle doti meccaniche.
• Il metodo di aggancio è quello classico di questo genere di link, ma in presenza di un anello dell’artificiale particolarmente spesso si può facilitare l’innesto appoggiando il capo di stop, quello che serve a chiudere la zona di contenimento dell’artificiale, direttamente sull’anello dello stesso e spingendo in avanti si provoca l’apertura della clip, muovendo poi l’artificiale fra i due fili aperti si fa scorrere sino al capo di innesto.
descrizione pratica
ovviamente questa è una mia interpretazione delle clip paragonandole alle ben + famose breakaway e snapclip della evergreen...
Immagine
a primo impatto come avrete visto ho messo a paragone le clip per dimensione e range di potenza..
tutte e 3 mantengono senza problema i 15lb(evergreen) mentre le breakaway la casa la da x 35 e i jack invece sono 20lb(sottostimate)
partendo dalla evergreen è l'oggetto + leggere delle 3 ha un'aggancio + macchinoso e allo stesso tempo meno resistente..poichè col tempo e il movimento apri-chiudi tende ad allentarsi con conseguente possibilità in combattimento di apertura accidentale, soprattutto sugli scarti laterali o come nei popper dove il gancino di chiusura potrebbe far leva sul bordo della esc e aprirsi con conseguente desciappamento dell'arco...
l'unico utilizzo che vedo e che utilizzo per queste clip è nella pesca con micro minnow a trote e sugherelli di medio-piccole dimensione..ma quando è in condizioni di nuovo eo quasi può reggere tranquillamente una spigola di diemnsioni generose..
pregio maggiore non c'è perdita di esca in condizioni di clip nuova e consente alle micro esche di non appesantirsi nel movimento, capacità data dal ridotto peso...
le breakaway dalla sua hanno una taratura d 35lb.
forma e dimensioni non contenute e potenza sulla trazione molto inferiore dal dichiarato...
in effetti qui c'è da fare una puntualizzazione..
i break prima erano di un colore molto + chiaro e avevano una resistenza all'inserimeno molto maggiore della seconda serie..color ambrato..che sinceramente , tengono poco e la chiusura di inserimento è molto molto lasca anche nuova..
con l'utilizzo la clip perde molto della sua ergonmicità riducendo drasticamente il potere chiudente con conseguente pericolo di perdita di esca in combattimento..
come descrtto l'arco tondo di legatura tende a far ruotare sul cerchio il nodo con possibilità di carichi lateralei del break cn fuoriuscita del nodo dalla clip...
ho parlato prima delle concorrenti perchè potrete verificare i punti di forza della clip di marco siano proprio i punti sfavorevoli delle altre clip...
la clip jack è leggera ma potente, ha la ptenza dichiarata che mantiene fino a che non la perdete, dovuta al materiale che è stato utilizzato...
ha il nasino piegato di inserimento per ovviare la possibilità di perdita di artificiale, soprattutto sui jig-metal jig...
ha la forma a pera per far si di non far scorrere il nodo sul clip(ovviamente anche le beak possono andar bene..basta una puntina di attack sul nodo e problema risolto..)
l'inserimento le prime volte risulta macchinoso..soprattutto per le esche col ring ..ma quando hai preso la mano risulta di una facilità estrema tanto da applicarlo anche al buio...
nel nuoto , soprattutto il 20 e il 35 lb hanno una minima resistenza all'acqua con conseguente riduzione di turbolenze e cosa da non poco non disturba il movimento dell'esca..altro fatore piacevole che la forma tende anche a far scivolare meglio le alghe che si depositano sul filo.
(ovviamente la posidonia..i filacci rimangono come tutte...)
ho agganciato un paio di volte con il 30 lb e le clip da 20lb e si è rotto una volta il terminale una volta l'artificiale...e la clip era intatta..
vengono vendute con il formato da 20-35-70
Immagine
ultimo appunto per chi ha detto che lo comprerebbe mai perchè non passano come le breakaway dall'apicale da 7...
come ha già detto ellevu il nodo ogni pescata e non solo..a volte anche di + andrebbe rifatto...
posso capirvi sulle 2 pz ma le monopezzo è inutile che vi passi dall'apicale...io comunque male che vada faccio il nodo 2 volte a pescata..
non voglio proprio perdere il pesce della vita per un nodo usurato... :smt018
ovviamente questo close-up è stato fatto per rendersi conto con che clip avete a che fare rispetto tutte le altre concorrenti..
con questo lascio la parola ad altri che le hanno utilizzato e che voglio dire la sua
Ultima modifica di alessandro1973 il gio apr 16, 2009 4:09 pm, modificato 1 volta in totale.
alessandro Bagnoli
staff Seaspin

Fabio_Piras
Senior Member
Messaggi: 3142
Iscritto il: mar ago 29, 2006 9:50 pm
Località: PORTO TORRES

Messaggio da Fabio_Piras » gio apr 16, 2009 1:15 pm

a conti fatti, con la 20 lb si può fare qualsiasi pesca media?

cioè potrebbe essere tranquillamente un sostituto del break 35?
Fabio Piras

Avatar utente
alessandro1973
Senior Member
Messaggi: 3416
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:28 am
Località: rosignano solvay livorno

Messaggio da alessandro1973 » gio apr 16, 2009 1:35 pm

Fabio_Piras ha scritto:a conti fatti, con la 20 lb si può fare qualsiasi pesca media?

cioè potrebbe essere tranquillamente un sostituto del break 35?
media secondo me si..
se cominci a fare lecce e serroni ...forse è meglio la 35lb...
la 70 ci puoi tirare su le balene... :-D
alessandro Bagnoli
staff Seaspin

Avatar utente
Rubens
Senior Member
Messaggi: 861
Iscritto il: dom ott 02, 2005 11:59 am
Località: PISA
Contatta:

Messaggio da Rubens » gio apr 16, 2009 3:25 pm

Fabio_Piras ha scritto:a conti fatti, con la 20 lb si può fare qualsiasi pesca media?

cioè potrebbe essere tranquillamente un sostituto del break 35?
penso di esser stato il primo a testare veramente le 20 lb..insieme a Marco..e secondo la mia modesta opinione vanno benissimo per il medio.
Io ci faccio dalla spigola al barracuda al serrone e se mi abbocca la leccia sono sicuro al 100% di tirarla su...

Quel che certo è che se uno sa gestire la sua frizione..non perderà MAI un pesce con quelle clips! :smt023

Faccio UFFICIALMENTE i complimenti a Marco perchè siamo partiti quest'estate con le chiacchere....pensavamo ad una clip che fosse piu piccola del brack35 ma che avesse comunque quella tenuta..e lui cel'ha sfornata! :smt023
...e adesso sotto alle prossime idee................. :cool:
Giacomo

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4421
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Messaggio da jackhunter » gio apr 16, 2009 3:34 pm

ringrazio tanto Alessandro per aver stilato il close-up al posto mio, sono riuscito a dargli solo i dati tecnici, non riuscivo proprio a trovare il tempo di farlo e non volevo far passare troppo tempo, dato che stavamo praticamente inquinando un altro 3D con i commenti sui jack

rinnovo i ringraziamenti a tutti coloro che hanno collaborato alla messa a punto e ai test e Massimo per avermi dato questa opportunità.

Per rispondere a Fabio, tra le varie prove che sonostate fatte, c'è stata anche quella di pescare con treccia e leader da 30lb montando la clip da 20, sempre rotture sui nodi o sulla treccia, mai una clip aperta...ovviamente non è una certezza assoluta, ma posso garantirti che sulle 20lb dichiarate c'è un bel margine di sicurezza.
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
iulius
Senior Member
Messaggi: 520
Iscritto il: ven giu 09, 2006 12:31 pm
Località: Calabria

Messaggio da iulius » gio apr 16, 2009 4:13 pm

Non ho avuto il piacere di provare queste nuove clip, ma non ci
vedu nulla di nuovo rispetto alle decine presenti sul mercato.
Sicuramente sono un pò più piccine rispetto ai breakway (non di moltissimo) e ciò può far comodo.
Mi chiedo se la forma a goccia possa creare dei problemi di passaggio, più
di un breakway, della clip attraverso l'apicale....

Con questo mio intervento voglio esprimere solamente delle sensazioni
e nulla più, perchè, ripeto non ne ho avuto nessuna fra le mani

:wink:
Lo Sviluppo Sostenibile è "uno sviluppo che risponde alle esigenze del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie".

Avatar utente
barracudasusini
Senior Member
Messaggi: 4613
Iscritto il: lun dic 03, 2007 5:46 pm
Località: PISA

Messaggio da barracudasusini » gio apr 16, 2009 5:12 pm

veramente ottime clip....anzi direi eccezzionali.
Vanno bene con tutte le esche che mediamente si usano per insidiare dalla spigola alla leccia.....
Al contrario del breakaway che risultaa molto ingombrante e poco performante con esche piccole..diciamo sotto i 10cm io pesco tranquillamente con le jack (quelle gentilmente date in prova che cominciano a scarseggiare :smt021 :smt021 :smt019 )anche con esche sotto i 10cm.
Grande Marco...sotto tutti i profili :smt023
Per chi non trova innovazione rispetto alle breakaway..beh che dire..provatele e poi se ne riparla.
PS: vantaggino non di poco conto....avendo la forma asimmetrica si riesce a stringerle in mano e capire da che parte infilare il plastichetto anche nel buio del piu' profondo c@@o....e senza guardare :smt023 :cool:
"Non servono fenomeni per pescare tanto i pesci li piglia chi ci va...e soprattutto chi va dove ci sono"

Glauco

Avatar utente
Anguilla
Senior Member
Messaggi: 462
Iscritto il: gio gen 10, 2008 5:23 pm
Località: Ventimiglia - IM

Messaggio da Anguilla » gio apr 16, 2009 5:28 pm

Sinceramente mi ero trovato benissimo anche con la prima versione "prototipo", immagino che l'adozione del gambo leggermente ricurvo abbia ulteriormente migliorato il prodotto.


Peccato che ora però sia rimasto senza.
Lo shop non potrebbe fare uno strappo alla regola dell'ammontare minimo per le clips ? :-D
[img]http://farm4.static.flickr.com/3224/2885487338_7968002b05_o.gif[/img] [size=150]Matteo Mannini[/size]

Avatar utente
pdv72
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 2702
Iscritto il: dom lug 03, 2005 4:48 pm
Località: Vecchiano (PI)
Contatta:

Messaggio da pdv72 » gio apr 16, 2009 6:15 pm

Io ho provato e piccole e le reputo eccezzionali, grande Marco.... :smt038 lodevole iniziativa :smt023
Francesco Paolini

Avatar utente
loter66
Senior Member
Messaggi: 373
Iscritto il: mer mag 07, 2008 7:12 pm
Località: firenze (provincia)

Messaggio da loter66 » gio apr 16, 2009 7:25 pm

Quoto anguilla, e mi associo alla richiesta.
Le voglioooooooooo!!!!!!!!!!! E non ho bisogno di altro. Come posso fare?
lorenzo

Avatar utente
Armando
Senior Member
Messaggi: 4458
Iscritto il: mar giu 07, 2005 11:35 am
Località: Montichiari BS

Messaggio da Armando » gio apr 16, 2009 8:04 pm

Sapendo che vengono dalla passione e capacità di jackunter, e dai test e dai consigli di altri amici, sono certo che andranno benissimo e non vedo l'ora di provarle.

(Ale, a montare le canne sei forte :smt023 , ma le foto non sono il tuo mestiere :smt009 ) :lol:

Avatar utente
il nonno
Senior Member
Messaggi: 3243
Iscritto il: lun gen 07, 2008 1:11 pm
Località: Grosseto
Contatta:

Messaggio da il nonno » gio apr 16, 2009 8:22 pm

confermo anche io quello che ho già detto in precedenza....alessandro nella sua descrizione credo sia stato perfetto, mostrendo l'unico neo delle clip con l'utilizzo di microesche (nelle quali continuo ad usare gli evergreen) per il resto molto meglio delle breakaway, appena finisco la scorta (per la quale ringrazio ancora dell'omaggio!) ne pagherò volentieri il giusto prezzo per riaverle! come ogni ottima idea è giusto pagarne un consono copyright!
Andrea
...Basta, per oggi basta così, il mare è generoso per chi lo rispetta, per chi lo vive dentro, per chi ne sa cogliere il significato....Francesco.

Album Flickr http://www.flickr.com/photos/103224765@N06/
Collaboratore Seaspin e DUO

Avatar utente
alessandro1973
Senior Member
Messaggi: 3416
Iscritto il: sab giu 04, 2005 9:28 am
Località: rosignano solvay livorno

Messaggio da alessandro1973 » gio apr 16, 2009 9:00 pm

Armando ha scritto:Sapendo che vengono dalla passione e capacità di jackunter, e dai test e dai consigli di altri amici, sono certo che andranno benissimo e non vedo l'ora di provarle.

(Ale, a montare le canne sei forte :smt023 , ma le foto non sono il tuo mestiere :smt009 ) :lol:
grazie armandino...in effetti io e le foto non andiamo per niente d'accordo...
prima mettevo i pannoloni e salviette..poi le scarpe e i piedi..stavolta mi ci veniva la mezzaluna d'ombra del flash..sono proprio na schiappa...
alessandro Bagnoli
staff Seaspin

Avatar utente
Patrizio
Senior Member
Messaggi: 1010
Iscritto il: mer giu 08, 2005 3:25 pm
Località: Figline Valdarno Firenze

Messaggio da Patrizio » gio apr 16, 2009 10:24 pm

..anche io reputo i nuovi moschettoni degli ottimi sostituti dei breakaway, sicuramente non dovrò più mettermi a guardare se il moschettone è difettato come nei breakaway, in ogni bustina ce n'ha 7 su 10 difettati maremma maiala.....
Considerazione positiva: ....Ho notato che il nodo, come detto da Ale, tente ad essere più in asse (curva più stretta), contrariamente all'altro moschettone che ogni volta controllavo perchè si spostava (curva più larga).
Ottimo Marco bellissimo lavoro complimenti :smt023
Patrizio Luzzi
""obiettivo a 2 cifre....""

Avatar utente
Tempesta
Senior Member
Messaggi: 6204
Iscritto il: mer ott 12, 2005 7:49 am
Località: Grosseto

Messaggio da Tempesta » ven apr 17, 2009 10:58 pm

Adesso che è uscito il close up, e soprattutto le clips possono essere a disposizione di chiunque le voglia provare, posso esprimere le mie impressioni.
Parlerò solo del Jack 20, l'unico che ho provato con un minimo di continuità.

Inizio col dire che il mio assetto di pesca classico è il breakway da 35 se pesco con treccia da 30lb, e gli agganci Evergreen o Bobbo o Cultiva se pesco con treccia da 20 lb.
Questo perchè se pesco con la 20 lb il target sono quelle pesche in cui posso usare artificiali anche piccoli e con loro il breakway è esagerato per grandezza, peso e ingombro.
Su un jigghetto da 18 gr, un minnow da 7 cm, un harpoon da 12 gr è più grosso il gancio dell'esca :smt005 :smt005

Il problema che mi si è posto svariate (ma davvero svariate!) volte pescando con i moschettoni a gancio (anche quelli buonissimi) è stato lo sgancio accidentale con addrizzatura del moschettone e perdita del pesce e dell'artificiale.
Questo perchè pescando con esche piccole non è raro che il pesce abbia in bocca l'intero artificiale; in questo caso se con la bocca preme sul moschettone può provocare lo sgancio accidentale...a questo punto la frittata è fatta :smt005 :smt005

Il Jack 20 mi ha risolto questo problema.
E' piccolo, è resistente, col 20 lb non cederà mai prima del filo o del nodo, ed essendo a clips è molto protetto da sganci accidentali o da "morsicatura" ed è quanto di più comodo ci possa essere per cambiare gli artificiali (come i Breakway o similari, del resto).

Ad un pranzo tra iscritti, mentre facevo conoscenza di amici del forum, conobbi Marco (Jack) e lui mi chiese gentilmente se avevo voglia di provare delle clips che stava progettando. (Il perchè lo propose proprio a me è tutt'ora un mistero :smt005 :smt005 forse perchè come lui pesco molto dalla barca e ci capita di usare artificiali piccoli e prendere pesci dalla bocca grossa :-D :-D )
A colpo d'occhio mi piacquero subito...forse erano quelli che cercavo.
In pesca si dimostrarono perfetti per le mie esigenze, l'unico problema che rilevai (ma poteva dipendere da me) era la difficoltà d'inserimento dovuta alla notevole forza con cui l'aggancio forza contro il filo.
Proposi quindi di farli con l'invito piegato (penso che non sarò stato il solo).....e mi sembra che il consiglio si sia dimostrato valido vista la messa in produzione con questa modifica.

Le clips che ho potuto avere sono tutte (ma tutte!) esattamente uguali fra loro, non ce n'è una un pò lenta o con la barretta trasversale che si distacchi dal filo opposto; indice o di una macchina produttrice eccezionale o di un bel controllo di qualità post produzione. :smt023

Chi usa le clips per pescare, deve necessariamente (secondo me) togliere i ring agli artificiali, ed ero molto curioso nel vedere che difficoltà di inserimento avrei avuto in una clip di piccole dimensioni.
Devo dire che ho agganciato con facilità tutti gli artificiali classici, e sono riuscito senza particolare difficoltà ad agganciare anche dei Mirrolure che hanno degli anelli di spessore veramente notevole.
Qualche problema si ha con quegli artificiali il cui anello è posto in posizione leggermente incavata (di solito i popper convessi o i minnow con aggancio inglobato nella paletta tipo Yozuri F ) ma questi problemi si pongono a qualunque clips, anzi più sono lunghe e peggio si inseriscono.

Provandoli a secco (col pesce col cavolo che fò le prove a vedere che si rompe prima :-D :-D ) mi si è sempre rotto il complesso treccia/terminale/nodo e mai la clips.
Quest'ultima non ha mai dimostrato grosse deformazioni permanenti (sotto il carico delle prove si deforma leggermente ma rimane nel campo delle deformazioni elastiche).

Un'ottimo lavoro fatto da uno che di materiali e macchine utensili se ne intende (che lo faccia per lavoro? :-D :-D).

Esorto Marco a mantenere questo standard qualitativo nella produzione....non farti prendere la mano se avrai una forte richiesta :wink:
[b]Mai dimenticare chi siamo e da dove veniamo.[/b]

Avatar utente
Davide
senior old forum
Messaggi: 12841
Iscritto il: sab giu 04, 2005 6:53 pm
Località: (Zena)

Messaggio da Davide » sab apr 18, 2009 6:33 am

Mi aggiungo :grin: fino ad oggi ho sempre usato moschetoni classici, tipo duolock, trovandomi devo dire molto bene, mentre per pesche più leggere uso tranquillamente evergreen... ogni tanto il problema paventato da Enzo si è effettivamente proposto (perdita artificiale), mentre per me un problema dei moschettoni classici sta nel ricciolino terminale, quello per poter chiudere l'aggancio, su certe esche è una vera rottura di balle :-D . Col Jack questo problema non sussiste, perchè, per quanto ho provato, mettere e togliere l'esca è un giochino da ragazzi, semplice, veloce e immediato!!!

Esorto Marco a provare un moschettone col filo più sottile :grin: :smt023
:grin:
Davide Boledi
Staff Seaspin

pescaricreativa.org
SonOTS un fan accanito e potenzialmente pericoloso del signor Al Backet. Seghi-so!!!

Fabio_Piras
Senior Member
Messaggi: 3142
Iscritto il: mar ago 29, 2006 9:50 pm
Località: PORTO TORRES

Messaggio da Fabio_Piras » sab apr 18, 2009 6:21 pm

ottimo!! sicuramente da provare dunque!
Fabio Piras

Avatar utente
iulius
Senior Member
Messaggi: 520
Iscritto il: ven giu 09, 2006 12:31 pm
Località: Calabria

Messaggio da iulius » sab apr 18, 2009 6:31 pm

Bhe visto tutti questi commenti positivi e tutte le prove fatte
mi sa che devo provarli anche io.... :smt023 :-D :-D
Lo Sviluppo Sostenibile è "uno sviluppo che risponde alle esigenze del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie".

Avatar utente
loter66
Senior Member
Messaggi: 373
Iscritto il: mer mag 07, 2008 7:12 pm
Località: firenze (provincia)

Messaggio da loter66 » dom apr 19, 2009 4:35 pm

Una domanda.
Leggendo varii commenti mi è sembrato di capire,ma forse mi sbaglio io , che agli artificiali con anellino vanno tolti gli anelli per permetterne l' aggancio.
Anche io ho provato l' oggetto in questione, però non ho avuto la necessità di togliere gli anelli dagli artificiali, anzi li ho sempre agganciati bene, come mai? Premetto che io avevo i 35 libbre.
lorenzo

Avatar utente
P@olo
Senior Member
Messaggi: 4099
Iscritto il: gio giu 02, 2005 4:02 pm
Località: Sassari

Messaggio da P@olo » dom apr 19, 2009 6:12 pm

Non è che va tolto per forza l'anellino, ma senza agganci l'artificiale molto più facilmente :smt023
Paolo

Avatar utente
MaxBass
Senior Member
Messaggi: 514
Iscritto il: sab giu 18, 2005 12:30 pm
Località: Cosenza

Messaggio da MaxBass » dom apr 19, 2009 6:52 pm

Li ho provati anche io e mi sono trovato davvero bene :smt023 :smt023 :smt023 :smt023
[img]http://i43.photobucket.com/albums/e372/maxbass66/maxbass/logo_CR.gif[/img]
Massimo

Avatar utente
barracudasusini
Senior Member
Messaggi: 4613
Iscritto il: lun dic 03, 2007 5:46 pm
Località: PISA

Messaggio da barracudasusini » dom apr 19, 2009 8:19 pm

Posso aggiungere una cosa all'esaustivo resoconto di enzo.
Forzando la clip (oramai usata una decina di uscite e dopo aver salpato di peso diversi pesci senza fare una pecca) per far entrare un artifiale ostico(i palettoni citati da enzo) al buio mi sono reso conto di averla allargata..allorche' ho provato a stringerla con le pinze....risultato: e' tornata come nuova nella stessa posizione senza dover calibrare.
Non sono un mecanico ne esperto in torsioni meccaniche ma e' certamente un segale ultrapositivo sull'afidabilita' della curva e della memoria del materiale :smt023

Unico scoglio:
Vedendole cosi piccole e performanti ho avuto da subito la lampadina accesa per l'utilizzo a spigole in ambienti soft.
Si fa fatica a far entrare certi jiggettini o ami offset sotto una certa misura causa il diametro del filo..esortazione a Marco a creare un 12-14LB a filo piu' sottile
Non e' una critica..anzi..sarebbe pretendere troppo :smt023 :cool: ma se la fa :grin: :cool:
"Non servono fenomeni per pescare tanto i pesci li piglia chi ci va...e soprattutto chi va dove ci sono"

Glauco

Avatar utente
Simone F
Senior Member
Messaggi: 3790
Iscritto il: mar dic 25, 2007 10:28 pm
Località: Roma

Messaggio da Simone F » dom apr 19, 2009 9:36 pm

Ho provato venerdi sera le 35lb, con SL14 e 17, heavy surfer e amnis, e oggi con la 5/8 quelle da 20lb, con pescetti piu' piccini, dal BC60 fino all'amnis.

Nulla da eccepire, lo scatto "secco" di quando entra l'anellino è una garanzia, e sono riuscito su quella da 20lb ad agganciare un BC 60 con il suo anellino, quindi nessun problema anche da questo punto di vista.

Il beakaway usato di nuovo dopo le jack ... mi sembra quasi un giocattolo, credo che passero' definitivamente pure io alle jack.

Le devo testare intensamente con i jig, per ora promosse.

Ciao
Simone, il più figo di tutti a montare le canne sancruà, ciabatta blu e irbudellodisumà

http://www.madspin.biz

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4421
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Messaggio da jackhunter » lun apr 20, 2009 7:36 am

loter66 ha scritto:Una domanda.
Leggendo varii commenti mi è sembrato di capire,ma forse mi sbaglio io , che agli artificiali con anellino vanno tolti gli anelli per permetterne l' aggancio.
Anche io ho provato l' oggetto in questione, però non ho avuto la necessità di togliere gli anelli dagli artificiali, anzi li ho sempre agganciati bene, come mai? Premetto che io avevo i 35 libbre.
quelle che avevi tu erano le 20lb!

Non è detto che tu non possa agganciare direttamente all'anellino, è solo questione di pratica e di dimensione dell'anellino stesso, io se ci sono e mi danno fiducia li lascio, altrimenti li tolgo, spesso il trucco è cercare di far agganciare il Jack (mi fa ancora strano dirlo!) sul punto dove lo split ha il filo singolo e tutto diventa più semplice.
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4421
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Messaggio da jackhunter » lun apr 20, 2009 7:45 am

barracudasusini ha scritto:Forzando la clip (oramai usata una decina di uscite e dopo aver salpato di peso diversi pesci senza fare una pecca) per far entrare un artifiale ostico(i palettoni citati da enzo) al buio mi sono reso conto di averla allargata..allorche' ho provato a stringerla con le pinze....risultato: e' tornata come nuova nella stessa posizione senza dover calibrare.
Glauco, su quel tipo di artificiali, prova a fare l'inerimento a rovescio e cioè punta contro l'anellino la parte di stop, il tratto di filo trasversale, e quando si apre, fai scorrere la clip finchè l'anellino è in corrispondenza del capo di inserimento, a quel punto fai ruotare la clip e tiri.

io ho risolto così su molti artificiali che hanno la'anellino "nascosto"

Riportarla alla sagoma oricinale in caso di superamento del carico, è semplicissimo, ma ricordati che quella clip ha subito uno snervamento meccanico analogo a quello con cui è stata prodotta, quindi per ritornare al carico originale, andrebbe ricotta...poi siccome il carico originale è ben più alto delle 20lb dichiarate, sicuramente non sarai molto sotto, ma fai attenzione.
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
loter66
Senior Member
Messaggi: 373
Iscritto il: mer mag 07, 2008 7:12 pm
Località: firenze (provincia)

Messaggio da loter66 » lun apr 20, 2009 8:16 am

jackhunter ha scritto:
loter66 ha scritto:Una domanda.
Leggendo varii commenti mi è sembrato di capire,ma forse mi sbaglio io , che agli artificiali con anellino vanno tolti gli anelli per permetterne l' aggancio.
Anche io ho provato l' oggetto in questione, però non ho avuto la necessità di togliere gli anelli dagli artificiali, anzi li ho sempre agganciati bene, come mai? Premetto che io avevo i 35 libbre.
quelle che avevi tu erano le 20lb!

Non è detto che tu non possa agganciare direttamente all'anellino, è solo questione di pratica e di dimensione dell'anellino stesso, io se ci sono e mi danno fiducia li lascio, altrimenti li tolgo, spesso il trucco è cercare di far agganciare il Jack (mi fa ancora strano dirlo!) sul punto dove lo split ha il filo singolo e tutto diventa più semplice.
:smt118 :smt118 Quelle erano le 20 libbre? Ero convinto per le 35.
E se quelle sono le 20 con le 35 che ci fai, ci stappi il mare? :-D
Stica alla luce di questa rivelazione mi convincono ancora di più :smt055
lorenzo

Avatar utente
Simone F
Senior Member
Messaggi: 3790
Iscritto il: mar dic 25, 2007 10:28 pm
Località: Roma

Messaggio da Simone F » lun apr 20, 2009 8:37 am

jackhunter ha scritto:
loter66 ha scritto:Una domanda.
Leggendo varii commenti mi è sembrato di capire,ma forse mi sbaglio io , che agli artificiali con anellino vanno tolti gli anelli per permetterne l' aggancio.
Anche io ho provato l' oggetto in questione, però non ho avuto la necessità di togliere gli anelli dagli artificiali, anzi li ho sempre agganciati bene, come mai? Premetto che io avevo i 35 libbre.
quelle che avevi tu erano le 20lb!

Non è detto che tu non possa agganciare direttamente all'anellino, è solo questione di pratica e di dimensione dell'anellino stesso, io se ci sono e mi danno fiducia li lascio, altrimenti li tolgo, spesso il trucco è cercare di far agganciare il Jack (mi fa ancora strano dirlo!) sul punto dove lo split ha il filo singolo e tutto diventa più semplice.
Riguardo l'anellino extra sugli artificiali, da quando uso breakaway e ora i jack li ho tolti tutti, la pancia tonda di queste clip non intralcia il nuoto.
Sono rimasti solo sui BC60 perche' sono esche piccole e leggere, che sbandano con "dolcezza", da recuperare non troppo velocemente, e un po' di liberta' in piu' sull'aggancio mi da piu' fiducia.

ciao
Simone, il più figo di tutti a montare le canne sancruà, ciabatta blu e irbudellodisumà

http://www.madspin.biz

Avatar utente
paofra
Senior Member
Messaggi: 323
Iscritto il: ven feb 06, 2009 9:32 am
Località: Tragliata- Roma

Messaggio da paofra » lun apr 20, 2009 8:38 am

provate per un paio di pescate le 20 lb. e devo dire che mi sembrano decisamente piu' affidabili dei break. Senza contare la totale mancanza di pezzi fallati!! tra un po tra i break sono piu' quelli fallati che quelli buoni, quindi ne aumenta notevolmente il prezzo in proporzione. Senza contare la necessita' di controllarli uno per uno! La difficolta' ad inserire gli anellini e' minima e dovuta alle dimensioni veramente minime dei jack, forse il vantaggio piu' evidente. Sicuramente il test e' stato breve ma la qualita' delle cose si vede da subito.
Promosse a pieni voti
Paolo Franci

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4421
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Messaggio da jackhunter » lun apr 20, 2009 8:59 am

paofra ha scritto: Senza contare la totale mancanza di pezzi fallati!!
le controllo tutte una per una, dato che è praticamente impossibile che escano tutte conformi dalle macchine, soprattutto le 20lb, quindi se me ne scappasse una ogni tanto non mi massacrate, ve la sostituisco di persona :lol: devo ammettere che al cinquemillesimo controllo un "pochino" gli occhi si incrociano :smt015

Tenete presente che io da settembre sto pescando solo con quelle difettate :-D tutto Ok!
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
paofra
Senior Member
Messaggi: 323
Iscritto il: ven feb 06, 2009 9:32 am
Località: Tragliata- Roma

Messaggio da paofra » lun apr 20, 2009 10:48 am

Tra l'altro le o provate anche con i jig di toni forzando volutamente l'ingresso senza alcun problema di allargamento, certo vanno meglio le 35 lb. ma se per pigrizia non si vuoe cambiare non ho avuto problemi.
E poi vuoi mettere un articolo fatto da uno di noi (mi ci metto anche io anche se sono una matricola) studiato per le nostre esigenze?
Paolo Franci

Avatar utente
paofra
Senior Member
Messaggi: 323
Iscritto il: ven feb 06, 2009 9:32 am
Località: Tragliata- Roma

Messaggio da paofra » lun apr 20, 2009 10:49 am

Tra l'altro le o provate anche con i jig di toni forzando volutamente l'ingresso senza alcun problema di allargamento, certo vanno meglio le 35 lb. ma se per pigrizia non si vuoe cambiare non ho avuto problemi.
E poi vuoi mettere un articolo fatto da uno di noi (mi ci metto anche io anche se sono una matricola) studiato per le nostre esigenze?
Paolo Franci

Avatar utente
paofra
Senior Member
Messaggi: 323
Iscritto il: ven feb 06, 2009 9:32 am
Località: Tragliata- Roma

Messaggio da paofra » lun apr 20, 2009 10:49 am

paofra ha scritto:Tra l'altro le o provate anche con i jig di toni forzando volutamente l'ingresso senza alcun problema di allargamento, certo vanno meglio le 35 lb. ma se per pigrizia non si vuoe cambiare non ho avuto problemi.
E poi vuoi mettere un articolo fatto da uno di noi (mi ci metto anche io anche se sono una matricola) studiato per le nostre esigenze?
oops scusate gli errori di battitura
Paolo Franci

Avatar utente
ale bass
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 3779
Iscritto il: mer mar 21, 2007 2:28 pm
Località: sassari

Messaggio da ale bass » lun apr 20, 2009 2:36 pm

è gia apena piu di un mesetto che li sto provando nella versione definitiva.
li trovo molto resistenti, la forma a goccia l'ho sempre preferita, ma prima si doveva decidere la praticita dei breakawey o la forma dei bobbostike o altri.
coi jak si puo avere entrambi in piu resistenti, e per lo piu il modello piccolo non apesantisce le esche medio leggere in punta.
ormai mi son convertito a questi :-D , coi pesci gli ho trovati molto afidabili :smt023
Alessandro Puggioni
Staff Seaspin

Avatar utente
encho
Member
Messaggi: 80
Iscritto il: gio ott 23, 2008 4:02 pm
Località: Follonica

Messaggio da encho » lun apr 20, 2009 4:46 pm

Sono già in commercio :?:
Renzo

Avatar utente
ale bass
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 3779
Iscritto il: mer mar 21, 2007 2:28 pm
Località: sassari

Messaggio da ale bass » lun apr 20, 2009 4:47 pm

Alessandro Puggioni
Staff Seaspin

Avatar utente
encho
Member
Messaggi: 80
Iscritto il: gio ott 23, 2008 4:02 pm
Località: Follonica

Messaggio da encho » lun apr 20, 2009 5:57 pm

Grazie!!! :smt023
Renzo

Avatar utente
genweb
Senior Member
Messaggi: 1224
Iscritto il: sab ago 26, 2006 2:18 am
Località: Liguria di Ponente
Contatta:

Messaggio da genweb » lun apr 20, 2009 10:18 pm

Ma cosa vuol dire che c'è il copyright? E' stato registrato un brevetto? Senza brevetto credo che chiunque possa copiarlo.
Spinning Notes: gestisci le tue uscite a spinning!

Simone Gallizia
Powered by Prowler 13

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4421
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Messaggio da jackhunter » mar apr 21, 2009 9:30 am

genweb ha scritto:Ma cosa vuol dire che c'è il copyright? E' stato registrato un brevetto? Senza brevetto credo che chiunque possa copiarlo.


:cool:
No problem!
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
genweb
Senior Member
Messaggi: 1224
Iscritto il: sab ago 26, 2006 2:18 am
Località: Liguria di Ponente
Contatta:

Messaggio da genweb » mar apr 21, 2009 5:35 pm

jackhunter ha scritto:
genweb ha scritto:Ma cosa vuol dire che c'è il copyright? E' stato registrato un brevetto? Senza brevetto credo che chiunque possa copiarlo.


:cool:
No problem!
Ovvio che non sia stato registrato un brevetto visto che costa un tantino... ma cosa vuol dire che è protetto da copyright? :-D :-D
Spinning Notes: gestisci le tue uscite a spinning!

Simone Gallizia
Powered by Prowler 13

Avatar utente
Simone F
Senior Member
Messaggi: 3790
Iscritto il: mar dic 25, 2007 10:28 pm
Località: Roma

Messaggio da Simone F » mar apr 21, 2009 10:50 pm

genweb ha scritto:
jackhunter ha scritto:
genweb ha scritto:Ma cosa vuol dire che c'è il copyright? E' stato registrato un brevetto? Senza brevetto credo che chiunque possa copiarlo.


:cool:
No problem!
Ovvio che non sia stato registrato un brevetto visto che costa un tantino... ma cosa vuol dire che è protetto da copyright? :-D :-D
forse è registrato il nome? :smt102
Simone, il più figo di tutti a montare le canne sancruà, ciabatta blu e irbudellodisumà

http://www.madspin.biz

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4421
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Messaggio da jackhunter » mer apr 22, 2009 8:06 am

genweb ha scritto:
jackhunter ha scritto:
genweb ha scritto:Ma cosa vuol dire che c'è il copyright? E' stato registrato un brevetto? Senza brevetto credo che chiunque possa copiarlo.


:cool:
No problem!
Ovvio che non sia stato registrato un brevetto visto che costa un tantino... ma cosa vuol dire che è protetto da copyright? :-D :-D
il "No problem!" stava proprio a significare che il brevetto è stato depositato e registrato.
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
Tempesta
Senior Member
Messaggi: 6204
Iscritto il: mer ott 12, 2005 7:49 am
Località: Grosseto

Messaggio da Tempesta » mer apr 22, 2009 9:50 am

Quindi chi vuole copiarli stia in campana :-D :-D :-D

Provato il 35 lb ad Inciku....nessun problema, anzi, uno sì.....l'ho perso in incaglio; è rimasto attaccato all'artificiale :smt021
[b]Mai dimenticare chi siamo e da dove veniamo.[/b]

Avatar utente
ale bass
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 3779
Iscritto il: mer mar 21, 2007 2:28 pm
Località: sassari

Messaggio da ale bass » mer apr 22, 2009 10:46 am

Enzo mache nodo avevi fattooooo :-D :smt005
Alessandro Puggioni
Staff Seaspin

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4421
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Messaggio da jackhunter » mer apr 22, 2009 3:00 pm

Tempesta ha scritto:Quindi chi vuole copiarli stia in campana :-D :-D :-D

Provato il 35 lb ad Inciku....nessun problema, anzi, uno sì.....l'ho perso in incaglio; è rimasto attaccato all'artificiale :smt021
Capito! te ne spedisco subito un pò modificati che si aprono a 5lb così perdi solo l'artificiale :-D
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Avatar utente
Tempesta
Senior Member
Messaggi: 6204
Iscritto il: mer ott 12, 2005 7:49 am
Località: Grosseto

Messaggio da Tempesta » mer apr 22, 2009 10:52 pm

ale bass ha scritto:Enzo mache nodo avevi fattooooo :-D :smt005
Quello giusto :-D Treccia da 30 lb (molto usata) finale Ayaka 0.50 (35 lb) tira a rompere....che si deve rompere...la clips?
Comunque per informazione sulla tenuta dei nodi: come giunzione tra treccia e finale avevo l'uni to uni, alla clips il Palomar.......ha rotto il palomar :wink: Forse Ricky tutti i torti non ne aveva :-D
(dare a Cesare quello che è di Cesare).

C'è da dire che i miei uni to uni sono BOMBE :-D :-D :-D
[b]Mai dimenticare chi siamo e da dove veniamo.[/b]

Avatar utente
Gigiop
Senior Member
Messaggi: 1479
Iscritto il: mar mag 02, 2006 11:24 pm
Località: Cervignano del Friuli

Messaggio da Gigiop » mer apr 22, 2009 11:48 pm

...quindi se il palomar teneva salpavi lo scoglio... :-D
Luigi

Una volta bagnato con l'acqua salata, non ti asciughi piu'

Avatar utente
Tempesta
Senior Member
Messaggi: 6204
Iscritto il: mer ott 12, 2005 7:49 am
Località: Grosseto

Messaggio da Tempesta » gio apr 23, 2009 7:08 am

Gigiop ha scritto:...quindi se il palomar teneva salpavi lo scoglio... :-D
Ci scherzi, ma una volta un bel sasso l'ho portato su :smt005 :smt005
[b]Mai dimenticare chi siamo e da dove veniamo.[/b]

Avatar utente
ale bass
Staff Seaspin e Operatore Professionale Pesca Sportiva
Messaggi: 3779
Iscritto il: mer mar 21, 2007 2:28 pm
Località: sassari

Messaggio da ale bass » gio apr 23, 2009 3:09 pm

Tempesta ha scritto:
ale bass ha scritto:Enzo mache nodo avevi fattooooo :-D :smt005
Quello giusto :-D Treccia da 30 lb (molto usata) finale Ayaka 0.50 (35 lb) tira a rompere....che si deve rompere...la clips?
Comunque per informazione sulla tenuta dei nodi: come giunzione tra treccia e finale avevo l'uni to uni, alla clips il Palomar.......ha rotto il palomar :wink: Forse Ricky tutti i torti non ne aveva :-D
(dare a Cesare quello che è di Cesare).

C'è da dire che i miei uni to uni sono BOMBE :-D :-D :-D
:smt005 , scherzavo propio perche ci stai sempre attento ai nodi :-D
Alessandro Puggioni
Staff Seaspin

Avatar utente
loter66
Senior Member
Messaggi: 373
Iscritto il: mer mag 07, 2008 7:12 pm
Località: firenze (provincia)

Messaggio da loter66 » gio apr 23, 2009 8:24 pm

Tempesta ha scritto:Quindi chi vuole copiarli stia in campana :-D :-D :-D

Provato il 35 lb ad Inciku....nessun problema, anzi, uno sì.....l'ho perso in incaglio; è rimasto attaccato all'artificiale :smt021
Cio conferma quello che avevo supposto io, se ti reggeva il nodo con le clip da 35 libbre ci stappavi il mare :-D
lorenzo

Avatar utente
Aohssoio
Member
Messaggi: 97
Iscritto il: mer dic 17, 2008 11:26 am
Località: Roma

Messaggio da Aohssoio » ven apr 24, 2009 1:52 pm

ale bass ha scritto:si li puoi trovare qua
http://www.utopiatackle.com/prodotti.ph ... easpin&t=3 :smt023
Ma c'è modo di acquistarli anche senza dover fare un ordine da 50 Euri a Utopiatackle?

Sembrano molto interessanti come caratteristiche.
Claudio

Rispondi