Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Schede tecniche e recensioni prodotti a marchio Seaspin

Moderatori: Massimo, jackhunter, Staff Moderatori

Fra02
Member
Messaggi: 143
Iscritto il: ven apr 28, 2017 4:05 pm

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da Fra02 » mer nov 07, 2018 9:11 am

Sarebbe bello leggere un confronto in pesca di tutte le quattro generazioni. Chissà se nel forum c'è qualcuno che le ha tutte...

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4372
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da jackhunter » mer nov 07, 2018 1:13 pm

A me, manca la "blu", l'ho spezzata qualche anno fa, ne lancio ho agganciato dietro le spalle :smt021
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Fra02
Member
Messaggi: 143
Iscritto il: ven apr 28, 2017 4:05 pm

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da Fra02 » mer nov 07, 2018 1:27 pm

jackhunter ha scritto:
mer nov 07, 2018 1:13 pm
A me, manca la "blu", l'ho spezzata qualche anno fa, ne lancio ho agganciato dietro le spalle :smt021
Mado...immagino :smt090
Tanto la edge ha lo stesso fusto no?

Avatar utente
alex_76
Senior Member
Messaggi: 1517
Iscritto il: lun giu 21, 2010 9:10 pm
Località: Salento

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da alex_76 » mer nov 07, 2018 6:09 pm

jackhunter ha scritto:
mer nov 07, 2018 1:13 pm
A me, manca la "blu", l'ho spezzata qualche anno fa, ne lancio ho agganciato dietro le spalle :smt021
Mamma mia..........io così ho scoppiato la RR! Ancora mi piange il cuore.......e ricordo sempre quel rumore bruttissimo! :smt021 :smt021 :smt021
BallaCoiPersici ha scritto:Insomma, non s'è salvata la fiCa dall'era digitale, figuriamoci se si salverà la pesca.
nurra ha scritto: Non finirà, perchè FB si alimenta con una benzina preziosa: il narcisismo, ecco il segreto.
maurizioA. ha scritto:Non vivo assolutamente il release come un torto, vivo come un torto (al pesce e alla natura in generale) il catch finalizzato al release, quindi la cattura come puro divertimento e la sofferenza gratuita inflitta all'animale.
Alessandro C.

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4372
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da jackhunter » gio nov 08, 2018 1:48 pm

Fra02 ha scritto:
mer nov 07, 2018 1:27 pm
jackhunter ha scritto:
mer nov 07, 2018 1:13 pm
A me, manca la "blu", l'ho spezzata qualche anno fa, ne lancio ho agganciato dietro le spalle :smt021
Mado...immagino :smt090
Tanto la edge ha lo stesso fusto no?
Ni!
Da un lato il montaggio e dall'altro un modulo più alto hanno dati una maggiore velocità come risultato.
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Fra02
Member
Messaggi: 143
Iscritto il: ven apr 28, 2017 4:05 pm

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da Fra02 » lun apr 08, 2019 12:50 pm

Sarebbe carino magari fare una foto con tutte le versioni in trazione sotto lo stesso peso, per vedere le curve una di fianco all’altra!
Soprattutto per confrontarla con la prima serie...

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4372
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da jackhunter » lun apr 08, 2019 7:46 pm

Credo abbia poco senso, la prima serie era un modulo ed un grezzo completamente diverso, la blu aveva un modulo più alto e una curva abbastanza simile, la edge più veloce e un po' più di punta, la 10°....vedrete!
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

Fra02
Member
Messaggi: 143
Iscritto il: ven apr 28, 2017 4:05 pm

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da Fra02 » mar apr 09, 2019 8:15 am

Sicuramente sarà anche questa bella! La cosa più importante per me è che abbia potenza per quando serve: qui in salento l’alletterato grosso, in questo periodo, potrebbe anche capitare. Come anche un serra di grandi dimensioni. La nuova avrà questa caratteristica, come la seconda serie (con cui è stato preso di tutto)?

Avatar utente
jackhunter
Amministratore e Staff Seaspin
Messaggi: 4372
Iscritto il: lun apr 14, 2008 11:26 am
Località: MARINA DI PISA

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da jackhunter » mar apr 09, 2019 9:05 pm

molto più simile alla "blu" ma con un pochino più di schiena e di sensibilità
Marco Calloni
Staff Seaspin
www.pescaricreativa.org

TziuMauri
New Entry
Messaggi: 6
Iscritto il: ven mar 29, 2019 1:10 pm
Località: Oristano

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da TziuMauri » gio apr 11, 2019 7:44 am

jackhunter ha scritto:
ven nov 02, 2018 7:48 pm
Mediterraneo ha scritto:
ven nov 02, 2018 6:37 pm
Uscira anche la nuova labraxina?
No! Per ora la Labtax, a seguire una 1/2 e poi una 2oz ma ancora tutto da definire
Mezza oncia? :smt055
:smt060 finesse :smt055

Fra02
Member
Messaggi: 143
Iscritto il: ven apr 28, 2017 4:05 pm

Re: Close-up canne: Seaspin Med Rod "LABRAX"

Messaggio da Fra02 » ven mag 24, 2019 9:53 pm

Lunedì scorso c’è stata una presentazione di questa canna a Lecce. Leonardo Muto ci ha spiegato come è nata, e abbiamo potuto toccarla con mano e, soprattutto, provarla in piega! Quella che abbiamo provato era la versione top, con anelli fuji sic serie k in titanio .
Vi dico subito...vista dal vivo è dannatamente bella, elegante ma contemporaneamente molto semplice. Il portamulinello è come quello delle legend inshore nuove, ma verniciato nero lucido, e gli anellini sul manico in eva, come da tradizione splittato, sono tutti colore grigio scuro, tipo gunsmoke, veramente stupenda :smt055 :smt055 . È tutto solidissimo, non ci sono né giochi né sbavature da nessuna parte, l’eva del manico era veramente ben fatta. Sono stato fortunato ad averla provata con lo stesso mulinello che ho, uno stradic fk 5000 e ci sta veramente bene. Molto ben bilanciata, la differenza di peso rispetto alla e6x inshore 7’ 5/8 che ho non si sente più di tanto. L’azione risulta decisamente fast e reattiva quando la sbatacchi a secco, lì per lì considerando che vengo da una canna molto più morbida mi sembrava molto dura. Ma la cosa cambia una volta provata al simulatore. Hanno impostato una palamita di 2-3 kg, e qui ho apprezzato bene la sua curva progressiva quando il pesce ripartiva. Normalmente si piegava solo la cima/ultimo terzo di grezzo, ma nel momento in cui c’era una fuga più seria la canna si piegava più indietro, facendo lavorare praticamente tutto il fusto. La sensazione è stata come se si “auto tarasse” sulla potenza del pesce, per citare una frase proprio di questa discussione quando si parlava della primissima serie di labrax, vecchia ormai di 12 anni, piegandosi in modo diverso in base a quello che faceva. È diversa rispetto alla mia loomis, che una volta arrivata a un terzo del fusto non piega praticamente più. Leonardo ci ha spiegato che questa nuova labrax è diversa dalla edge (quella con il manico in carbonio): è molto simile come curva alla labrax seconda serie, con il manico blu, ma a differenza di questa ha una cima molto più sensibile e un pelo più morbida (che quindi rispetto alla vecchia dovrebbe permettere di gestire tranquillamente anche esche di 15-20 grammi) ed è appena più conica dietro, quindi più schiena ed un po’ più fast rispetto alle vecchie, mantenendo però sempre una azione che quando serve diventa progressiva.
Io la vedo benissimo come la classica canna da scogliera per prede comuni: barracuda, serra, lampughe, alletterati, e perchè no anche spigole a mare mosso, proprio grazie alla maggiore sensibilità. Aspetto solo di vedere qualcuno che riesce a tirarci una bella leccia o un dentice, ma all’evento mi ha dato l’impressione di una canna pronta a tutto, di cui ti puoi fidare.
Spero solo di riuscire a prenderla per quest’estate!!! :smt026 :smt026

Rispondi